Frodi alimentari

Martedì
22 agosto 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Accordi commerciali internazionali, Paolo Russo (FI): “Dicono sì ai fakes e no ai prodotti agricoli del Sud” PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Luglio 2017 22:19  |   Scritto da Redazione
“Non tutelano l’Italia e cancellano il Sud: i trattati internazionali stipulati dall’Europa con gli altri Paesi, a cominciare dal Canada e dagli Stati Uniti,  complice un governo nazionale soggiacente, mortificano l’identità dell’agricoltura italiana, spianano la strada ai fakes e, come accade per il il Sud e per la Campania, rendono invisibile agli occhi del mondo un paniere di eccellenze che invece rappresenta una ghiotta proposta per il mercato internazionale”: é quanto afferma il deputato di Forza Italia, Paolo Russo alla vigilia dell’appuntamento con il focus dal titolo “Mal trattati. Lo schiaffo al Sud da EPA, TTIP, CETA ed Euro - Cinese”. L’appuntamento é per le 14 di domani ed é promosso da Azzurra Libertà, FareAmbiente e dall’associazione culturale Meridiana. A Roma, nella sala Aldo Moro di palazzo Montecitorio, dopo il saluto del vicepresidente della Camera Simone Baldelli, i parlamentari FI Basilio Catanoso, Roberto Occhiuto, Francesco Paolo Sisto e Paolo Russo si confronteranno con Stefano Masini, responsabile ambiente e territorio di Coldiretti e con Vincenzo Pepe, presidente di FareAmbiente. In primo piano le istanze dei rappresentanti  dei consorzi di prodotti a marchio snobbati o poco tutelati:  ne parleranno Albino Carli per la patata della Sila, Salvatore Cutrera per il comitato promotore dell’IGP all’olio Sicilia, Domenico Ferranti, presidente del consorzio di tutela del Pecorino siciliano DOP, Luigi Picerno per il pane di Altamura, Tommaso Romano, presidente del consorzio di tutela del Pomodoro San Marzano DOP, Antonio Scacco, presidente del consorzio di tutela e miglioramento della mandorla d’Avola, Simone Saturnino per il consorzio della cipolla di Tropea.
 

Aggiungi commento

Nello scrivere il tuo commento, ti preghiamo di mantenere un atteggiamento civile ed educato e di rispettare le regole delle netiquette, evitando commenti provocatori, insulti, volgarità e spam.
Tutti i commenti che contravengono a queste regole verranno immediatamente rimossi.

tribunapoliticaweb.it

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner