About Frodi Alimentari

Frodialimentari.it - il portale sugli illeciti agroalimentari

Carabinieri NAS: sequestrati prosciutti presso ditta di disosso

Carabinieri NAS: sequestrati prosciutti presso ditta di disosso

Il NAS di Parma ha effettuato un’ispezione igienico sanitaria presso un’attività di disosso prosciutti sita in provincia di Modena. Nel corso del controllo i militari hanno rinvenuto, e sottoposto a sequestro cautelativo, 150 prosciutti crudi con difetti di stagionatura. Gli alimenti, nonostante non fossero stati sottoposti alla preventiva e necessaria lavorazione (toelettatura) erano già pronti per essere commercializzati, mediante l’apposizione di etichetta e confezionamento sottovuoto, in violazione di quanto riportato nel manuale di autocontrollo HACCP. Durante la medesima ispezione, inoltre, i Carabinieri emiliani hanno rinvenuto, all’interno del locale adibito a deposito dell’azienda, altri 108 prosciutti crudi privi dei dati di rintracciabilità. Anche questi alimenti, dal peso totale di 5 quintali […]

NAS: chiuso un deposito di cereali biologici in provincia di Pescara

NAS: chiuso un deposito di cereali biologici in provincia di Pescara

A pochi giorni dalla sospensione di un’attività di molitura cereali, il NAS di Pescara mette a segno un nuovo importante successo sul fronte delle carenze igienico sanitarie nel settore delle farine. Stavolta, a finire sollo la lente d’ingrandimento degli Ispettori del NAS è stato un deposito di cereali ad uso alimentare umano interessato da gravi carenze igienico sanitarie, sporcizia diffusa per evidente mancate pulizie nonché presenza massiccia di insetti. Nel deposito era altresì assente il previsto piano di autocontrollo di cui al sistema H.A.C.C.P.. I due soci amministratori della struttura sono stati, pertanto, segnalati all’Autorità Amministrativa e Sanitaria ed è stata sospesa l’attività di deposito cereali fino all’avvenuta rimozione delle […]

Napoli: rilevate diverse irregolarità presso un albergo della penisola sorrentina

Napoli: rilevate diverse irregolarità presso un albergo della penisola sorrentina

Il NAS di Napoli, nell’ambito di alcuni controlli igienico sanitari, ha proceduto alla chiusura amministrativa di nr.3 locali, pari ad una superficie di 100 mq, facenti parte di un rinomato albergo sito nella penisola sorrentina. Gli stessi erano abusivamente adibiti a cantina per la conservazione di vini e spumanti pregiati e non avevano requisiti igienico sanitari e strutturali. Inoltre i militari hanno accertato anche la carenza di idonee misure per la prevenzione della legionella e la mancanza di personale, con titolo abilitante di bagnino, per la vigilanza ai clienti della piscina facente parte della struttura ricettiva. Il valore dei locali sottoposti a chiusura ammonta a 70.000 euro.

NAS Padova: aperitivo con frode. Barista denunciata

NAS Padova: aperitivo con frode. Barista denunciata

La titolare di un bar, per abbattere le spese del locale, ha pensato bene di sostituire una nota bevanda alcolica per aperitivi, con un’altra meno costosa e titolata. Tale artificio non è passato inosservato agli occhi dei Carabinieri del NAS che nel corso di un’ispezione hanno portato alla luce lo stratagemma adottato dalla titolare dell’esercizio commerciale. Nella circostanza sono state sequestrate 12 bottiglie della più economica bevanda alcolica e la donna, responsabile della frode in commercio, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria.

NAS Pescara: carenze igienico sanitarie e strutturali in un allevamento avicolo ella provincia de L’Aquila, il NAS di Pescara è stato impegnato nel controllo di due allevamenti avicoli con annessi centri di imballaggi di uova. Nella prima azienda è stato segnalato all’Autorità Sanitaria il legale rappresentante per aver mantenuto i locali della struttura interessati da carenze igienico-sanitarie e con inadeguatezze strutturali. Nello specifico i Carabinieri del NAS hanno riscontrato sporcizia diffusa sulle zanzariere presenti nelle finestre del locale, dipendenti non abbigliati in modo adeguato in relazione alle mansioni svolte, mancanza della cartellonistica prevista per i divieti di accesso agli estranei, assenza della c.d. “dogana danese” nonché la mancanza delle zone filtro all’ingresso dei capannoni adibiti ad allevamento ed infine l’inesistenza di spazio strutturato per il deposito temporaneo dei rifiuti.

NAS Pescara: carenze igienico sanitarie e strutturali in un allevamento avicolo ella provincia de L’Aquila, il NAS di Pescara è stato impegnato nel controllo di due allevamenti avicoli con annessi centri di imballaggi di uova. Nella prima azienda è stato segnalato all’Autorità Sanitaria il legale rappresentante per aver mantenuto i locali della struttura interessati da carenze igienico-sanitarie e con inadeguatezze strutturali. Nello specifico i Carabinieri del NAS hanno riscontrato sporcizia diffusa sulle zanzariere presenti nelle finestre del locale, dipendenti non abbigliati in modo adeguato in relazione alle mansioni svolte, mancanza della cartellonistica prevista per i divieti di accesso agli estranei, assenza della c.d. “dogana danese” nonché la mancanza delle zone filtro all’ingresso dei capannoni adibiti ad allevamento ed infine l’inesistenza di spazio strutturato per il deposito temporaneo dei rifiuti.

Nel secondo allevamento è stato effettuato un campionamento di uova fresche di categoria “A” per le successive analisi chimiche atte alla ricerca di molecole non consentite. Quando si accede in un allevamento è basilare comprendere l’insieme di regole che devono essere rispettate da qualsiasi persona che debba entrare in azienda: manutentori, veterinari, dipendenti, visitatori. E’ rivolto anche ai proprietari che sono obbligati a mettere al corrente tutto il personale sulle misure di prevenzione previste, anche mediante l’utilizzo di specifiche tabelle informative che andranno affisse nei vari punti di accesso in relazione ai locali da visitare. È fondamentale che l’entrata dei visitatori e dei mezzi sia controllata e regolata da procedure […]

NAS Cagliari: gravi carenze igieniche, chiuso un centro imballaggio uova

NAS Cagliari: gravi carenze igieniche, chiuso un centro imballaggio uova

Il NAS di Cagliari, durante una campagna di controlli straordinari su allevamenti e filiere delle uova, ha accertato gravi condizioni igienico-sanitarie presso un’azienda agricola con allevamento avicolo e centro di imbalaggio uova ubicato nella Provincia del Medio Campidano. I militari del NAS hanno infatti notato uno stato di incuria generale dovuto all’abbandono incontrollato di uova rotte, presenza di escrementi di topo, di mosche, carcasse di avicoli, deiezioni animali e liquami di scarico, tali da pregiudicare l’igiene e la salubrità del centro di imballaggio. L’attività è stata chiusa per permettere la rimozione delle carenze riscontrate. La titolare è stata segnalata alle Autorità Sanitaria e Amministrativa.

SEQUESTRATE 10 TONNELLATE DI MIELE CON ETICHETTE PRIVE DELLE INDICAZIONI OBBLIGATORIE.

SEQUESTRATE 10 TONNELLATE DI MIELE CON ETICHETTE PRIVE DELLE INDICAZIONI OBBLIGATORIE.

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (RAC) di Parma, presso una società di distribuzione in provincia di Rimini, unitamente al locale Ufficio Dogane, ha sequestrato 10 tonnellate di miele millefiori per un valore commerciale di 100.000 euro. Dal controllo è emerso che il prodotto, presumibilmente di provenienza extra UE, era privo degli elementi utili a rintracciarne la provenienza, pertanto non annoverabile nell’alveo del c.d. cibo sicuro.

Operazione “MADE IN”

Operazione “MADE IN”

I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Gorizia, all’esito di distinte indagini condotte tra il 2016 ed il 2019 nell’ambito di una vasta operazione di polizia giudiziaria denominata “MADE IN”, finalizzata alla verifica dell’esatta indicazione di origine delle merci importate nel territorio nazionale attraverso i valichi di confine ubicati in Friuli Venezia Giulia, hanno scoperto l’illecita commercializzazione di 4.800.630 prodotti, del valore commerciale di oltre 16 milioni di euro, recanti, unitamente al tricolore italiano, false diciture quali ad esempio “MADE IN ITALY”, “PRODOTTO ITALIANO”, “ITALIANO AL 100%”, “STILE ITALIANO”, “ARTIGIANALITÀ ITALIANA”. Parte dei beni illecitamente commercializzati, quantificati in 348.034 prodotti e 217.463 kg di merci, sono stati sottoposti […]

sequestrate 110 tonnellate di farina in provincia di Pescara

sequestrate 110 tonnellate di farina in provincia di Pescara

Negli ultimi giorni il NAS di Pescara è stato impegnato in una serie di controlli riguardanti il commercio di farina, pane e pasta. In tale ambito, i militari abruzzesi hanno effettuato un’ispezione nei confronti di uno stabilimento dedito alla molitura di cereali. Nel corso degli accertamenti, i Carabinieri hanno rivelato non solo che la struttura versava in pessime condizioni igienico sanitarie, ma anche che il responsabile dell’attività aveva omesso di applicare il sistema HACCP e le procedure di tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti. Il personale dell’ASL di Pescara, intervenuto su segnalazione dei militari del NAS, ha disposto l’immediata chiusura del mulino nonché il sequestro di 110 tonnellate di farina. Il […]

NAS Firenze: sofisticazione di olio di oliva extravergine, 14 persone indagate e sequestrate 16 tonnellate di olio

NAS Firenze: sofisticazione di olio di oliva extravergine, 14 persone indagate e sequestrate 16 tonnellate di olio

I Carabinieri del NAS di Firenze, a conclusione dell’indagine denominata “Croce e Delizia” coordinata dalla locale Procura della Repubblica, supportati da militari del NAS di Foggia, dei Comandi Provinciali CC di Firenze e Foggia, nonché da personale dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi, hanno dato esecuzione in Montespertoli (FI) e Cerignola (FG), ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare personale agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Firenze nei confronti di 2 soggetti, ritenuti responsabili, rispettivamente, dei reati di riciclaggio e ricettazione di ingenti quantità di olio di semi etichettato fraudolentemente come olio extravergine di oliva, prodotto in Puglia ed immesso nel circuito commerciale toscano, a favore di numerosi operatori del […]