Frodi alimentari

Mercoledì
28 giugno 2017
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
L'esperto risponde
 



D.Buongiorno, mi chiamo Consuelo e scrivo dalla provincia di Bologna. Stamattina mi sono recata dal fornaio ed ho acquistato una colomba che mi è stata venduta dichiarando forse di loro produzione. Arrivata a casa mi sono accorta che sull'etichetta in cui sono indicati gli ingredienti compare la scritta B.M. Fossano (CN),  che ho scoperto essere la Maina,  nota industria produttrice di panettoni e pandori. A quel punto ho telefonato al panettiere per avere chiarimenti e mi è stato risposto in maniera un po confusa che è di loro produzione ma la devono fare là per regole sanitarie. Devo dire che la risposta mi ha convinto poco, visto che comunque il fornaio in questione ha un proprio laboratorio in cui produce pane e dolci. Inoltre facendo ricerche in merito su internet ho trovato un articolo di Repubblica di qualche anno fa in cui forni e pasticcerie spacciavano per artigianali proprio colombe prodotte dalla ditta Maina. Grazie per l'attenzione.

R.molto probabile che si tratti di frode, mica potrebbe inviarmi una foto dell'etichetta e degli ingredienti?
cmq,  il produttore non può mettere un luogo di produzione o un ingrediente che non è utilizzato nella realizzazione del prodotto, quindi la giustificazione che le ha dato che è necessario inserire delle cose  per regole sanitarie è una scusa che non regge e non è definito da un punto di vista sanitario e/o normativo.
Comunque se ha ancora perplessità può contattare la forestale o i carabinieri e segnalare la questione.



D. Buongiorno,
vorrei segnalare una frode alimentare, ma non so bene a chi rivolgermi. Spero che voi potrete aiutarmi.
Ho comprato una busta con dicitura Rucola (marca ...), ma dentro ho trovato valeriana, soncino ed altri prodotti, oltre alla rucola. 
Si può considerare una frode? A chi devo rivolgermi?
Grazie
Buona giornata
 
 
R. Gentilissima, il caso  in cui lei è incorsa è di sicuro una frode, per avere maggiori dettagli dovrebbe inviarmi foro della busta di erbette comprata.
In merito alla sua domanda , lei deve innanzitutto rivolgersi la suo dettagliante ( decò dove ha acquistato il prodotto) per avere un rimborso o sostituzione del prodotto.Nel caso il negozio non volesse risarcirla le consiglio di contattare la casa produttrice. L'optimum sarebbe quello di corredare il tutto con delle foto attestanti il prodotto. In ogni caso, se le dovesse capitare di nuovo le consiglio di fare sempre le foto.
Il vero danno sarebbe stato se lei fosse stata allergica ad uno dei prodotti, e se non avesse verificato, le avrebbe potuto arrecare danni alla salute.
Resto a sua disposizione 

 
 
D. salve, 
mi son recata in un mac donald per prendere i pancakes allo sciroppo d'acero, mi hanno dato come sciroppo una vaschetta con su scritto come ingredienti.. sciroppo di glucosi, colorante caramello e conservanti ho scritto alla mac donald e mi dicono di andare al link del sito .. e di non capire.. 
vorrei maggiore chiarezza 

R., Dal  sito  della Macdonld's si evince come le salse relative ai pancakes sono diverse, oltre quello allo sciroppo d'acero vi è anche quello al caramello, molto probabilmente hanno sbagliato a darLe la salsa scelta. La prossima volta controlli sulla vaschetta e si rivolga dirrettamente alla cassiera o repsosabille del punto vendita 



E' vero che la carne di cane sarà usata nella alimentazione?
D. Ormai   c'è   agitazione   su  facebook   per   questa   notizia:  vera?   Falsa?   Non   si  conosce   la   verita',   percio'   chiedo   se  voi   ne   sapete   qualcosa   in  piu'.   Ho   cercato    il   sito    dei   <NAS >,   ma   sono   irragiungibili,   quindi   l'unico   sito    che   mi    sembrava   utile    è   il  vostro.   E'   possibile    mai    che  il   governo   italiano    abbia   dato    campo   libero    ai   cinesi     di   macellare    cani   e   gatti   in   clandastinita',   per  poi   dare,   invece,    l'avvio   della   macellazione   di  queste    povere    creature   anche   in  Italia?   Ma  siamo  impazziti?    Noi   con  la  nostra   cultura,   a   noi   che   gli   cani  e   gatti   ci   fanno   compagnia   da   secoli,   come   ci  si  puo'  dire    che    devono   essere   macellati  in   virtu'  della   Cina   stramaledetta?   Noi   questo   non  l'accetteremo  <  MAI >.   Sia   chiaro  al  governo,   che  i   cinesi   facciano   le  loro  porcate    a  casa   loro.   Inostri   cani   e  gatti   non   si   toccano e   non   si   toccheranno  mai !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

R.Gentilissima la rassicuro, è solo una bufala che qualche buon tempone si è divertito a postare .
Non cìè nulla di vero. Anche perchè dal 2014 vi è la nuova normativa sulla carne ( che nn sia bovina)  quindi può stare tranquilla.
a presto grazie per averci contattato.




Ma è vero che  l'Italia importa olio dalla Spagna?

Gentilissima redazione ho letto l'articolo in spagnolo che avete pubblicato, e mi sembra di aver capito che l'Italia importa circa il 65% di olio ed olive dalla Spagna? E' Possibile?

Antonella

Gentilissima lettrice, noi abbiamo pensato fosse interessante pubblicare quando segnalatoci da un nostro lettore che frequenta la Spagna. Il nostro olio è con molto probabilità il migliore che venga prodotto, purtroppo come in tutti i campi, vi può essere il furbetto della situazione che rovina la reputazione  dei prodttori seri. Ti consiglio sempre di leggere le etichette per sapere la provenienza.

la redazione

 

Carissima Redazione, ieri girando per la mia città ( Latina) mi è capitata una cosa alquanto bizzarra, in alcuni negozi ho trovato in offera panettoni e pandori a prezzo veramente basso, tanto che  ero invogliata ad acquistarne alcuni, ma mi ha frenato una cosa... i prodotti in oggetto erano senza confezione. Mi spiego meglio erano solo rivestiti dalla busta di plastica trasparente. Che dite sono buoni o devo preoccuparmi? come ho detto il prezzo invoglia all'acquisto

Genoveffa.

Carissima signora Genoveffa, 

ha fatto bene a desistere, innanzitutto si deve sempre verificare che il prezzo sia giusto. In molti casi i prezzi convenienti sono causa ( positiva) di una grossa partita di prodotto acquistata dall'esercente o dal grosso gruppo di vendita.

Purtroppo a volte però è dovuto anche a prodotti non conformi, adulterati non etichettati o addirittura scaduti.

Nel caso  in oggetto, se le capitasse ancora di trovare quei prodotti non scatotali dovrebbe verificare l'etichetta e quindi se c'è scritto il produttore, la scadenza gli ingredienti. Se sono presenti queste notizie non dovrebebro esserci problemi, se invece mancano queste informazioni le sconsiglio l'acquisto perchè potrebbero esserci delle anomalie.

Con viva cordialità 

 

Spettabile redazione,

in questi giorni ho, andando in giro per mercatini, potuto constatare come l'igiene in suddetti contesti non sia sempre rispettato? Volevo sapere se secondo  voi i prodotti venduti sono nocivi per la salute. Potete  rassicurarmi?

Angelica da Roma

Carissima Angelica,

non è la prima nostra lettrice che ci sottopone questa domanda, e le devo dire che è purteoppo vero quello che ci sottopone. 
Naturalmente è necessario innanzitutto constatare che le fiere sono sempre meno sicure da un punto di vista igienico ma è pur vero che i prodotti che è possibile gustare hanno un sapore diverso... di tradizione... di cultura di altri tempi.

La cosa che possiamo consigliarle è di acquistare sempre prodotti confezionati e mai aperti.

la redazione

 

----------------------------------------------

Il servizio esperto risponde riprenderà a breve 

ringraziamo il Dott Niro per il supporto fornitoci

Ad Majora
per poter leggere  tutti i quesiti precedenti basta cliccare qui

 

 

tribunapoliticaweb.it

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner