Frodi alimentari

sabato
21 aprile 2018
  
Iscriviti alla newsletter per ricevere le notizie e gli aggiornamenti di frodialimentari direttamente nella tua casella email

  

Cerca   
Dimensione testo
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
La tutela del made in Italy si ottiene in Germania PDF Stampa E-mail
Venerdì 11 Dicembre 2015 00:05  |   Scritto da Redazione
Notizia che di certo farà piacere in molti, ma che deve anche far riflettere, è la vittoria ottenuta
da  Italian Sounding e. V., ( associazione fondata a febbraio 2015 da Confagricoltura e le Camere di commercio italiane in Germania).
Italian Sounding e. V, dopo la segnalazione al tribunale di alcuni casi di italian souding da parte di aziende egiziane ha ottenuto la condanna.
la scoperta presso due  stand all'Anuga, la fiera internazionale dell'agroalimentare  a Colonia. Sulla confezione, accanto al tricolore comparivano le scritte "Milano", "San Remo", "Italiano". 
Da come si legga da la Repubblica di del 10.12.15 "La decisione della corte tedesca si è basata sulla violazione del Codice della concorrenza, che punisce l'utilizzo in etichetta di termini ingannevoli riguardanti la provenienza dei prodotti. "Il diritto tedesco, a differenza di quello italiano, non conosce una normativa specifica a favore del 'Made in'.  In casi di contraffazioni riguardanti le indicazioni di origine geografica protetta, la tutela è più facile perché esiste una normativa europea, mentre in situazioni come quella della pasta "Milano" il giudizio deve fondarsi soprattutto sui principi generali in materia di concorrenza sleale. Questi provvedimenti di interdizione costituiscono un precedente fondamentale, sia in termini di giurisprudenza, sia perché legittimano l'operato dell'associazione come rappresentante di interessi da tutelare".
 
 
 

Banner

Pubblicità

Pubblicità

Banner