About Frodi Alimentari

Frodialimentari.it - il portale sugli illeciti agroalimentari

Livorno: farmaci veterinari, indagini su commercializzazione online illecita

Livorno: farmaci veterinari, indagini su commercializzazione online illecita

Il NAS di Livorno ha scoperto una vendita illegale di farmaci veterinari attraverso la nota piattaforma “e-bay”. Le indagini svolte hanno permesso di individuare alcuni operatori del settore che hanno potuto acquistare farmaci, quali antiparassitari per il trattamento di endo ed ectoparassiti dei propri animali allevati, il cui commercio online è vietato perché rientranti tra quelli vendibili solo su presentazione di ricetta medica veterinaria ed acquistabili presso farmacie e/o depositi all’ingrosso. I militari toscani hanno anche accertato che tali farmaci erano venduti privi dei requisiti necessari quali il confezionamento esterno, il foglietto illustrativo ed altre indicazioni obbligatorie, in modo tale da eludere anche i controlli sanitari sui trattamenti a cui […]

Controlli e sequestri nel comparto food continuano anche nell’epoca di coronavisrus

Controlli e sequestri nel  comparto food continuano anche nell’epoca di coronavisrus

Il NAS di Livorno ha accertato, in un supermercato di Pisa, precarie condizioni igienico-sanitarie dei locali di vendita e deposito dovute alla presenza di blatte sulla pavimentazione, nonchè di escrementi di roditori. I militari hanno poi scoperto un topo privo di vita all’interno di una trappola posta sotto il banco di gastronomia. Il personale dell’ASL Toscana Nord Ovest, intervenuto nell’immediatezza dei fatti, ha disposto la sospensione dell’attività, dal valore di 1milione di euro, sino all’eliminazione delle carenze riscontrate. Il NAS di Pescara è intervenuto in un’azienda agricola del teramano, con allevamento di bovini e caseificio annesso, accertando gravi carenze igienico-sanitarie a causa di sporco diffuso e presenza di ragnatele. Inoltre […]

NAS: sicurezza alimentare, blitz a tutela della salute in Puglia e Sicilia

NAS: sicurezza alimentare, blitz a tutela della salute in Puglia e Sicilia

Sebbene l’attenzione e le energie siano convogliate in direzione dell’attuale emergenza del “coronavirus”, proseguono comunque senza sosta le attività di controllo dei Carabinieri del NAS sulla sicurezza alimentare. Il NAS di Taranto ha scoperto un caseificio del circondario privo di autorizzazione perché ubicato in locali non riconosciuti dalla normativa vigente. La produzione e vendita dei prodotti lattiero caseari è stata immediatamente sospesa dall’ASL di Taranto. Il valore dell’attività ammonta a circa 1milione di euro. Stessa sorte per una pizzeria sita nella stessa provincia perché interessata da carenze igienico-sanitarie non risolvibili nel breve termine, ed un’altra nella Provincia di Brindisi a causa di problemi emersi nell’impianto di alimentazione del gas per […]

NAS Milano: “bed and breakfast” con “cimici”, denunciate 2 persone all.A.G.

NAS Milano: “bed and breakfast” con “cimici”, denunciate 2 persone all.A.G.

Il NAS di Milano, a seguito di denuncia di una coppia di turisti della provincia di Monza e Brianza, in collaborazione con il NAS di Firenze, ha deferito all’A.G. il proprietario e l’affittuario di un “B&B” ubicato nel capoluogo toscano per lesioni personali. I denuncianti avevano lamentato lesioni cutanee multiple causate da una dermatite pruriginosa di tipo strofuloide su tutto il corpo dovuta al contatto con “cimici dei letti” (artropodi) dopo un soggiorno nella città di Firenze. Gli accertamenti svolti dai militari fiorentini hanno fatto emergere, infatti, che quella struttura ricettiva, priva, tra l’altro, di autorizzazione, era infestata dal citato parassita e versava in gravi carenze igienico-sanitarie.

Palermo: pochi alimenti destinati ad una mensa scolastica, deferita all’A.G. la ditta di catering

Palermo: pochi alimenti destinati ad una mensa scolastica, deferita all’A.G. la ditta di catering

Il NAS di Palermo in occasione di un controllo di routine presso la sede di una ristorazione collettiva della Provincia di Trapani ha accertato la mancanza di buona parte delle materie prime destinate alla produzione dei pasti per la refezione scolastica. Il titolare della società è stato deferito all’A.G. per non aver adempiuto al contratto di fornitura pubblica con il Comune.

sequestrati additivi alimentari scaduti di validità

sequestrati additivi alimentari scaduti di validità

Il NAS di Bologna, nell’ambito delle consuete attività di vigilanza e controllo nel settore alimentare, ha ispezionato uno stabilimento per la produzione casearia sito in provincia di Ravenna. Nel corso degli accertamenti, i militari hanno proceduto a: – sequestrare circa 40 litri di additivi alimentari (sufficienti per la lavorazione di 6000 litri di latte), in quanto scaduti di validità; – contestare una violazione amministrativa per un valore di 2.000 euro circa; – segnalare alle autorità le irregolarità riscontrate, chiedendo di adottare nel contempo una serie di provvedimenti prescrittivi.

Sequestrate oltre 5 tonnellate e mezzo di carne in Emilia Romagna.

Sequestrate oltre 5 tonnellate e mezzo di carne in Emilia Romagna.

Il NAS di Catania, a conclusione di una paziente attività di indagine, ha deferito il legale rappresentante di una ditta che si era aggiudicata il servizio di refezione di un ospedale siciliano. I militari, infatti, hanno accertato che la società aveva somministrato dei prodotti ittici che, da analisi di laboratorio, risultavano contaminati da microparassiti i quali, sebbene non fossero patogeni per l’uomo, testimoniavano indirettamente delle gravi omissione nell’adempimento degli obblighi previsti dal contratto. Il NAS di Parma ha deferito in stato di libertà il legale responsabile di una società che gestisce un bar emiliano. Nel corso di un’ispezione igienico sanitaria del locale, infatti, i militari hanno rinvenuto e sequestrato oltre […]

Carabinieri NAS Bologna: sequestrati additivi alimentari scaduti di validità

Carabinieri NAS Bologna: sequestrati additivi alimentari scaduti di validità

Il NAS di Bologna, nell’ambito delle consuete attività di vigilanza e controllo nel settore alimentare, ha ispezionato uno stabilimento per la produzione casearia sito in provincia di Ravenna. Nel corso degli accertamenti, i militari hanno proceduto a: – sequestrare circa 40 litri di additivi alimentari (sufficienti per la lavorazione di 6000 litri di latte), in quanto scaduti di validità; – contestare una violazione amministrativa per un valore di 2.000 euro circa; – segnalare alle autorità le irregolarità riscontrate, chiedendo di adottare nel contempo una serie di provvedimenti prescrittivi.

SEQUESTRATI OLTRE 8 QUINTALI DI PRODOTTI ALIMENTARI VARI ETNICI

SEQUESTRATI OLTRE 8 QUINTALI DI PRODOTTI ALIMENTARI VARI ETNICI

DENUNCIATE DUE PERSONE PER VENDITA DI ALIMENTI IN CATTIVO STATO DI CONSERVAZIONE E SEQUESTRATI OLTRE 8 QUINTALI DI PRODOTTI ALIMENTARI VARI I Reparti Tutela Agroalimentare (RAC) di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina, nel corso delle ultime settimane, a seguito di controlli effettuati sul territorio nazionale, presso 34 aziende dedite allo stoccaggio ed alla commercializzazione di prodotti agroalimentari etnici, hanno sequestrato 610 kg di merce poichè sprovvista di elementi utili a rintracciarne la provenienza. Denunciati i titolari di due attività commerciali, per detenzione ai fini della vendita di alimenti in cattivo stato di conservazione (art.5 Legge 283/1962), con conseguente sequestro di oltre 210 kg di prodotti. Nel corso delle operazioni […]