Frodi alimentari

domenica
21 gennaio 2018
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Il Natale 2017, cosa ne dicono gli artigiani del Gusto: intervista ai titolari di Di Dato PDF Stampa E-mail
Sabato 23 Dicembre 2017 23:53  |   Scritto da Redazione
Secondo il Dossier Fareambiente Botti, giochi e cibo 2017_ le illegalità tradizionali e web 2.0: dal degrado sociale alla prevenzione ambientale, gli italiani acquisteranno solo per il  22% prodotti artigianali  ( panettoni, torroni) preferendo quelli della grande distribuzioni,  meno costosi, ma di qualità.
Per comprendere  come ci  si comporta  durante gli acquisti abbiamo chiesto ad un “artigiano” del dolce  lo stile di acquisto degli italiani e le problematiche che vive il comparto, oltre a cercare di capire come  gli artigiani possono sopravvivere e contrastare la concorrenza dei prodotti di massa. 
Abbiamo contattato, dopo un sopralluogo ( abbiamo verificato anche direttamente  la struttura) una giovane coppia che ama il proprio lavoro e che ha deciso di investire nel proprio territorio facendo un occhialino all’estero. Luogo  dove essi  lavorano è la ridente cittadina di Angri 
Ci dici chi sei?  Sono Rita Russo Barlady Aibes( con un albo d'oro di 14 primi posti nazionali e 4 mondiali ecc..) insieme a mio marito mastro pasticciere, già campione olimpionico gestiamo il " Di Dato" bar pasticceria gelateria. In  26 anni di attività abbiamo cercato di dare il meglio di noi grazie alla passione e amore per il nostro territorio, facciamo pasticceria tradizionale e innovativa che nel tempo grazie a studio e ricerca ci ha portato a perfezionare le ricette facendole diventare più salutari.  
Come   ovvio lavorano in modo artigianale, usando materie prime di qualità, alla nostra domanda dove reperiscono  le materie prime e quali usano  ci hanno risposto così: cerchiamo solo materie prime di qualità come il vero pistacchio di Bronte,le mandorle di Noto,le Pellecchielle del Vesuvio,le farine antico molino rosso biologiche,il burro di latteria ecc... Materie come ovvio che sia, si traducono in vere esperienze sensoriali, vero sapore della tradizione. Per loro il prodotto di qualità deve essere fatto con   solo lievito madre a lunga lievitazione. Il panettone, ad esempio,  ha un valore simbolico nella cultura gastronomica italiana, e' un insieme di indovinati sapori che ben si sposano dando vita ad un prodotto unico, inebriandoci con la solarità mediterranea  dei canditi che insieme ad altri ingredienti diventa un mix di sapori in armonia tra loro evocativi del nostro territorio. 
 
Negli anni,  diversi sono state le mode legate al panettone, ultima di quest’anno è il pandoro agli insetti, ci è sembrato quindi normale chiedere cosa oggi preferisce acquistare una famiglia media, secondo la loro esperienza ci hanno detto come questo Natale come negli ultimi due anni i  nostri clienti  si sono avvicinati molto al panettone artigianale, fatto con ingredienti naturali. Ha riscosso un bel successo quello  con camomilla e pellecchielle, (prodotto premiato alla fiera del panettone e pandoro di Firenze),il classico milanese e abbraccio con noci di Sorrento e fichi del Cilento. Il  Natale dei campani non è solo panettone ma è anche quello  dei raffaioli,delle cassate, delle torte col presepe,oltre che zeppoline al miele,struffoli, ecc..
I dati delle diverse indagini sui consumi ci sottolineano come però le famiglie acquistano molto anche tenendo conto del portafoglio, quale è l’identikit di chi acquista artigianale? Famiglie, coppie ,la maggior parte di loro sono eleganti e miti.
La cosa interessante che ci ha sottolineato Rita  è sui servizi accessori richiesti dai clienti, essi chiedono di fare corsi con noi di beverage , pasticceria e gelateria.    Affianco al gusto quindi chiedono l’esperienza, alla domanda su cosa fare per essere i migliori ci ha così risposto     accoglienza, professionalità che consentono di  di fidelizzare sempre piu' il cliente, oltre ad  eventi e degustazioni.    
Questo incontro ci ha consentito di verificare come, quando si crede in quello che si fa e soprattutto come l’amore per il proprio territorio, consente di raccogliere i frutti, di sicuro  non semplice    ma di certo con tante soddisfazioni.
                                                                                                                                             
 
 
 

Aggiungi commento

Nello scrivere il tuo commento, ti preghiamo di mantenere un atteggiamento civile ed educato e di rispettare le regole delle netiquette, evitando commenti provocatori, insulti, volgarità e spam.
Tutti i commenti che contravengono a queste regole verranno immediatamente rimossi.

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner