OLIO – Carabinieri Nac e Unaprol a Fieragricola. Formazione anticontraffazione

  Non conosce sosta l’azione di prevenzione e contrasto alla lotta alle frodi agroalimentari delle forze dell’ordine e domani a Verona, nel corso di Fieragricola, nuovo appuntamento con un evento di educazione alla legalità.  L’iniziativa si inserisce in un consolidato programma di collaborazione tra Unaprol e il Comando Carabinieri Politiche Agricole Comunitarie del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. L’incontro si terrà domani, 7 febbraio a Fieragricola, presso lo stand del Mipaaf (padiglione 2), alle ore 15,30. A tenere le lezioni di educazione alla legalità agli studenti degli Istituti ad indirizzo agrario e turistico alberghiero delle regioni Veneto e Piemonte saranno il comandante dei Carabinieri Antifrodi di Parma, Cap. […]

OLIO FILIERE TRACCIATE UNAPROL AL PARLAMENTO EUROPEO Salva la data

 Mercoledì 12 febbraio 2014 Unaprol presenterà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo – ore 18 (si veda invito in allegato), le filiere tracciate dell'olio extra vergine di oliva. E' un evento  che si inserisce nell’ambito delle iniziative Unaprol per la valorizzazione della qualità e delle tracciabilità dell’olio extra vergine di oliva. All’incontro, organizzato su iniziativa dell'On. Elisabetta Gardini (PPE) e con la collaborazione del Consorzio Olivicolo Italiano, parteciperanno il direttore generale di Unaprol, Pietro Sandali, il prof. Francesco Schittulli presidente della lega italiana per la lotta contro i tumori (LILT), oltre a personalità delle Istituzioni dell’Unione europea e del mondo accademico.  

Sequestrate 350 mila tonnellate di granaglie ogm

Nell'ambito dell'operazione "Vertical Bio' a cui hanno preso parte  gli uomini della guardia di finanza, dell'ispettorato Repressione frodi e del corpo forestale dello Stato, sono state sequestrate  350 mila tonnellate di falsi prodotti bio (granaglie a volte anche con ogm o addirittura contaminate) per un valore di 120 milioni di euro. In tutto sono 35 gli indagati e sono stati sequestrati beni per circa 35 milioni di euro. Durante la vasta operazione è stato scoperto che  il commercio illecito degli OGM era svolto in tutta Europa

iqrf controlli incrementati terra dei fuochi

   Un'azione capillare e profonda che ha come obiettivo quello di tutelare i consumatori e anche i produttori onesti, quella che stanno portando avanti le forze dell'ordine nella terra dei fuochi. Sono state riscontrate irregolarità per circa l'1,5% dei controlli, una percentuale nettamente inferiore alla media di analoghe campagne condotte sul territorio nazionale.   Sono stati eseguiti 151 controlli presso 144 operatori, dati di gran lunga superiori – più del doppio – rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, oltre a numerosi controlli nei Comuni limitrofi, per ulteriori accertamenti di tracciabilità di filiera. Nel corso dell'attività sono stati controllati 325 prodotti, (più del triplo rispetto allo stesso periodo 2012) concentrando l'attenzione sui settori dell'agroalimentare […]

Contraffatti tappi Coca Cola

I militari della Guardi di Finanza di Taranto con gli uomini delle dogane, hanno sequestrato circa  21.600 copri lattine di Coca Cola. I prodotti sequestrati, di origine cinese, avevano apposto la scritta Lola lola. La contraffazione poteva trarre in inganno i consumatori meno attenti.

Devunciato un ristoratore per frode

Gli uomini della  Capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure hanno  denunciato all’autorita’ giudiziaria un ristoratore della riviera del levante genovese per frode alimentare. L’esercente vendeva per pesce pregiato specie che non lo erano. I militari inoltre hanno scoperto e sanzionato irregolarita’ sulla provenienza e sull’etichettatura.

Sequestro di miele contraffatto

Gli uomini delComando Stazione Forestale del Lazio in collaborazione con i colleghi di Monte San Savino hanno posto sotto sequestro, a seguito di controllo, circa 4 quintali di miele e preparati a base di miele in quanto hanno riscontrato  che l'etichettatura era irregolare ed inoltre hanno attestato la mancanza di rintracciabilità , Durante i controlli hanno anche scoporto  circa 70 chilogrammi di confetture alla frutta prodotte in maniera illecita. I sequestri sono avvenuti presso  una ditta locata nei Castelli Romani, che commercializzava i prodotti a Velletri