AGOSTO DI FUOCO I REPARTI CARABINIERI PER LA TUTELA AGROALIMENTARE SEQUESTRANO CIRCA QUATTRO TONNELLATE DI PRODOTTI ALIMENTARI E SANZIONI PER CIRCA 38.000 EURO.

REPARTI CARABINIERI PER LA TUTELA AGROALIMENTARE

SICUREZZA ALIMENTARE ED EROGAZIONI IN AGRICOLTURA: I MILITARI DEI REPARTI CARABINIERI PER LA TUTELA AGROALIMENTARE SEQUESTRANO CIRCA QUATTRO TONNELLATE DI PRODOTTI ALIMENTARI E SANZIONI PER CIRCA 38.000 EURO.

AGOSTO 2018
I militari dei Reparti Carabinieri per la Tutela Agroalimentare (Re.T.A.) proseguono l’azione di monitoraggio e controllo nella filiera agroalimentare finalizzata al contrasto delle frodi a difesa dei consumatori e il controllo delle erogazioni pubbliche in all’agricoltura, azioni che hanno portato i militari a sequestrare:

– In provincia di Forlì – Cesena, presso una società, 38 “Culatelli con Cotenna”, per un totale di 193 chilogrammi, e 500 etichette per il confezionamento poiché recanti indicazioni non consentite. La merce sequestrata ha un valore di 8.000 euro. Al titolare dell’azienda sono state contestate sanzioni per 12.000 euro anche per pubblicità irregolare sul sito web;

– A Castel San Giorgio (SA), per mancanza di rintracciabilità, 6.000 vasetti in vetro contenenti 3.400 kg di passata di pomodoro, per un valore della merce pari a 12.000 euro. Al titolare è stata contestata una sanzione di 1.500 euro;

– Nei comuni di Taormina, Giardini Naxos e Falcone, durante i controlli a 10 ambulanti che vendevano prodotti ortofrutticoli, 108 chilogrammi di pesche e 112 chilogrammi di melanzane per mancanza di rintracciabilità, mancanza di informazioni obbligatorie per i prodotti ortofrutticoli e commercio abusivo. Sono state contestate 5 sanzioni per un importo di 24.000 euro.

– A Lipari (ME), in collaborazione con la Compagnia Carabinieri di Milazzo, 34,5 chilogrammi di capperi presso due attività commerciali per mancanza di rintracciabilità e per irregolarità nelle informazioni ai consumatori contestando sanzioni per 7.800 euro.