Sequestri presso hotel di Grado

Presso un noto hotel di Grado sono stati seqestrati circa 330 chili di alimenti di cui la maggiorparte  prodotti ittici. I militari della capitaneria di porto hanno rinvenuto prodottiscaduti  o in cattivo stato di conservazione, e altri 1000 chilogrammi di alimenti  importati da un Paese comunitario (fra cui carne proveniente dall’Austria) senza seguire le procedure previste dalla legge.  Ai titolari sono  contestate sanzioni amministrative per un totale di circa 6 mila euro per illeciti che vanno dalla mancata rintracciabilità dei prodotti alla mancata comunicazione all’ufficio veterinario comunitario dell’introduzione di alimenti in Italia fino alla mancanza del piano di autocontrollo.

SICUREZZA AGROALIMENTARE: RITIRATE 2.000 BOTTIGLIE DI OLIO CON ETICHETTATURA INGANNEVOLE NELL’ARETINO

Circa 2.000 bottiglie di olio extra vergine di oliva sono state ritirate dal mercato in seguito ad accertamenti condotti dal Corpo forestale dello Stato nell'aretino.  Un'etichettatura contenente indicazioni non rispondenti al vero la motivazione per la quale è stata elevata una sanzione amministrativa di 6.000 euro. Nel corso di controlli effettuati a campione in alcuni esercizi commerciali della Val di Chiana,   mirati a certificare la correttezza di quanto indicato sull'etichetta delle bottiglie di olio extra vergine di oliva IGP "Toscano" al fine di tutelare il diritto del consumatore a ricevere indicazioni veritiere circa la natura degli alimenti che acquista, il personale del Comando Stazione Forestale di Monte San Savino (AR) […]

Padova, pesce sequestrato con etichetta contraffatta

Sono stati sequestrati a Padova circa una tonnellata di pesce  che veniva commercializzato con etichettature incomplete e/0 con denominazioni di vendita non corrette e contraffatte. In tutto militari della guardia costiera di Venezia, in collaborazione con i  veterinari dell'Ulss 16 hanno elevato tre  sanzioni amministrative   per un totale di 6 mila euro“ Potrebbe interessarti:http://www.padovaoggi.it/cronaca/frode-padova-pesce-contraffatto.html Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925

Forestale sequestro di alimenti contraffatti

Gli uomini della Forestale hanno sequestrato presso un centro commerciale prodotti tagliati ed imbustati che arrecavano un marchio di qualità Igp Doc et. Si trattava si larod di collonnata, mortadella, parmiggianoI sequesrtri sono avvenuti in ciocaria. L'operazione è stata svolta in collaborazione con il CfS di La Spezia. La frode è stata accertato semplicemente attraverso un controllo dei documenti che accompagnavano le merci. Infatti hanno riscontrato come i prodotti anche se buoni riportavano delle indicazioni di amrchio difformi da qullr indicate e prodotte in aree geografiche differenti.  

Sequestro dei Nas di frutta in ospedale

Blitz dei carabinieri del Nas all'ospedale Brotzu ieri mattina dove i militari hanno sequestrato 5 quintali di frutta dalle cucine della struttura sanitaria. Secondo quanto si apprende i prodotti ortofrutticoli non sarebbero stati in grado di soddisfare gli standard richiesti per essere distribuiti a pazienti e personale. I carabinieri hanno sequestrato inoltre a Villacidro 5 tonnellate di alimenti dalla ditta Poker Fruit. Secondo le indagini degli inquirenti la ditta avrebbe risparmiato sui prodotti che sarebbero dovuti essere invece di qualità superiore. L'intervento del Nas è stato richiesto dagli stessi dipendenti del Brotzu, che nutrivano dei sospetti sulla merce. fonte http://www.castedduonline.it

Olio tarocco sequestrato dalla Forestale

La Forestale di Monte San Savino hanno rilevato la presenza di una etichettatura "ingannevole", contenente  indicazioni non rispondenti al vero. "In particolare – spiega il Corpo Forestale dello Stato – andando ad esaminare tutta la documentazione relativa ad un lotto di olio extravergine di oliva IGP "Toscano" presente sugli scaffali di alcuni esercizi commerciali, documentazione fornita dal Consorzio di tutela dell'olio extravergine IGP "Toscano", è stato rilevato come l'anno di produzione indicato in bottiglia, il 2011, fosse errato. In realtà l'olio era del 2010". Per questo è stata elevata una sanzione amministrativa da 6000 euro a carico dell'imbottigliatore e le bottiglie di olio con etichettatura mendace, circa 2000 pezzi, sono […]

Manager Cina ammette contraffazione latte olandese

L'ex responsabile dell'azienda cinese importatrice del latte in polvere olandese Hero Nutradefense, ha ammesso di aver alterato il prodotto originario mischiandolo con altre polveri provenienti da altri paesi. La settimana scorsa le autorita' di Shanghai avevano ordinato il ritiro del latte in polvere prodotto in Olanda dal colosso alimentare svizzero Hero, perche' accertato che conteneva latte in polvere scaduto. I vertici avevano dato la colpa all'importatore cinese che oggi ha ammesso. fonte Ansa

Miele contraffatto per i dolci di pasqua

PASQUA difficile, tra la flessione delle vendite di uova di cioccolato e colombe e il sequestro, da parte dei carabinieri del Nas di Livorno, di alcune centinaia di dolci pasquali etichettati in modo da frodare i clienti. Ovverosia indicando l’uso di ‘miele italiano’ mentre in realtà il miele utilizzato sarebbe di provenienza bulgara. Gli investigatori posti a tutela del la sicurezza degli alimenti e della salute dei consumatori si sono concentrati su un panificio della provincia di Pisa. L’azienda in questione, infatti, ha prodotto e poi distribuito centinaia di confezioni di ‘Schiacciate di Pasqua’ (dolce toscano tipico del periodo) indicando per l’appunto nell’etichettatura la presenza — tra gli ingredienti — di […]

Frodi alimentari. Rischio champagne falso dopo che ladri hanno rubato migliaia di etichette e bottiglie in Francia

Una tra le migliori aziende produttrici di champagne francese ha manifestato il timore che il mercato sia invaso da migliaia di false bottiglie dopo che alcuni ladri hanno rubato 16.000 etichette, insieme a 3.700 bottiglie nella Francia orientale.   A seguito di una ben pianificata operazione di una settimana fa, i malfattori hanno utilizzato sostanze deodoranti e detergenti per ripulire ogni traccia di dna prima di scappare via con 3.700 bottiglie e 16.000 etichette di champagne Jacques Selosse.   Il primo champagne Jacques Selosse è andato in produzione nel 1949. L’azienda vinicola produce circa 57.000 bottiglie pregiate l'anno su 7,5 ettari di vigneto nei pressi di Reims.   Un furto […]