SPESA PULITA Il Corpo forestale dello Stato a tutela del vero Made in Italy.

Contro le truffe al consumatore per la legalità del mercato elevate sanzioni amministrative per un importo totale di oltre 200 mila euro.  Denunciate undici persone e sequestrate 1,5 tonnellate di prodotti agroalimentari   Nel mese di maggio 2013 il Corpo forestale dello Stato ha effettuato un’intensa attività investigativa sul territorio nazionale relativa alla tutela della qualità dei prodotti del “made in Italy” agroalimentare e al diritto di conoscibilità di queste produzioni da parte del consumatore, con particolare riguardo all’origine dei prodotti stessi e della materia prima impiegata per la loro realizzazione. Scopo dell’attività promossa dal Corpo forestale dello Stato è il contrasto al fenomeno del cosiddetto Italian sounding, ossia l’utilizzo […]

“LENTICCHIE TAROCCHE” NEL PERUGINO, BLITZ DELLA FORESTALE

Perugia,  23  Maggio  2013  – Oltre 11 tonnellate di lenticchie confezionate e commercializzatecon  il  marchio  “lenticchia  umbra”, attestante l’appartenenza  alla  filiera  certificata, ma  in  realtà provenienti da  un’azienda  estranea  alla  filiera stessa. Questa la scoperta del personale del Comando Regionale dell’Umbria del Corpo forestale dello Stato nell’ambito di controlli effettuati  presso  una ditta   che opera  nel  settore  del  confezionamento  e  della commercializzazione  di  legumi  secchi, ubicata  nella  zona  di  Colfiorito, frazione montana del comune di Foligno (PG). L’illecito è emerso in seguito ad un’attenta analisi eseguita dalla Forestale sulla documentazione commerciale e fiscale relativa ai prodotti. Il responsabile legale dell’azienda è stato segnalato all’Autorità  Giudiziaria    per  il  reato  di frode  in  commercio,  per  aver  immesso sul mercato  un  prodotto  di  qualità  diversa  da  quella dichiarata. Il Corpo forestale ha  sequestrato  gli oltre due quintali di merce  residua  rinvenuta nei magazzini della ditta e  non  ancora  commercializzata. Negli ultimi tempi è diventata imprescindibile  l’esigenza  di   informazioni  sul prodotto  da acquistare e  si  rivendica  la  conoscenza  effettiva  del  percorso  dell’alimento,  dal  luogo  di produzione   alla  tavola, ovvero la  cosiddetta  tracciabilità  della  filiera  alimentare.  È necessario, inoltre,  che  durante  tale  percorso  siano  previsti  controlli  ufficiali,  indipendenti,  che   garantiscano gli  aspetti  igienico-sanitari.

Vendevano prodotti tedeschi facendoli passare per italiani

I militari del Corpo Forestale di  Regio Calabria hanno scoperto una maxi truffa ai danni degli acquirenti  di una nota catela distributiva che operava sul territorio di Reggio Calabria, Taurianova, Polistena e Melito Porto Salvo. A quanto si è appreso infatti i responsabili dei piunti vendita hanno indotto gli acquirenti ad acquistare prodotti made in Italy ma che invece erano prodotti in Germania.Infatti i p prodotti venivano presentati in modo tale da indurre in errore l'acquirente sull'origine o provenienza. I militari hanno constatato come gli  alimenti   appariva una etichetta riportante la dicitura «prodotto in Italia», mentre il prodotto in questione era stato realizzato in stabilimenti tedeschi. La multa elevata è di 24.000 euro, […]

CONTRAFFAZIONE AGROALIMENTARE: MEETING INTERNAZIONALE INTERPOL

Il valore e la qualità del cibo, la salute umana, la difesa dell’ambiente e del territorio contro l’abbandono e il degrado. La parola sicurezza alimentare è, oggi, un tema di grande attualità ed investe una molteplicità di aspetti legati alla questione alimentare, ambientale ed energetica, tematiche sulle quali è concentrata l’attenzione dell’Europa e non solo.   La lotta alla contraffazione nel settore agroalimentare  è quindi ormai di interesse internazionale, per questo, negli ultimi tre anni il Corpo forestale dello Stato ha promosso la costituzione in ambito Interpol di una vera e propria rete denominata “Opson”, che ad oggi è costituita da 29 Paesi ed ha lo scopo di creare una sinergia […]

La guardia costiera sequestra pesce irregolare nel padovano

La guardia costiera di Padova ha posto sotto sequestro30 tonnellate di pesce irregolare,  Infatti verificando le documentazioni attestanti l'origine dei prodotti si è riscontrato che erano irregolari, stessa cosa per quanto riguarda le etichettature. Come pena 10.000 di sanzione e sequestro del pesce   “ Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/pesce-irregolare-multato-grossista-cinese-frode-padova-2013.html Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925“ Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/pesce-irregolare-multato-grossista-cinese-frode-padova-2013.html Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925“ Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/pesce-irregolare-multato-grossista-cinese-frode-padova-2013.html Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925

SEQUESTRATE 15 TONNELLATE DI OLIO TUNISINO RIVENDUTO COME ITALIANO DAL CFS

 Il personale del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) di Firenze in collaborazione con l'Ufficio delle Dogane di Livorno, nell'ambito di attività di controllo a tutela del Made in Italy agroalimentare, ha posto sotto sequestro un container con un notevole quantitativo di bottiglie d'olio extravergine di oliva: dalla ricostruzione completa della filiera del prodotto, è emerso che l'olio, con destinazione finale il Canada, era di origine tunisina, ma sarebbe stato etichettato in Italia, tentando quindi di immettere sul mercato, anche se estero, prodotti di qualità difforme  rispetto a quanto dichiarato. Il carico era costituito da circa 15 tonnellate di olio prodotto e imbottigliato in Tunisia, importato da […]

A “TUTTO FOOD” IL NUCLEO ANTIFRODI CARABINIERI

Dal 19 al 22 maggio 2013 il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali sarà presente alla manifestazione fieristica “TUTTO FOOD” presso i padiglioni fieristici di RHO (MI) con uno stand dei Nuclei Antifrodi Carabinieri, il Reparto Speciale dell’Arma preposto alla lotta alla contraffazione dei prodotti agroalimentari e contro le frodi comunitarie del comparto. Nel corso della manifestazione Militari  qualificati del  Nucleo Antifrodi Carabinieri di Parma forniranno utili indicazioni ai consumatori e agli operatori del settore sull’azione antifrode, con particolare riferimento alle più recenti normative comunitarie e nazionali e sugli obblighi in materia di “etichettatura” e “tracciabilità” dei prodotti agroalimentari. In particolare i NAC ricordano il divieto di comunicazioni commerciali […]

SICUREZZA AGROALIMENTARE: PUGLIA, SEQUESTRATI 30 QUINTALI DI DERRATE ALIMENTARI

 Sequestrati dalla Forestale, in uno stabilimento del barese, 25 quintali di confezioni di pasta mal conservate, scadute o prive di etichettatura. L'operazione è stata condotta dal Nucleo Operativo di Tutela dei Regolamenti Comunitari del Comando Regionale per la Puglia, in collaborazione con il personale dell'ASL e del Consorzio di Tutela "DOP" Parmigiano Reggiano. L'indagine si inserisce in un programma di controlli mirati alla tutela dei prodotti del Made in Italy.   All'interno di un noto ingrosso alimentare in provincia di Taranto, invece, i Forestali hanno sequestrato 5 quintali di derrate varie tra cui: ricotta, salmone norvegese, olive in salamoia, wurstel, prosciutto, salsiccia, latte. Gli alimenti presentavano i termini minimi di […]

Acireale sequestrati 300kg di prodotti di cui 2000 l bevande

La Guardi di finanza di Acireale ha  sequestrato circa 3000 chili di prodotti scaduti presso una nota azienda, ai titolari è stata imputata la   “vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine e commercio di sostanze alimentari nocive, con violazione della disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande”. I   3000 kg di prodotti scaduti sono risultati   o con scadenza contraffatta. Sui prodotti ben   più di 2000 litri erano di bevande.  Inoltre i  militari hanno constatato che i soggetti detenevano, per la vendita, diversi generi alimentari non più genuini, alcuni dei quali anche con evidenti alterazioni organolettiche e che erano confusi […]

Nas sequestro di latte e pasta filata

I militari dei  NAS di Latina, hanno sequestrato  presso un caseificio    circa  2 tonnellate di formaggio a pasta filata, confezionato e pronto per la commercializzazione, ottenuto dalla lavorazione di cagliata, di provenienza tedesca, alla quale era stato addizionato il conservante "sorbato di potassio". Il sequestro è avvenuto in quanto il conservante non era stato indicato nella etichetta. Inoltre hanno anche  sequestrato 350 kg di mozzarella di bufala, che doveva essere smaltito  come rifiuto che invece   era stoccato all'interno di una cella frigo insieme ad altri prodotti caseari pronti per la distribuzione