Fragole Spagnole con etichetta contraffatta

E’ Stato  coperto dall’Associazione dei produttori ed esportatori della fragola di Huelva partitre di fragole con etichette contraffatte. Infatti hanno appurato come alcuni produttori marocchini stessero etichettando delle loro fragole come se fossero prodotte a Huelva.  La scoperta è stata possibile in quanto i produttori  Spagnoli hanno visto come le fragole contraffatte fossero di  una   varietà che non si coltivano in Spagna  Da ricordare come  la provincia di Huelva rappresenta il 94% della produzione iberica di fragole. La maggior parte delle esportazioni, l’85%, è destinata verso Francia e Germania, anche se i cosiddetti "frutos rojos" (frutti rossi) stanno conquistando nuovi mercati come Dubai, Malesia, Singapore e Russia.  

Dogana Canton Ticino sequestro generi alimentari

  I Doganieri della frontiera Svizzera ( Canton Ticino) durante la loro  normale attività di controllo hanno sequestrato 970 tonnellate di derrate alimentari introdotte di contrabbando, essenzialmente frutta e verdura (818 t), ma anche cereali (41 t), superalcolici (32 t), carne (28,5 t) e vino (24 t). Sono state confiscate anche 59’000 contraffazioni, per la metà borsette, valige e portamonete, ma anche abiti (15%) nonché orologi e gioielli (12%). L’attività anche quest’anno continuerà con le stesse metodologie e pratiche sviluppate nel 2011

Strategia europea per la lotta alla contraffazione

 Domani, mercoledì 8 febbraio dalle ore 15.00 alle ore 18.00 a Bruxelles, presso la Sala ASP 5E1 del Parlamento europeo, si terrà il workshop sulla Strategia europea per la lotta alla contraffazione. L’incontro, promosso dagli eurodeputati Luigi Berlinguer (S&D), Eva Lichtenberger (Verdi) e Marietje Schaake (ALDE), sarà l’occasione per discutere dei negoziati, iniziati di recente, sull’Accordo Commerciale Anticontraffazione (ACTA). La discussione, partita in Commissione Sviluppo, proseguirà presto in altre commissioni, tra cui quella per il Commercio Internazionale, mentre crescono la mobilitazione sociale e le proteste in molti stati membri. Siamo in un momento chiave, per questo scopo del workshop sarà quello di consentire uno scambio di informazioni e una discussione […]

CAserta: sequestro mozzarelle di bufale contraffatte

Sono stat ieffettuati ispezioni dal Corpo della Guardia di Finanza    n° 27 esercizi commerciali: in n°12, sono state rilevate infrazioni in quanto gli stessi effettuavano la vendita di formaggio fresco a pasta filata "mozzarelle" allo stato sfuso, in violazione agli obblighi di preconfezionamento all’origine stabiliti dall’articolo 23 del D.Lgs. 109/1992 e s.m.i., ed in assenza delle indicazioni obbligatorie in etichetta stabilite per i prodotti preconfezionati dall’art. 3 del D.Lgs. 109/1992 e s.m.i., quali: · la denominazione di vendita; · l’elenco degli ingredienti; · la quantità netta o nominale ovvero, nel caso di prodotto contenuto in liquido di governo, la quantità di prodotto sgocciolato; · la data di scadenza; · la […]

Presupposti e condizioni necessari per lavorare a un’ipotesi di disegno di legge a tutto tondo in difesa del Made in Italy

  Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, è intervenuto alla presentazione della relazione sulla contraffazione nel settore agroalimentare, realizzata dalla Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale, che si è svolta questa mattina a Roma presso la sede della Coldiretti. "Ci tengo a ribadire che, per quanto riguarda il contrasto ai fenomeni di contraffazione, non siamo all”anno zero’, ma anzi sono stati conseguiti obiettivi fondamentali negli ultimi 20-30 anni, sia a livello nazionale che comunitario. L’Italia vanta una legislazione avanzata e si avvale dell’encomiabile operato di organismi quali il Nucleo antifrodi dei Carabinieri-NAC, il Corpo forestale dello Stato e l’Ispettorato centrale […]

Sequestro di legumi in Umbria

A seguito delle operazioni portate avanti dal nucleo antisofisitcazioni che a dicembre avevano portato al sequestro di legumi a Indicazione Geografica Tipica e di 60 tonnellate tra lenticchie, fagioli, cereali e ceci, hanno consentito di appurare ulteriori situazioni di pericolo per la salute, oltre che di alcuni casi di frodi commerciali rappresentate, in particolare, dal  utilizzo improprio di indicazioni geografiche tutelate, sono state sottoposto a sequestro Centoventi tonnellate di legumi con false denominazioni di origine e potenzialmente pericolosi per la salute. Una ulteriore operazione ha   consentito di sequestrare 103 tonnellate di farro proveniente da agricoltura biologica e circa 3 di lenticchie a indicazione geografica tipica, procedere alla chiusura sanitaria dell’intero opificio e denunciare […]

Frode in commercio a Palma Campania- etichette pomodoro contraffatte

 I Carabinieri di Carbonara di Nola hanno denunciato per  frode in commercio, vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine, detenzione di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e sottoposti a trattamenti diretti a mascherare un preesistente stato di alterazione due soggetti. I militari  durante una ispezione presso un deposito agricolo hanno sequestrando 5 confezioni di pomodori in scatola senza etichetta, 200 barattoli di pelati,inoltre  una scatola di etichette di varie fabbriche di nazionalita’ italiana e estera, 4 flaconi per la pulitura e la lucidatura dei barattoli e vario materiale utilizzato per la contraffazione di etichette da apporre agli stessi

NAC Parma sequestro di vino contraffatto

 I Nac di parma hanno sequestrato una ingente quantità di vino lambrusco con etichette contraffate.  Infatti i militari hannop sequestrato  o uno stock da 53mila litro di vino modenese proto per essere spedito  in Gran Bretagna e Stati Uniti. I militari hanno notato che  ’etichetta presentava una definizione difforme dalla realtà del vino imbottigliato. Al contrario, il vino imbottigliato è risultato conforme ai criteri Dop.

Corato sequestrato un quintale di generi alimentari scaduti o contraffatti

 In un disconut di Cora gli ispettori dell’ASL hanno sequestrato oltre un quintale di prodotti alimentari scaduti e/o in cattivo stato di conservazione, con etichette manomesse per nascondere l’effettiva scadenza del prodotto o il suo peso. La scoperta degli ispettori è avvenuta nel corso di uno dei tanti controlli operati in questo periodo a tutela dei consumatori, intensificati proprio in coincidenza con l’arrivo del Natale

Operazione OPSON

 L’operazione OPSON  diretta dal Corpo della Corpo Forestale dello Stato ha avuto come prima attività una settimana di controlli operativi per la valutazione ed il contrasto di questo fenomeno criminale. Gli uomini del Nucleo Agroalimentare del Corpo Forestale dello Stato in Puglia hanno effettuato controlli agroalimentari all’interno di vari negozi e grandi centri di distribuzione alimentare, riscontrando numerosi illeciti.sono stati sequestrati circa 20 quintali di alimenti in genere, dolciari, farine, semilavorati e surrogati sprovvisti di indicazioni riguardanti la data di scadenza o che avevano superato il termine minimo di conservazione. Sequestrati anche circa 600 kg di formaggio convenzionale appartenente alla famiglia dei formaggi stagionati ma che riportava la designazione D.O.P. […]