Reggio Calabria, sequestro di prodotti ittici

La capitaneria di Porto di Villa San Giovanni, hanno sequestrato una tonnellata di prodotti ittici. L'operazione è avvenuta in collaborazione con la Guardia di Finanza Tra i prodotti sequestrati: gamberoni e gambero rosa, di dubbia provenienza e stipati tra altri prodotti trasportati regolarmente. I militari hanno evidenziato che i crostacei non corrispondevano a quanto dichiarato sul documento di trasporto e non riportavano la tracciabilità del prodotto.

Spaghetti cinesi sequestrati

Gli uomini della guardia di finanza hanno sequestrato oltre una tonnellata di spaghetti, divisi in 160 confezioni e prodotti presso una ditta individuale   cinese a Povegliano Veronese. I  militati hanno trovato le   confezioni di pasta che non riportavano le informazioni previste dalle normative comunitarie riguardo ai prodotti alimentari ed erano incerte sia le materie prime utilizzate sia la data di confezionamento.

Cervia ristoranti sotto sequestro

La Capitaneria di Porto di Cervia ha elevato sanziono per 4 esercizi di ristorazione per mancata etichettatura del prodotto ittico e tre pescherecci per irregolarità nei documenti di bordo. Sono inoltre stati posti  sotto sequestro 8 cestelli posizionati illecitamente nello specchio acqueo di Pinarella con relativo rigetto a mare del prodotto ittico vivo. 

NAS Bologna, sequestro di 30 t di alimenti

 I Nas dei carabinieri  Bologna, durante una operazione hanno  sequestrato   trenta tonnellate di prodotti alimentari tra i quali funghi porcini e mirtilli congelati provenienti dalla Romania, cosce di rana  provenienti dal Vietnam e carne di cervo di origine spagnola privi di indicazioni su provenienza, mal confezionati o addirittura scaduti.

FRODE AL MADE IN ITALY. VENDEVANO UOVA DI ROMA MA IN REALTA’ PROVENIVANO DALLA ROMANIA

Gli uomini Corpo forestale dello Stato del Comando Regionale Puglia e del Comando Provinciale di Roma a seguito di un'indagine avviata per la sicurezza e la tutela dei prodotti agroalimentari, in una azienda di Roma che commercializzava uova all'ingrosso e al dettaglio, hanno denunciato due persone e hanno sottoposto a sequestro penale circa 20.000 uova.  ll provvedimento si è reso necessario poiché i Forestali durante il controllo hanno verificato che l'azienda di Roma, in concorso con un'azienda avicola della provincia di  Barletta-Andria-Trani, avrebbe commercializzato uova provenienti dalla Romania dichiarate come uova di Roma ed etichettate con l'immagini che richiamavano celebri monumenti romani. Inoltre le stesse riportavano una data di scadenza […]

OLIO – Carabinieri Nac e Unaprol a Fieragricola. Formazione anticontraffazione

  Non conosce sosta l’azione di prevenzione e contrasto alla lotta alle frodi agroalimentari delle forze dell’ordine e domani a Verona, nel corso di Fieragricola, nuovo appuntamento con un evento di educazione alla legalità.  L’iniziativa si inserisce in un consolidato programma di collaborazione tra Unaprol e il Comando Carabinieri Politiche Agricole Comunitarie del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. L’incontro si terrà domani, 7 febbraio a Fieragricola, presso lo stand del Mipaaf (padiglione 2), alle ore 15,30. A tenere le lezioni di educazione alla legalità agli studenti degli Istituti ad indirizzo agrario e turistico alberghiero delle regioni Veneto e Piemonte saranno il comandante dei Carabinieri Antifrodi di Parma, Cap. […]

OLIO FILIERE TRACCIATE UNAPROL AL PARLAMENTO EUROPEO Salva la data

 Mercoledì 12 febbraio 2014 Unaprol presenterà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo – ore 18 (si veda invito in allegato), le filiere tracciate dell'olio extra vergine di oliva. E' un evento  che si inserisce nell’ambito delle iniziative Unaprol per la valorizzazione della qualità e delle tracciabilità dell’olio extra vergine di oliva. All’incontro, organizzato su iniziativa dell'On. Elisabetta Gardini (PPE) e con la collaborazione del Consorzio Olivicolo Italiano, parteciperanno il direttore generale di Unaprol, Pietro Sandali, il prof. Francesco Schittulli presidente della lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT), oltre a personalità delle Istituzioni dell’Unione europea e del mondo accademico.  

Sequestrate 350 mila tonnellate di granaglie ogm

Nell'ambito dell'operazione "Vertical Bio' a cui hanno preso parte  gli uomini della guardia di finanza, dell'ispettorato Repressione frodi e del corpo forestale dello Stato, sono state sequestrate  350 mila tonnellate di falsi prodotti bio (granaglie a volte anche con ogm o addirittura contaminate) per un valore di 120 milioni di euro. In tutto sono 35 gli indagati e sono stati sequestrati beni per circa 35 milioni di euro. Durante la vasta operazione è stato scoperto che  il commercio illecito degli OGM era svolto in tutta Europa