About Frodi Alimentari

Frodialimentari.it - il portale sugli illeciti agroalimentari

Bologna, controlli a società d’importazione di alimenti etnici

Bologna, controlli a società d’importazione di alimenti etnici

Sempre molto attivi i NAS nel settore degli alimenti in ogni stadio della filiera e particolare attenzione viene rivolta agli alimenti etnici. Il NAS di Bologna infatti ha proceduto ad ispezionare due attività di importazione di alimenti etnici gestite da due persone, padre e figlio, di origine turche. Al termine dei controlli, i Militari hanno sequestrato 7 tonnellate di kebab, in stato di congelazione, importati dalla Germania e risultati non notificati all’UVAC (Uffici Veterinari per gli adempimenti comunitari) e pertanto sottratti ai previsti controlli sanitari. Segnalati all’Autorità Sanitaria i due titolari ai quali sono state elevate anche sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 6.000.

Sequestrati 100 kg. di gelato scaduto

Sequestrati 100 kg. di gelato scaduto

Le temperature ormai calde favoriscono la consumazione di alimenti freschi e gustosi e tra questi il gelato è sicuramente tra i più apprezzati. Ed è proprio in questo periodo di maggior richiesta che possono celarsi frodi ai danni dei consumatori. Com’è accaduto in una gelateria ispezionata dal NAS di Udine. I Militari, infatti, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 100 kg. di preparato per gelato di vari gusti con il TMC (termine minino di conservazione) superato, in alcun casi di oltre due anni. Il titolare dell’esercizio commerciale è stato segnalato alle Autorità Sanitaria e Amministrativa.

Benevento. sequestri nel comparto alimentare

Benevento. sequestri nel comparto alimentare

I Carabinieri Forestale della Provincia di Benevento hanno sottoposto a controlli numerosi esercizi commerciali dislocati in molteplici comuni della provincia sannita, al fine di verificare la corretta applicazione della normativa relativa all’etichettatura e tracciabilità dei prodotti alimentari da forno ed ortofrutticoli.  Sono stati effettuati n. 8 sequestri amministrativi relativi ad un totale di circa 200 kg di prodotti. Sono state inoltre elevate numerose sanzioni amministrative per un importo di circa 25.000 €. Nella maggior parte dei casi, i militari hanno rinvenuto prodotti esposti alla vendita, senza alcuna indicazione delle etichette attestanti gli ingredienti utilizzati o la provenienza dei prodotti in questione.

NAS Pescara: scarsa igiene e irregolarità in una cantina vinicola del teramano, sequestrati 1823 ettolitri di prodotti vinosi

NAS Pescara: scarsa igiene e irregolarità in una cantina vinicola del teramano, sequestrati 1823 ettolitri di prodotti vinosi

Il NAS di Pescara, in collaborazione col il personale dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi (I.C.Q.R.F.) del capoluogo abruzzese, al termine di un’attività ispettiva presso una cantina vinicola di un’azienda agricola in Provincia di Teramo, ha accertato carenze igienico-sanitarie e la detenzione di prodotti vinosi di provenienza sconosciuta. A tal fine, a tutela dei consumatori, i militari procedevano al sequestro dell’intero quantitativo di vino, pari a 1823 ettolitri, per un valore di 100mila euro circa. Il responsabile è stato segnalato alle Autorità sanitarie ed amministrative.

NAS Roma: centri commerciali e esercizi di ristorazione sotto osservazione

NAS Roma: centri commerciali e esercizi di ristorazione sotto osservazione

I Carabinieri dei NAS stanno attuando un’ampia strategia di controllo agli esercizi di ristorazione posti all’interno dei centri commerciali, luoghi che richiamano una notevola affluenza di consumatori. In tale ottica, il NAS di Roma ha posto la sua lente d’ingrandimento su 14 attività presenti all’interno di un centro commerciale in zona nord est della Capitale. Per alcuni di essi, i militari hanno accertato: etichettatura di alimenti non conforme; carenze igienico-sanitarie; 55 kg di alimenti privi di tracciabilità, immediatamente sottoposti a sequestro. Ai responsabili, segnalati alle Autorità sanitarie ed amministrative, sono state contestate violazioni amministrative pari a 5.600 euro.

NAS: controlli nel comparto alimentare – chiusi due stabilimenti e denunciate due persone all’Autorità Giudiziaria.

NAS: controlli nel comparto alimentare – chiusi due stabilimenti e denunciate due persone all’Autorità Giudiziaria.

Il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Foggia – SIAN Area Nord – ha sospeso l’attività di un’azienda conserviera. Il provvedimento è scaturito a seguito di un controllo da parte dei Carabinieri del NAS di Foggia i quali hanno segnalato che l’attività impiegava, per la produzione delle conserve vegetali, acqua priva del prescritto giudizio di idoneità al consumo umano. Il valore dell’infrastruttura sospesa è di circa mezzo milione di euro. Il NAS di Bologna ha proceduto al controllo di due diversi stabilimenti per il commercio all’ingrosso di alimenti congelati. Nel corso degli accertamenti, i militari emiliani hanno: sequestrato circa 4 tonnellate di kebab (valore 10.000 euro) importato senza la […]

Cibi etnici. Metà dei ristoranti presentano irregolarità. Sequestri per oltre 128 tonnellate.

Cibi etnici. Metà dei ristoranti presentano irregolarità. Sequestri per oltre 128 tonnellate.

“Cibi scaduti, scongelati e ricongelati, mancato rispetto delle norme igieniche, etichette incomprensibili, importazioni vietate. Ben vengano le cucine etniche, a tutti piace il sushi, ma “all you can eat” non può fare rima con rischio di intossicazione alimentare: le regole valgono per tutti. Non si mette a rischio la salute dei cittadini con pratiche illegali per mantenere i prezzi stracciati. Spesso manca la conoscenza del nostro sistema di regole che è tra i più avanzati a livello mondiale e su questo bisogna lavorare. Grazie ai nostri Carabinieri del Nas che fanno luce su un settore in grande espansione e di grande richiamo soprattutto per le generazioni più giovani. A tutela […]

Sequestrata oltre una tonnellata di miele falso

Sequestrata oltre una tonnellata di miele falso

I Carabinieri di NAS sono da sempre in prima linea nella salvaguardia della salute attraverso la lotta alle frodi e le sofisticazioni alimentari. In tale ottica il Nucleo di Catania ha scoperto un laboratorio di smielatura abusivo all’interno di una abitazione privata ed in gravi condizioni igieniche. Il proprietario, un allevatore di bestiame del catanese, era intento nella lavorazione di una sostanza di provenienza sconosciuta, alla quale era addizionato del glucosio alimentare, sostanza la cui utilizzazione non è consentita nella produzione del miele. I militari hanno dunque proceduto al sequestro di oltre una tonnellata di prodotto spacciato per miele e 400 litri di glucosio, procedendo all’immediata chiusura del laboratorio per […]

NAS Pescara: “canapa sativa light”, sequestrate 1800 confezioni di infiorescenze

NAS Pescara: “canapa sativa light”, sequestrate 1800 confezioni di infiorescenze

I Carabinieri dei NAS stanno da tempo attuando un monitoraggio sulle vendite online di integratori e cosmetici a base di canapa light. Il NAS di Pescara, dopo riscontri sul web e attenta osservazione e controlli su un individuo abitante nella Provincia di Chieti, ha scoperto un garage di una privata abitazione, privo di requisiti igienici, adibito a deposito e produzione di infiorescenze di canapa sativa light, la cui vendita è vietata perché assoggettata alla normativa delle sostanze stupefacenti. L’intero quantitativo rinvenuto, pari a 20mila euro circa, è stato sequestrato ed il responsabile deferito all’Autorità Giudiziaria.

NAS Bologna: lotta alle frodi, sequestrate oltre 8 tonnellate di uova con scadenza falsificata

NAS Bologna: lotta alle frodi, sequestrate oltre 8 tonnellate di uova con scadenza falsificata

Sempre alta l’attenzione dei Carabinieri dei Nuclei Antisofisticazione e Sanità sulla sicurezza alimentare ed il contrasto alle contraffazioni. Il NAS di Bologna, a conclusione di un’attività ispettiva in centro di imballaggio uova della Provincia di Ravenna, ha deferito all’A.G. il legale responsabile per il reato di frode in commercio, per aver falsificato la data di scadenza di 138mila uova con l’intento di allungarne vita commerciale, fornendo al consumatore una falsa informazione sulla reale qualità del prodotto. L’intero quantitativo, dal valore di 50mila euro circa, è stato sottoposto a sequestro e sotratto al consumo.