Frodi alimentari

Lunedì
25 settembre 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Consumatori


Coldiretti, con + 7,2% record storico export italian food PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Settembre 2017 14:08  |  Scritto da Redazione
E’ record storico per il Made in Italy alimentare all’estero con una crescita del +7,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui dati Istat relativi a commercio estero nei primi sette mesi del 2017 dopo che nel 2016 l’agroalimentare aveva raggiunto il massimo storico di 38,4 miliardi. Se il trend sarà mantenuto a fine anno - sottolinea la Coldiretti - saranno superati per la prima volta nella storia i 40 miliardi di euro di export agroalimentare che è cresciuto sia nei paesi dell’Unione (+5,1%) che soprattutto in quelli fuori dell’Europa dove ha messo a segno un incoraggiante +10,8%. Quasi i due terzi delle esportazioni agroalimentare - precisa la Coldiretti - interessano i Paesi dell’Unione Europea ma gli Stati Uniti - sottolinea la Coldiretti - sono di gran lunga il principale mercato dell’italian food fuori dai confini dall’Unione, ed il terzo in termini generali dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna. Il prodotto agroalimentare italiano piu’ esportato all’estero – continua la Coldiretti – è il vino seguito dall’ortofrutta fresca. L'andamento sui mercati internazionali potrebbe ulteriormente migliorare da una piu’ efficace tutela nei confronti della “agropirateria” internazionale che fattura oltre 60 miliardi di euro utilizzando impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all'Italia per prodotti taroccati che non hanno nulla a che fare con la realtà nazionale. All'estero - conclude la Coldiretti - sono falsi quasi due prodotti alimentari di tipo italiano su tre. In testa alla classifica dei prodotti più taroccati - conclude la Coldiretti - ci sono i formaggi a denominazione di origine Dop a partire dal Parmigiano Reggiano e dal Grana Padano, ma anche il Provolone, il Gorgonzola, il Pecorino Romano, l’Asiago o la Fontina. Poi ci sono i salumi più prestigiosi dal Parma al San Daniele che spesso “clonati”, ma anche gli extravergini di oliva, le conserve. A preoccupare –sottolinea la Coldiretti - sono gli effetti del Trattato di libero scambio con il  Canada (CETA) in corso di ratifica in Italia in cui per la prima volta nella storia l’Unione Europea si legittima in un trattato internazionale la pirateria alimentare a danno dei prodotti Made in Italy piu’ prestigiosi, accordando esplicitamente il via libera alle imitazioni che sfruttano i nomi delle tipicità nazionali, dall’Asiago alla Fontina dal Gorgonzola ai Prosciutti di Parma e San Daniele. Un accordo che colpisce anche il formaggio italiano piu’ esportato nel mondo, il Parmigiano Reggiano, che potrà essere liberamente prodotto e commercializzato dal Canada con la traduzione di Parmesan. La svendita dei marchi storici del Made in Italy agroalimentare non è solo un danno sul mercato canadese ma - conclude la Coldiretti - è soprattutto un pericoloso precedente nei negoziati con altri Paesi anche emergenti che sono autorizzati cosi a chiedere le stesse concessioni ai concorrenti piu’ insidiosi delle specialità Made in Italy all’estero.
 
Poggibonsi sequestri di alimenti scaduti PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Settembre 2017 13:42  |  Scritto da Redazione
A Poggibonsi sono state poste sotto sequestro amministrativo   88 confezioni di prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore per essere poi destinati alla distruzione.
Il motivo del sequestro sono da rinvenirsi nella rivendita dei prodotti già scaduti. Il sequestro è stato effettuato dalla polizia municipale
 
Nas di Napoli sequestri ad Afragola e Capri PDF Stampa E-mail
Mercoledì 13 Settembre 2017 20:39  |  Scritto da Redazione
I Nas di Napoli hanno posto sotto sequestro 30 kg di alimenti  torvati senza indicazioni che ne indicasse la traccialbilità presso un caseificio di 
Afragola, tra i prodotti posti sotto sequestro  prodotti carnei, vegetali e lattiero caseari. A Capri invece, in un noto ristorante oltre a chiudere parte della struttura per carenze igieniche,ha chiuso anche la cucina ritenuta non idonea 
 
Ritiro/richiamo_Bontà viva - Bontà viva bifidus fibre "Avena -noci" Bontà viva bifidus fibre "Cereali" Bontà viva "kiwi-cereali" PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Settembre 2017 15:54  |  Scritto da Redazione
Marchio: Bontà viva
 
Denominazione: Bontà viva bifidus fibre "Avena -noci" Bontà viva bifidus fibre "Cereali" Bontà viva "kiwi-cereali"
 
Motivo della segnalazione: Rischio presenza di allergeni
 
Data pubblicazione: 7 settembre 2017
 
 
Allegato I
ELENCO PRODOTTO NON CONFORME
Articolo Codice Scadenza
BONTA’ VIVA BIFIDUS FIBRE “AVENA-NOCI” 14262651 31/08/2017
07/09/2017
15/09/2017
26/09/2017
02/10/2017
08/10/2017
12/10/2017
BONTA’ VIVA BIFIDUS FIBRE “CEREALI” 14261851 31/08/2017
07/09/2017
15/09/2017
21/09/2017
26/09/2017
01/10/2017
07/10/2017
12/10/2017
BONTA’ VIVA BIFIDUS FIBRE “KIWI-CEREALI” 14262251 31/08/2017
15/09/2017
26/09/2017
12/10/2017
BONTA’ VIVA CT.ASSORTITO “PRUGNA” – “AVENA NOCI” 14262451 31/08/2017
07/09/2017
15/09/2017
26/09/2017
02/10/2017
07/10/2017
08/10/2017
12/10/2017
BONTA’ VIVA CT.ASSORTITO “BIANCO” – “CEREALI” 14261751 31/08/2017
07/09/2017
15/09/2017
21/09/2017
26/09/2017
01/10/2017
07/10/2017
12/10/20

 
Richiamo Buongiorno freschezza - spinacio 500 g PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Settembre 2017 15:45  |  Scritto da Redazione
Marchio: buongiorno freschezza
 
Denominazione: spinacio 500 g
 
Motivo della segnalazione: Rischio chimico
 
Data pubblicazione: 7 settembre 2017
 
 


<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 148

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner