iqrf controlli incrementati terra dei fuochi

   Un'azione capillare e profonda che ha come obiettivo quello di tutelare i consumatori e anche i produttori onesti, quella che stanno portando avanti le forze dell'ordine nella terra dei fuochi. Sono state riscontrate irregolarità per circa l'1,5% dei controlli, una percentuale nettamente inferiore alla media di analoghe campagne condotte sul territorio nazionale.   Sono stati eseguiti 151 controlli presso 144 operatori, dati di gran lunga superiori – più del doppio – rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, oltre a numerosi controlli nei Comuni limitrofi, per ulteriori accertamenti di tracciabilità di filiera. Nel corso dell'attività sono stati controllati 325 prodotti, (più del triplo rispetto allo stesso periodo 2012) concentrando l'attenzione sui settori dell'agroalimentare […]

Contraffatti tappi Coca Cola

I militari della Guardi di Finanza di Taranto con gli uomini delle dogane, hanno sequestrato circa  21.600 copri lattine di Coca Cola. I prodotti sequestrati, di origine cinese, avevano apposto la scritta Lola lola. La contraffazione poteva trarre in inganno i consumatori meno attenti.

Devunciato un ristoratore per frode

Gli uomini della  Capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure hanno  denunciato all’autorita’ giudiziaria un ristoratore della riviera del levante genovese per frode alimentare. L’esercente vendeva per pesce pregiato specie che non lo erano. I militari inoltre hanno scoperto e sanzionato irregolarita’ sulla provenienza e sull’etichettatura.

Sequestro di miele contraffatto

Gli uomini delComando Stazione Forestale del Lazio in collaborazione con i colleghi di Monte San Savino hanno posto sotto sequestro, a seguito di controllo, circa 4 quintali di miele e preparati a base di miele in quanto hanno riscontrato  che l'etichettatura era irregolare ed inoltre hanno attestato la mancanza di rintracciabilità , Durante i controlli hanno anche scoporto  circa 70 chilogrammi di confetture alla frutta prodotte in maniera illecita. I sequestri sono avvenuti presso  una ditta locata nei Castelli Romani, che commercializzava i prodotti a Velletri

Nuovo scandalo carne di cavalli

Nuovo scandalo sulle carni di manzo contraffatte ( equina), secondo la rete televisiva locale France 3 Languedoc, la carne incriminata è stata distribuita a rivenditori ''in Francia, in Spagna e forse in Italia''. L'operazione, condotta da un giudice di Marsiglia, ha interessato 11 dipartimenti del sud della Francia e alcune città della Spagna appena oltre confine, ed è partita da una denuncia anonima presentata a fine 2012.    Gli inquirenti hanno scoperto una vera e propria rete di fabbricazione di documenti falsi per far risultare idonei al consumo alimentare dei cavalli provenienti da laboratori farmaceutici o, in misura minore, dagli ippodromi, quindi farli macellare e rivendere la carne a distributori […]

SICUREZZA AGROALIMENTARE: CFS, SEQUESTRATO 4 Q DI MIELE CON ETICHETTATURA IRREGOLARE

Gli uomini del Comando Provinciale di Roma e del Comando Stazione di Velletri del Corpo forestale dello Stato hanno sequestrato  più di  quattro quintali di miele e preparati a base di miele conetichettatura  irregolare e mancanza di rintracciabilità e circa 70 chilogrammi di confetture alla frutta prodotte in maniera illecita  Durante i controlli nel Lazio è emerso che il miele, prima di essere distribuito, veniva lavorato e confezionato in un laboratorio dei Castelli Romani privo di autorizzazioni 

Gargano (Unaprol) “etichetta a semaforo, UK sbaglia se sconsiglia l’extra vergine”

 “Bene i controlli per garantire una maggiore trasparenza del mercato e più informazioni corrette nei confronti  dei consumatori,  ma i semafori a tavola appartengono alla cultura dei divieti”. Lo afferma Massimo Gargano presidente di Unaprol che sottolinea come l’atteggiamento inglese finalizzato a garantire, con l’etichetta a semaforo sul proprio territorio, i consumatori in ordine alla salubrità di alcuni alimenti “stride con l’intervento, alcuni mesi or sono, di far ritirare a livello comunitario le norma antirabbocco proprio per l’olio extra vergine di oliva”. Bene per Unaprol l’intervento del governo in sede comunitaria che il ministro De Girolamo porterà al prossimo Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura, in programma lunedì 16 dicembre a Bruxelles. “La tavola – ha concluso Gargano non […]