About Frodi Alimentari

Frodialimentari.it - il portale sugli illeciti agroalimentari

Operazione Bad Juice

Operazione Bad Juice

​Le indagini della Procura della Repubblica di Pisa hanno permesso di eseguire in data odierna 9 ordinanze di custodia cautelare in carcere e di sottoporre a sequestro n. 6 società, beni mobili e immobili per un valore complessivo di oltre 6.500.000 di euro. L’intensa attività investigativa, eseguita dagli ispettori dell’ICQRF, il Dipartimento Antifrode del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e dai militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Pisa, ha permesso di sgominare un sodalizio criminale dedito alla produzione illecita e alla commercializzazione di succo concentrato di mela, sofisticato con acqua e sostanze zuccherine e falsamente dichiarato biologico di origine europea. […]

SEQUESTRATE 12 TONNELLATE CIRCA DI ALIMENTI EVOCANTI MARCHI DOP E IGP

SEQUESTRATE 12 TONNELLATE CIRCA DI ALIMENTI  EVOCANTI  MARCHI DOP E IGP

DENUNCIATO PER FRODE IN COMMERCIO IL RAPPRESENTANTE LEGALE DI UNA DITTA E SEQUESTRATE 12 TONNELLATE CIRCA DI ALIMENTI EVOCANTI MARCHI DOP E IGP, PER UN VALORE COMMERCIALE DI QUASI 100.000 EURO. I Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Parma, Roma e Salerno, a tutela dei consumatori e degli operatori del comparto, all’esito di controlli nel settore dei prodotti a denominazione e indicazione di origine protetta, presso alcune ditte di produzione e vendita hanno sequestrato:  in provincia di Parma, 455 kg di prodotti carnei (Prosciutti, Lardo e Spalle di suino stagionate), per carenza di rintracciabilità, e 22 Prosciutti di Parma DOP con indicazioni non conformi a quanto previsto dal […]

Operazione Bad Juice – Scoperta maxi frode in commercio nel settore dei prodotti biologici.

Operazione Bad Juice – Scoperta maxi frode in commercio nel settore dei prodotti biologici.

L’Ispettorato Centrale Repressione Frodi (ICQRF) e i militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Pisa, sono stati protagonisti di una rilevante operazione denominata “Bad Juice”, diretta dalla Procura della Repubblica di Pisa, con la collaborazione di Eurojust, che ha portato al sequestro di beni per oltre 6,5 milioni di euro in un’indagine su una maxi frode nella produzione e commercializzazione di succo concentrato di mela sofisticato con acqua e sostanze zuccherine e falsamente dichiarato come biologico di origine europea. Le indagini hanno permesso di eseguire in data odierna 9 ordinanze di custodia cautelare in carcere. L’operazione non solo ha bloccato oltre un milione e 400mila […]

NAS Catania: laboratori di smielatura abusivi. 2 persona segnalate all’Autorità Sanitaria

NAS Catania: laboratori di smielatura abusivi. 2 persona segnalate all’Autorità Sanitaria

Ancora controlli nel settore apistico effettuati dai Carabinieri del NAS che non abbassano l’attenzione sulle sofisticazioni nel delicato comparto della produzione del miele. Questa volta, a finire sotto la lente d’ingrandimento del NAS, sono stati due laboratori di smielatura abusivi ricavati all’interno di strutture abitative. Nel primo laboratorio, i Militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 7.500 kg. di miele sprovvisto delle certificazioni sanitarie. Con la collaborazione del personale veterinario dell’Asp, è stata disposta la chiusura della struttura poiché in precarie condizioni igienico-sanitarie ed inoltre sprovvista delle necessarie autorizzazioni. Anche il titolare del secondo laboratorio è stato segnalato all’Autorità Sanitaria poiché non in possesso della registrazione sanitaria. Il sequestro di […]

NAS Palermo: confezionava lumache in casa. Denunciato

NAS Palermo: confezionava lumache in casa. Denunciato

Commercializzava e pubblicizzava come prodotti locali, lumache in realtà provenienti dall’estero. Questo il motivo che ha spinto il titolare di un allevamento di lumache di produzione propria, a celare presso la propria abitazione un laboratorio di confezionamento di lumache. Mentre nell’azienda venivano ufficialmente allevate e confezionate lumache nostrane, in casa, lontano da occhi indiscreti, l’allevatore confezionava partite di lumache provenienti dall’estero ma che venivano ugualmente etichettate come prodotti locali. Sequestrato il laboratorio abusivo con annesse attrezzature e le etichette che fraudolentemente veniva apposte.

NAS Pescara: sequestrati 1.880 kg. di olio extravergine

NAS Pescara: sequestrati 1.880 kg. di olio extravergine

Ammonta a 1.880 kg. il sequestro cautelativo sanitario di olio extravergine di oliva di produzione greca operato dal NAS di Pescara nel corso di servizi opportunamente pianificati nel settore degli oli vergini di oliva svolti in collaborazione col Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari. Alla legale rappresentante dell’oleificio, tra l’altro risultato privo dei requisiti minimi di igiene e strutturali, sono stati contestati lo stoccaggio dell’olio extra vergine in serbatoi mancanti delle necessarie certificazioni nonché il trasporto dell’olio in veicoli mai registrati presso la competente Asl. Per ultimo, la titolare è stata diffidata per rimuovere le non conformità riscontrate.

Bologna, controlli a società d’importazione di alimenti etnici

Bologna, controlli a società d’importazione di alimenti etnici

Sempre molto attivi i NAS nel settore degli alimenti in ogni stadio della filiera e particolare attenzione viene rivolta agli alimenti etnici. Il NAS di Bologna infatti ha proceduto ad ispezionare due attività di importazione di alimenti etnici gestite da due persone, padre e figlio, di origine turche. Al termine dei controlli, i Militari hanno sequestrato 7 tonnellate di kebab, in stato di congelazione, importati dalla Germania e risultati non notificati all’UVAC (Uffici Veterinari per gli adempimenti comunitari) e pertanto sottratti ai previsti controlli sanitari. Segnalati all’Autorità Sanitaria i due titolari ai quali sono state elevate anche sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 6.000.

Sequestrati 100 kg. di gelato scaduto

Sequestrati 100 kg. di gelato scaduto

Le temperature ormai calde favoriscono la consumazione di alimenti freschi e gustosi e tra questi il gelato è sicuramente tra i più apprezzati. Ed è proprio in questo periodo di maggior richiesta che possono celarsi frodi ai danni dei consumatori. Com’è accaduto in una gelateria ispezionata dal NAS di Udine. I Militari, infatti, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 100 kg. di preparato per gelato di vari gusti con il TMC (termine minino di conservazione) superato, in alcun casi di oltre due anni. Il titolare dell’esercizio commerciale è stato segnalato alle Autorità Sanitaria e Amministrativa.

Benevento. sequestri nel comparto alimentare

Benevento. sequestri nel comparto alimentare

I Carabinieri Forestale della Provincia di Benevento hanno sottoposto a controlli numerosi esercizi commerciali dislocati in molteplici comuni della provincia sannita, al fine di verificare la corretta applicazione della normativa relativa all’etichettatura e tracciabilità dei prodotti alimentari da forno ed ortofrutticoli.  Sono stati effettuati n. 8 sequestri amministrativi relativi ad un totale di circa 200 kg di prodotti. Sono state inoltre elevate numerose sanzioni amministrative per un importo di circa 25.000 €. Nella maggior parte dei casi, i militari hanno rinvenuto prodotti esposti alla vendita, senza alcuna indicazione delle etichette attestanti gli ingredienti utilizzati o la provenienza dei prodotti in questione.

NAS Pescara: scarsa igiene e irregolarità in una cantina vinicola del teramano, sequestrati 1823 ettolitri di prodotti vinosi

NAS Pescara: scarsa igiene e irregolarità in una cantina vinicola del teramano, sequestrati 1823 ettolitri di prodotti vinosi

Il NAS di Pescara, in collaborazione col il personale dell’Ispettorato Centrale Repressione Frodi (I.C.Q.R.F.) del capoluogo abruzzese, al termine di un’attività ispettiva presso una cantina vinicola di un’azienda agricola in Provincia di Teramo, ha accertato carenze igienico-sanitarie e la detenzione di prodotti vinosi di provenienza sconosciuta. A tal fine, a tutela dei consumatori, i militari procedevano al sequestro dell’intero quantitativo di vino, pari a 1823 ettolitri, per un valore di 100mila euro circa. Il responsabile è stato segnalato alle Autorità sanitarie ed amministrative.