IL NAF della provincia di benevento mette sotto la lente di ingrandimento il comparto pane e derivati

 Il Naf del comando provinciale del corpo Forestale dello Stato ha, a seguito di alcuni controlli elevato multe in numerosi esercizi commerciali nei comuni della provincia di Benevento. Le sanzioni sono state in tutto di 10.000 euro, il reato accertato è stato la mancanza del rispoetto della norma sulla commercialzzazione del pane, così come previsto nella norma regionale della Campania. Norma che sin dalla sua emanazione è stata molto discussa, anche dall’allora Ministro delle Politiche Agricole ZAIA. La norma prevede  come agli art 1-2-3 che il pane e similari debbono  commercializzati in busta. Sono esenti dal rispetto della norma i panifici con vendita diretta.  

Sequestro di 3 q di novellame di triglia nel salernitano

 Nuovi sequestri da parte  della Sezione operativa navale della Guardia di Finanza di Salerno. Infatti durante le loro attività giornaliere  hanno sottoposto a sequestro tre quintali di novellame di triglia. Il sequestro e’ avvenuto  dopo un controllo ad   un furgone con il carico di prodotto ittico illegale.    L’Asl di Salerno ha certificato l’inidoneita’ del novellame al commercio, ma poiche’ commestibile e’ stato donato a istituti di carita’. Il danno provocato alla fauna marina dall’illecita pesca e’ di notevole entita’, considerato che il novellame sequestrato misurava appena dai 3 ai 4 centimetri. fonte AGI.it

“Summer Food” conclusasi l’opererazone

 Si è conclusa l’operazione   "Summer Food" portata avanti dal Corpo Forestale dell’Emilia Romagna. I risultati ottenuti sono stati eclatanti, Infatti sono state elevate sanzioni per  170mila euro, effettuate tre  denunce,   quattro i sequestri e 40 sanzioni amministrative .L’operazione ha preso il via lo scorso 7 luglio e sono stati effettuati piu’ di cento controlli che hanno riguardato la grande distribuzione organizzata ed altri esercizi commerciali, in tutti i capoluoghi della regione. In particolare, controlli specifici sui prodotti a denominazione di origine garantita dal Ministero (DOP, IGP, STG, Bio, etc.), sui formaggi a pasta filata (fiordilatte, mozzarelle, nodini, etc.) e sulle carni avicole, con marcata attenzione al confezionamento e alla […]

Caramelle contraffatte ed in vendita anche via WEB

 I militari della Guardi di Finanza di Ancona ( ma con una operazione su tutto il territorio)hanno sequestrato 238 mila scatole metalliche contraffatte e 9 tonnellate di chewing gum già confezionate. I prodotti erano conservati in contenitori   con stampigliati marchi come Louis Vuitton, Chanel, Dolce & Gabbana, Hermes, tutti contraffatti ( che dovevano contenere abbigliamento o pelletteria).   L’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca di beni fino 600 mila euro: tre conti correnti, due libretti al portatore ed assegni bancari per oltre 60 mila euro, oltre ad un capannone di circa 650 mq, mai dichiarato alla  Camera di Commercio.

NAS chiuso un caseificio nel reggino

 I militari del NAS hanno posto stotto sequestro circa  700 forme di formaggio, preparate presso il caseificio ( oggetto di indagine), l’azienda non e’ stata infatti in grado di garantire la rintracciabilita’ della materia prima utilizzata ne’ di produrre i certificati delle analisi effettuate sul latte. In tutto le forme di formaggio avevano un peso di  30 tonnellate ed un valore di 200mila euro circa, sono state rintracciate (nei magazzini aziendali e presso una ditta che le aveva acquistate) e sottoposte a sequestro amministrativo, a disposizione del competente servizio veterinario che dovra’ pronunciarsi sulla sua destinazione.

Arresti per commercializzazione di agrofarmaci e fitofarmaci contraffatti

 Il nucleo politiche agricole ed alimentati con i carabinieri di Torre Annunziata, ha condotto uan operazione che ha portato all’arresto di 7persone, invece altre 6 sono state post ein custodia cautelare con obbligo di dimora, 11 poste ai domiciliari, per un totale di 24 persone.   Le indagini hanno portato al sequestro di oltre 140 tonnellate di agrofarmaci (formulati e sostanze attive), per un giro d’affari stimato in oltre 2.000.000 di euro solo nell’ultimo anno. I soggetti coinvolti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere, contraffazione di prodotti industriali, ricettazione, riciclaggio e abusiva commercializzazione di agrofarmaci. La struttura criminale agiva su tre livelli: il primo riguardava […]

Operazione Bufalo arrestato il patron della Mozzarella bufala DOP

 Gli uomini della Dia e del Noe dei  Carabinieri di Napoli hanno  arrestato  Giuseppe Mandara, proprietario del franchising, insieme a dei collaboratori  con l’accusa di associazione per delinquere di stampo camorristico e reati in tema di tutela della salute pubblica. Il  patrimonio sequestrato è stimato in oltre 100 milioni di euro sequestrato. L’operazione  «Bufalo»  ha evidenziato come normali provoloni fossero venduti come «provoloni del Monaco», un formaggio dop particolarmente pregiato realizzato in qualità limitata nel periodo primaverile ed estivo, con latte di alta qualità e attraverso un particolare disciplinare.   Il gruppo «Mandara»èp uno dei principali esortatori di mozzarella di bufala, infatti esporta in Italia e all’estero circa duecento quintali di mozzarella di bufala al giorno, mozzarella che giunge […]

Vino Sardo seqestra

 L’ Icqrf in collaborazione del comando della  Guardia di Finanza  durante una operazione ha portato  al sequestro di 2.500 ettolitri di falso vino a denominazione d’origine”. Il vino sequestrqato era venduto e pubblicizzato come Cannonau di Sardegna, Vermentino di Sardegna e Igp Isola dei Nuraghi ma prodotto con vitigni non autorizzati né raccomandati per la Sardegna.

Scoperta maxiforde comunitaria dai NAC di Salerno

 Il Nucleo Antifrodi Carabinieri di Salerno del Comando Politiche Agricole e Alimentari ha individuato una truffa ai danni dell’Unione Europea per circa 300.000 euro. La frode è stata perpetrata da due soggetti originari della Provincia di Napoli che hanno ottenuto illeciti finanziamenti comunitari, dichiarando la conduzione di terreni agricoli  mediante la registrazione di falsi contratti di fitto presso l’Agenzia dell’Entrate.  In particolare i due titolari di aziende agricole, di cui uno ritenuto legato in passato a clan camorristici, presentavano domande di finanziamento all’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) dichiarando la conduzione di terreni, ubicati nelle province di Salerno e Brindisi, che di fatto non erano nella loro disponibilità, utilizzando  falsi […]