Sud Africa carne di asino al posto del manzo negli hamburger

 Come evidenzia la stampa estera il problema della contraffazione dell’etichetta inerente la indicazione delle carni nei prodotti semipronti, non è solo europea. Infatti a seguito dello scandalo in UK, l’ Università di Stellenbosch, ha posto in essere uno studio per verificare la veridicità delle etichette. Ma lo studio ha dimostrato come sulle etichette vi fossero degli errori ( ormani nolto frequenti)il che ha portato ad interrogarsi sul funzionamento della catena di approvvigionamento della carne. Infatti negli hamburger nalizzati hanno trovato come ingredienti Carne di asino, di bufalo d’acqua, di capra, soia e altre materie vegetali. Da dire che non ci sono problemi per la salute dei consimatori.

Marchio contraffatto per prosciutti Parma

 Due negozianti napoletani sono stati colti inflagrante, e condannati a a due anni di reclusione e condannati a pagare 6 mila euro di multa, oltre che  risarcire per i danni, il consorzio prosciutto di parma, per  recati all’immagine dell’azienda , per un importo che ammonterebbe a 15 mila euro, oltre al pagamento delle spese processuali sostenute dal Consorzio del Prosciutto di Parma in quanto hanno contraffatto il marchio

Donazzan, tavolo regionale contro concorrenza sleale e contraffazione

  ”Tolleranza zero della Regione Veneto verso la concorrenza sleale e la contraffazione dei prodotti perpetrata dalle aziende cinesi nei confronti di quelle padovane, in particolare del Centro Grossisti di Padova sito in zona industriale, il piu’ grande del Veneto, con la presenza di 50 aziende che danno lavoro a piu’ di 600 persone”. Lo ha annunciato l’assessore veneto al lavoro, Elena Donazzan.”Non siete soli, la Regione e’ con voi in prima linea”, ha detto stamani l’assessore stessa durante la visita al Centro Grossisti, accompagnata dal presidente di Ascom Padova Fernando Zilio e da numerosi operatori.(Adnkronos) –

l primo caso di Carne a base di carne equini in Italia

 Anch in Italia il primo caso di carne di cavallo in semipronti nello specifico si tratta delLe "Lasagne all’Emiliana", da 2.500 gr., lotto n.   10213 con scadenza 30/03/2013. Le suddette sono risultate positive alla prova per la ricerca di carni equine, sono state prodotte e confezionate dalla ditta EUROCHEF ITALIA s.r.l. di Sommacampagna (VR), che ha utilizzato carne in blocchi congelati da 20 kg proveniente dalla ditta S.A.V. srl di Sona (VR), sulla quale in queste ore sono in corso verifiche. Lo rende noto il ministero della Salute. Sul primo caso di positivita’, che riguardava la ditta "PRIMIA" di San Giovanni in Persiceto (BO) e la DIA di Calcinato (BS), […]

La Finlandia vuole dare la carne sequestrata ai poveri in quanto buona

 Vi riportiamo un interessante articolo preso da http://www.corriere.it, in cui si evidenziano i dversi scenari che si stanno sviluppando in Europa dopo i sequestri dei prodotti con carne di cavallo Una società agroalimentare finlandese, la Pouttu, si è trovata suo malgrado coinvolta nello scandalo delle carni di manzo male etichettate e contenenti tracce di cavallo. Così, dopo aver annunciato giovedì il ritiro dei prodotti al kebab «perché l’etichetta si discosta dal reale contenuto del prodotto», l’amministratore delegato della società, Pekka Kosonen, ha chiesto alle autorità sanitarie un permesso speciale.   CARNE CONTROLLATA – L’intenzione di Pouttu, che ha a disposizione cinque tonnellate di piatti di kebab precotto, è quella di donare il prodotto […]

Nas sequestrano 26 ton bovino macinato

I Carabinieri del Nas hanno posto sotto sequestro oggi 26 tonnellate di carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestle’. Le operazioni, rende noto il ministero, hanno avuto luogo da parte del Nas di Torino presso la S.A.F.I.M. di None (TO) dove sono state sottoposte a sequestro cautelativo sanitario 19 tonnellate di carne bovina macinata cotta e surgelata della Nestlé, per un ulteriore campionamento da sottoporre all’Istituto zooprofilattico del Piemonte per la ricerca del DNA di cavallo e di eventuali tracce di farmaci non ammessi. Analoga operazione è stata effettuata dal NAS di Alessandria presso lo stabilimento Nestlé di Moretta (CN) per un totale di oltre 7 tonnellate. Il sequestro cautelativo […]

SICUREZZA AGROALIMENTARE: CHAMPAGNE CONTRAFFATTO NEL PIACENTINO

 Sono 47 le bottiglie rinvenute in un locale notturno e sequestrate dalla Forestale. Del valore complessivo di 2.000 euro all’acquisto, sarebbero state vendute a circa 6.000 euro     Piacenza, 18 febbraio 2013 – Una partita di vino Champagne contraffatto è stata scoperta dalla Forestale nel piacentino. Segnalato all’Autorità Giudiziaria il presunto responsabile e sequestrate le bottiglie rinvenute.Nell’ambito di un’operazione di controllo dei prodotti alimentari a certificazione d’origine provenienti da paesi dell’Unione Europea, mirata a scoprire gli alimenti contraffatti e di scarsa qualità, il personale del Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF)  di Piacenza, insieme agli agenti del Comando Stazione di San Lazzaro Alberoni (PC), ha condotto accertamenti […]

Il “tarocco” del made in Italy

 Dal sito del DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI  abbiamo letto questo interessante articolo che vi riportiamo Borse e abbigliamento “taroccati”? Non solo, la contraffazione trova un ampio “mercato” anche nel settore alimentare. Secondo i dati emersi in un convegno di Federconsumatori, organizzato in seno alla manifestazione gastronomica a Brixi Expo e denominata “Golositalia”, il falso alimentare movimenta un flusso esorbitante di denaro. Anche nel Bresciano.  Nel 2012, l’Asl ha messo a segno 15.530 controlli dei quali 230 sono risultati sfavorevoli alle aziende. Sessantanove i sequestri effettuati, 2782 le prescrizioni per adeguamenti da adempiere, 33 le segnalazioni all’autorità giudiziaria e 657 i verbali per illeciti amministrativi per un […]

La ‘marca Italia’ se queda con el aceite español

  Oggi sul mio profilo di facebook mi hanno taggato in questa notizia, che ho ritenuto interessante sottoporre alla vostra attenzione. Mi verrebbe da dire meditate gente meditate “Made in Italy”. Así sale al mercado el aceite que exporta Italia, aunque de italiano solo tenga la etiqueta. La mayor parte de las exportaciones son producto de las mezclasde aceites que proceden de Marruecos, Grecia y, sobre todo, España. Esta práctica ilegal ha provocado que en el extranjero se asocie el aceite de oliva a la marca Italia. “El mejor aceite es el nuestro pero durante años no hemos sabido venderlo”, reconoce Juan Carlos Gafo, responsable y director adjunto de la oficina de la Marca España. Lo cierto […]

Sequestro di olio contraffatto fra la Puglia e la Calabria

 Gli uomini delle fiamme gialle  ( Puglia e Calabria) in  collaborazione con funzionari dell’Ispettorato centrale qualità repressione frodi (Icqrf) del ministero delle Poltiche Agricole hanno sequestrato 400 tonnellate di olio d’oliva. In tutto  sono state eseguite 37 perquisizioni presso aziende, uffici e depositi commerciali nelle province di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Barletta-Andria-Trani e Foggia, conclusesi con il sequestro dell’olio stoccato in due depositi di Andria (Bt) e Petilia Policastro (Kr), per un valore commerciale di circa 1 milione di euro