OGM: M5S, l’ITALIA SIA PIU’ INFLUENTE SULLA NORMATIVA EU‏

"Il ministro Galletti, da Bruxelles, rivendica con un tweet un accordo raggiunto in sede Ue per una maggiore libertà degli stati membri sulla coltivazione degli Ogm. Vorremmo rispondere al ministro, dicendo che la strada è invece ancora lunga e che l'approvazione del 26 ter ci soddisfa solo in parte. Per la tutela dell'agricoltura italiana di qualità contro gli OGM bisogna fare molto di più.” Lo scrive in una nota la senatrice del M5s Elena Fattori vice presidente della Commissione Politiche UE e membro della Commissione Agricoltura.   "Siamo moderatamente contenti che il 26 ter inserito nella direttiva 18/2001 consenta agli Stati membro di decidere se coltivare o meno il transgenico, […]

Nasce CODIM – Consorzio Distribuzione Moderna

(Milano, 4 dicembre 2014) – A pochi giorni dalla sua formazione, CODIM – Consorzio Distribuzione Moderna, che opera con 70 persone e genera un giro d’affari di 120 mln, si rafforza con Lekkerland: l’accordo con la più grande e riconosciuta società di commercio e di distribuzione di prodotti dolciari, bevande ed articoli d'impulso in Italia, è stato formalizzato oggi.       Recentemente costituito, CODIM è il consorzio nato dall’accordo di alleanza di lungo periodo siglato da tre realtà campane quali: ITALCASH srl (specialista nella vendita all’ingrosso, attivo dal 1989 con un cash&carry di 8.000 mq e 30 punti vendita); BI.TAR srl (opera con un cash&carry di 4.000 mq e […]

MOZZARELLA DI BUFALA DOP GRAVEMENTE ADULTERATA. QUATTRO ARRESTI NEL CASERTANO

Questa mattina ufficiali del Corpo Forestale dello Stato e del Nucleo Agroalimentare e Forestale (NAF) di Roma hanno dato esecuzione all'ordinanza cautelare (arresti domiciliari) emessa dal GIP di Santa Maria Capua Vetere, dott. Enea, su richiesta di questa Procura, nei confronti delle quattro persone (due allevatori di capi bufalini e due veterinari compiici dei primi) indicate nel separato elenco, in relazione ai reati di:   associazione per delinquere (art. 416 c.p.); ricettazione di tarmaci (kid diagnostici e vaccino denominato RB 51 ovvero "Bovishof, quest'ultimo   proveniente da Paesi extra-UE e, in particolare, dalla Corea del Sud): art. 648 c.p.; illegale somministrazione alle bufale del suddetto vaccino contenente il batterio vivo […]

MOZZARELLA DI BUFALA DOP GRAVEMENTE ADULTERATA. QUATTRO ARRESTI NEL CASERTANO

UNA VERA E PROPRIA ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE FINALIZZATA ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DI MOZZARELLA DOP CONTRAFFATTA E RISCHIOSA PER LA SALUTE UMANA. Questa mattina sono state arrestate quattro persone in provincia di Caserta dal Nucleo Agroalimentare e dal Comando provinciale di Caserta del Corpo forestale dello Stato, in esecuzione di ordinanza cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, dott. Enea, a conclusione di una vasta indagine durata oltre due anni, svolta dal suddetto Nucleo Agroalimentare e dal Comando territoriale e coordinata dalla locale Procura della Repubblica. Sono stati posti agli arresti domiciliari Paolo e Pasquale MARRANDINO, proprietari dell'omonima azienda di allevamenti bufalini e di produzione di mozzarella campana […]

IN TOSCANA SEQUESTRATE QUASI 700 CONFEZIONI DI OLIO EXTRA VERGINE ” A BASSA ACIDITA’ “

LA DIZIONE GENERICA "BASSA ACIDITÀ" RISULTA UNA PRATICA COMMERCIALE INGANNEVOLE POICHÉ INDUCE IL CONSUMATORE A CREDERE CHE IL PRODOTTO POSSIEDA CARATTERISTICHE PARTICOLARI Nell'ambito della campagna mirata al controllo della filiera olivicola toscana, il personale del Corpo Forestale dello Stato ha verificato la regolarità del prodotto offerto al pubblico in 44 punti vendita appartenenti a 7 catene della Grande Distribuzione Organizzata presenti nel territorio Toscano. I controlli hanno accertato irregolarità nei dispositivi di etichettatura confezionati da tre distinte imprese olearie toscane presenti in provincia di Siena e Grosseto. Complessivamente sono stati operati 57 sequestri amministrativi che hanno interessato 674 confezioni di olio extra vergine di oliva etichettate con dispositivo irregolare poiché […]

OPERAZIONE POZZO SENZA FONDO: SEQUESTRATO MAXI FRANTOIO DEL BARESE

FIUMI DI ACQUE DI VEGETAZIONE SVERSATI A TERRA E' stata necessaria una piccola task force del Corpo forestale dello Stato di Bari, coordinata dal Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale del Comando Provinciale, per eseguire il sequestro di un frantoio oleario, considerato uno dei più grandi d'Europa,  nell'ambito di una indagine condotta su delega della D.D.A. di Bari. Obiettivo centrato dai Forestali i quali, dopo essere entrati in azienda e aver bloccato gli impianti, hanno verificato, nella flagranza, che le acque di vegetazione derivanti dalla lavorazione delle olive venivano smaltite direttamente in falda, in violazione delle normative ambientali di settore. Il tutto tramite un ingegnoso sistema automatizzato che permetteva […]