Nas di Torino scoprono la vendita di falso olio extravergine

Il leggo.it, riporta la notizia  di olio di oliva  commercializzato come olio extravergine. Secondo le analisi eseguite a campione dai laboratori dell'agenzia delle Dogane e dei Monopoli su oli di sette note marche, il prodotto non era extravergine come invece pubblicizzato sulla bottiglia. Per questo il pm Raffaele Guariniello ha iscritto nel registro degli indagati una decina di rappresentanti legali di varie aziende per frode in commercio, tra queste Carapelli, Bertolli, Sasso, Coricelli, Santa Sabina, Prima Donna e Antica Badia. Il magistrato ha anche informato il ministero delle politiche agricole.

Sequestrati 150 mila litri di vino non genuino

I Finanzieri del Tenenza di Nizza Monferrato, unitamente ai funzionari del Dipartimento dell’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari – ICQRF Nord Ovest – Ufficio Area di Asti, hanno sottoposto a un controllo un’azienda astigiana che opera nel settore vitivinicolo. L’attività, inserita in un più ampio quadro di misure di vigilanza preventive volte a contrastare il fenomeno della sofisticazione alimentare, ha portato al rinvenimento e al sequestro di oltre 150 mila litri di moscato e pinot, classificato “non genuino” secondo la normativa comunitaria e nazionale. Nel corso delle ispezioni, le Fiamme Gialle e i funzionari della Repressione Frodi hanno raffrontato i dati contabili dei […]

Operazione “Alga Avvelenata”

Al termine di complesse indagini di polizia giudiziaria condotte sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il tribunale di Cagliari, i finanzieri del Comando Provinciale e i funzionari deldipartimento dell'Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) di Cagliari, in queste ore, stanno dando esecuzione, con l’ausilio dei Reparti del Corpo e degli uffici ICQRF competenti per territorio, ad un decreto di sequestro presso 366 esercizi commerciali, presenti in tutto il terriorio nazionale, che hanno acquistato da un’azienda romagnola operante nel settore agroalimentare ed immesso sul mercato, fertilizzanti destinati alle produzioni convenzionali e biogiche non conformi alla legislazione nazionale vigente e altamente pericolosi per […]

Sequestrata merce in ristoranti etnici

Gli uomini della capitaneria di porto di cervia hanno conttollato 12 ristanti  elevando sanzioni e sequestrando molti generi alimentari. Tra la merce sequestrata delle scatole di uova di mallotto contenente gamberi congelati, in cui era assente l' etichetta indicante la data di produzione e quella di scadenza. Tranci di platessa, decapitati e spellati, senza poter risalire alla vera origine del prodotto. Cozze senza bollo sanitario e sushi pronti per il consumo

Il cibo, i luoghi e le frodi alimentari nella Padova del Settecento

L'Archivio di Stato di Padova, presso le sale del Museo della Storia della Medicina e della Salute di Padova, con il supporto della Fondazione MUSME e altre realtà istituzionali padovane, allestirà un'esposizione documentaria dal titolo "Il cibo, i luogi e le frodi alimentari nella Padova del Settecento". Saranno esposti inediti atti, mappe e disegni settecenteschi padovani inerenti l'argomento.  L'inaugurazione prevede la ricostruzione storica delle abitudini alimentari padovane, dei luoghi adibiti alla vendita del cibo e delle ricorrenti e più comuni frodi alimentari dell'epoca. Informazioni Evento:    Data Inizio: 19 settembre 2015  Data Fine: 19 settembre 2015  Costo del biglietto:  Prenotazione: Facoltativa; Telefono prenotazioni: 049624146  Luogo: Padova, Museo di Storia della […]

Operazione ” Nettuno” i risultati a Palermp

50 controlli ad ambulanti per strada, 117 presso i ristoranti, 150 tra controlli in mare e nei punti di sbarco. Sono state elevate 50 sanzioni  amministrative elevate, per un importo complessivo pari a 73.030 euro, e sei persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria per violazioni  penali in materia di frode in commercio nella ristorazione e somministrazione di prodotto in cattivo stato di conservazione. Questi i risultati dell'operazione della Guardia Costiera  di Palermo nell'abito dell'operazione   “NETTUNO”  In 19 casi si è proceduto al sequestro del prodotto ittico, per un totale complessivo di 273 Kg di pesce sequestrato. In ben tre ristornati della città di Palermo sono stati trovati prodotti ittici scaduti […]

Sequestrati oltre 162mila kg in pochi mesi del 2015 da parte delle Fiamme Gialle

Sono stati  sequestrati oltre 162mila kg in pochi mesi del 2015  da parte della Guardia di finanza. I dati sono stati resi notri nei giorni scorsi ad Expo. La  regione più colpita dai sequestri da gennaio a luglio sono le Marche con 44.564 chilogrammi di alimenti (in gran parte falsi prodotti biologici), seguita da Veneto (30.705 kg), Liguria (27.100 kg), Calabria (25.575 kg) e Basilicata (11.683 kg). In generale, i sequestri hanno interessato soprattutto pasta e farine (oltre 90mila kg).  

Sequestrati arrosticini di carne e pesce

I Nas di Pescara hanno sequestrato alcuni  chili di arrosticini 'anonimi',  di carne e pesce ispezionando macellerie e operatori alimentari che commerciano cibi etnici in diverse zone della regione Abruzzo . Sequestrati e distrutti prodotti ovini a Tagliacozzo (L'Aquila) e sanzioni a Avezzano (L'Aquila) e Alba Adriatica (Teramo). L'operazione ha consentito di elevare sanzioni totali per 30mila euro.

Maxi sequestro di molluschi e pesce azzurro

Nel contesto delle attività di tutela della sicurezza alimentare e, più in generale, di contrasto al commercio abusivo, i Finanzieri della Tenenza di Gioia del Colle hanno eseguito il sequestro di oltre 11 tonnellate, tra cozze nere e alici.   In particolare, i militari, nel corso dei consueti servizi su strada finalizzati al controllo dei documenti di trasporto delle merci, intercettavano tre furgoni isotermici, due dei quali trasportavano complessivamente kg. 8.580 di cozze nere provenienti da Taranto, destinate ad aziende di Bari, il terzo, con a bordo Kg. 2.790 di pesce azzurro, proveniente da Bari, diretto in provincia di Taranto.   In tutte e tre i casi, veniva accertata l’assenza […]