Frodi alimentari

Giovedì
19 ottobre 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
sequestrati oltre 300 kg di alimenti e 600 articoli elettrici irregolari per un valore di circa 10 mila euro PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Ottobre 2017 14:18  |   Scritto da Redazione
Carabinieri NAS: ancora controlli agli esercizi commerciali etnici, sequestrati oltre 300 kg di alimenti e 600 articoli elettrici irregolari per un valore di circa 10 mila euro
 
Continua in tutta Italia l’impegno dei Carabinieri del NAS nella vigilanza del settore commerciale etnico con controlli a frutterie, macellerie, ristoranti e negozi di vendita al dettaglio.
 
I Carabinieri del NAS di Pescara, nel corso di attività ispettiva presso una rivendita di generi alimentari gestita da cittadini asiatici, hanno sottoposto a vincolo amministrativo 300 kg di prodotti a base di carne ed ittici per un valore di 5 mila euro, poiché privi di indicazioni relative alla tracciabilità.
 
Più a nord, i militari del NAS di Milano, a conclusione di attività ispettiva presso un ristorante cinese dell’hinterland, hanno proceduto al sequestro amministrativo di oltre 30 kg di prodotti alimentari carnei ed ittici poiché detenuti in cattivo stato di conservazione. Le carenze igienico-sanitarie sono risultate talmente gravi da giustificare un provvedimento di temporanea sospensione dell’attività di ristorazione da parte dell’Autorità sanitaria locale in attesa dell’adozione delle misure prescritte per l’adeguamento a norma. 
 
Con l’approssimarsi delle festività di “Halloween” sono stati intensificati anche i controlli a bazar etnici, gestiti da cittadini extracomunitari, dediti alla vendita di oggettistica varia prodotta in paesi asiatici. I Carabinieri del NAS di Bari e Pescara hanno sequestrato circa 600 articoli (bottiglie in plastica contenti liquido colorante non meglio specificato, pinze per capelli, piccoli oggetti elettrici ed elettronici) privi delle indicazioni minime di sicurezza, delle indicazioni d’uso ed avvertenze in lingua italiana a tutela della salute del consumatore.
 

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner