NAF ancora sequestri di pane …

 Gli agenti del Naf (nucleo antifrodi) di Palermo, hanno scoperto una "consistente attività di panificazione e prodotti da forno condotta in un locale, peraltro riscontrato in pessime condizioni igienico sanitarie. L’attiivtà commerciale era inesistente da un punto di vista formale e amministrativo. L’etichettatura del pane faceva riferimento ad uno stabilimento residente nella provincia e sono in corso ulteriori indagini destinate ad accertare l’intero ciclo merceologico dei prodotti da forno, dalla lavorazione alla individuazione dei canali di vendita.

Il Sannio ancora sotto la lente di ingrandimento del Nucleo Agroalimentare del CfS

 Il Nucleo Agroalimentare  ( GdF) in collaborazione con i  Reparti dislocati sul territorio e il personale del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Benevento – Servizio SIAN e Unità Operative Veterinarie, hanno operato una vasta operazione  nei territori sanniti monitorando e controllando panifici e macellerie. In merito ai prodotti di forno i controlli hanno riguardato le etichettature sul pane imbustato, per il comparto macellazione i controlli hanno  interessato 16 macellerie della provincia e prodotto numero 9 sanzioni amministrative, per un importo che ammonta a circa 30 mila euro. Le violazioni contestate hanno riguardato la mancata ottemperanza agli obblighi di tracciabilità delle carni, l’immissione in commercio di carni senza la necessaria bollatura sanitaria e la […]

La contraffazione alimentare: un danno per le imprese, un pericolo per la salute. L’etichettatura alimentare.

 La Camera di commercio di Torino, nella funzione di Osservatorio provinciale sulla contraffazione, prosegue lo studio sulla piaga della contraffazione alimentare, soffermandosi sull’etichettatura alimentare. L’etichetta non è solo un mezzo di promozione a disposizione delle aziende produttrici, ma è la carta d’identità dell’alimento: uno strumento per garantire la sicurezza alimentare e la salute del consumatore. La normativa sull’etichettatura regola le modalità di indicazione delle informazioni, distinguendo quelle obbligatorie da quelle facoltative. La sua continua evoluzione fa riferimento non solo ai nuovi traguardi scientifici, ma anche e soprattutto alle esigenze dei consumatori, per i quali l’etichetta è un corredo di informazioni, che permette loro di acquisire le indicazioni di cui hanno […]

Sequestrata azienda per macellazione clandestina

 E’ stata posto sotto sequestro una struttura aziendale, composta da un edificio e 3,5 ettari di superficie coltivata, per un valore di 250mila euro.   Sono stati sottoposti a sequestro   i 151 animali da reddito presenti nella struttura (bovini, ovicaprini, suini e pollame) nonche’ 6 cani, per i quali sono state avviate le procedure di affidamento in custodia, unitamente alle Lav nazionale e locale. La carne destinata al consumo,  e’ risultata proveniente da capi animali privi di controllo veterinario e affetti da patologie mai trattate. Sono stati denunciati due italiani e due maghrebini impiegati come collaboratori e dipendenti dell’azienda fiorentina, responsabili dei reati di macellazione clandestina, uccisione e maltrattamento di animali. […]

Sequestro di Falso Polpo a Livorno

 La guardia costiera di Livorno ha sequestrato presso un punto vendita di un noto discount tedesco t delle scatolette di polpo con imballaggi da tre, in cartone, confezionati da una ditta spagnola, riportanti la denominazione di vendita "Polpo in pezzi".  Gli uomini della guardi costiera hanno notato  una scritta sull’involucro in caratteri molto piccoli ed in lingua straniera che, tradotta, indicava il nome di tutt’altra specie di mollusco (il totano gigante del Pacifico), di qualità’ di molto inferiore.  Sottoponendo i prodotti all’ARPAT di Livorno si è evinto   che all’interno delle lattine non vi fosse traccia del polpo.  

IL NAF della provincia di benevento mette sotto la lente di ingrandimento il comparto pane e derivati

 Il Naf del comando provinciale del corpo Forestale dello Stato ha, a seguito di alcuni controlli elevato multe in numerosi esercizi commerciali nei comuni della provincia di Benevento. Le sanzioni sono state in tutto di 10.000 euro, il reato accertato è stato la mancanza del rispoetto della norma sulla commercialzzazione del pane, così come previsto nella norma regionale della Campania. Norma che sin dalla sua emanazione è stata molto discussa, anche dall’allora Ministro delle Politiche Agricole ZAIA. La norma prevede  come agli art 1-2-3 che il pane e similari debbono  commercializzati in busta. Sono esenti dal rispetto della norma i panifici con vendita diretta.  

Sequestro di 3 q di novellame di triglia nel salernitano

 Nuovi sequestri da parte  della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Salerno. Infatti durante le loro attività giornaliere  hanno sottoposto a sequestro tre quintali di novellame di triglia. Il sequestro e’ avvenuto  dopo un controllo ad   un furgone con il carico di prodotto ittico illegale.    L’Asl di Salerno ha certificato l’inidoneita’ del novellame al commercio, ma poiche’ commestibile e’ stato donato a istituti di carita’. Il danno provocato alla fauna marina dall’illecita pesca e’ di notevole entita’, considerato che il novellame sequestrato misurava appena dai 3 ai 4 centimetri. fonte AGI.it

“Summer Food” conclusasi l’opererazone

 Si è conclusa l’operazione   "Summer Food" portata avanti dal Corpo Forestale dell’Emilia Romagna. I risultati ottenuti sono stati eclatanti, Infatti sono state elevate sanzioni per  170mila euro, effettuate tre  denunce,   quattro i sequestri e 40 sanzioni amministrative .L’operazione ha preso il via lo scorso 7 luglio e sono stati effettuati piu’ di cento controlli che hanno riguardato la grande distribuzione organizzata ed altri esercizi commerciali, in tutti i capoluoghi della regione. In particolare, controlli specifici sui prodotti a denominazione di origine garantita dal Ministero (DOP, IGP, STG, Bio, etc.), sui formaggi a pasta filata (fiordilatte, mozzarelle, nodini, etc.) e sulle carni avicole, con marcata attenzione al confezionamento e alla […]

Caramelle contraffatte ed in vendita anche via WEB

 I militari della Guardi di Finanza di Ancona ( ma con una operazione su tutto il territorio)hanno sequestrato 238 mila scatole metalliche contraffatte e 9 tonnellate di chewing gum già confezionate. I prodotti erano conservati in contenitori   con stampigliati marchi come Louis Vuitton, Chanel, Dolce & Gabbana, Hermes, tutti contraffatti ( che dovevano contenere abbigliamento o pelletteria).   L’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca di beni fino 600 mila euro: tre conti correnti, due libretti al portatore ed assegni bancari per oltre 60 mila euro, oltre ad un capannone di circa 650 mq, mai dichiarato alla  Camera di Commercio.