Montemurlo sequestro in un negozio cinese

Montemurlo sequestro in un negozio cinese

  La Polizia Municipale dei Montemurlo   ha effettuato un controllo in un negozio d’alimentari condotto da cittadini cinesi.I motivi del controllo sono dovuti dalla   mancata esposizione del cartello indicante l’orario dell’attività, e quindi  hanno visitato la struttura commerciale ed hanno rilevato l’inosservanza delle disposizioni in materia di etichettatura di prodotti alimentari. Oltre un centinaio di articoli posti in vendita sugli scaffali del negozio recavano l’indicazione degli ingredienti solo in lingua cinese, senza alcuna traduzione italiana. Inoltre erano presenti diversi prodotti sfusi senza alcuna indicazione. Il comandante della polizia municipale Federico Zampaoli ha affermato :   “Abbiamo posto sotto sequestro amministrativo tutti i prodotti che non risultavano in regola con […]

False Cipolle di tropea scoperte dai NAC di Parma

False Cipolle di tropea scoperte dai NAC di Parma

 Da Parma sequestri di false Cipolla di Tropea IGP: erano cipolle rosse spacciate per indicazione geografica. Con un danno evidente per le tasche dei consumatori, che pagavano di più. Ma oltre alle false cipolle di Tropea, i Carabinieri del NUC hanno trovato anche bottiglie di falso aceto balsamico (evocativa delle rispettive denominazioni ed indicazioni geografiche), che non aveva l’autorizzazione prevista dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Nella provincia di Parma, la food valley nostrana, nell’estate 2011 sono state il Nucleo Antifrodi Carabinieri ha riscontrato irregolarità -specie sulle produzioni DOP/IGP- con sequestri per 240.000 euro di valore e con sanzioni amministrative per 20.000 euro. In caso di dubbi circa la qualità […]

Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari: maxi sequestro nel Salernitano

Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari: maxi sequestro nel Salernitano

 Nocera Superiore i militari del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari, hanno sequestrato all’interno di un supermercato diversi prodotti alimentari, esposti alla vendita senza le indicazioni di provenienza. Sulle etichette dei prodotti sequestrati mancavano etichette di tracciabilità in violazione della normativa sugli alimenti. Sotto sequestro sono finiti prodotti caseari e insaccati; in un ristorante di un albergo del capoluogo sono stati sequestrati prodotti ittici, carni e dolciumi in cattivo stato di conservazione, molti dei quali scaduti da tempo.

Vibo Valentia sequestro da parte del corpo forestale dello stato

Vibo Valentia sequestro da parte del corpo forestale dello stato

  In negozio di Vibo Valentia sono state trovate dal corpo forestale dello stato  sessanta bottiglie di vino esposte alla vendita prive della prevista etichettatura e di qualsiasi informazione attinente alla tracciabilita´ del prodotto. A Joppolo il personale della forestale ha trovato mezzo quintale di salumi che venivano venduti ai margini di una strada in precarie condizioni igieniche. 

Grands Crus francesi: contrafazione cinese

Grands Crus francesi: contrafazione cinese

I Vini francesi devono fare i conti con i falsi made in Cina, infatti si è coperto come essi siano stati realizzati in Cina. Oggi capire se una bottiglia è falsa è impresa ardua, Sull’etichetta infatti, in un caso risocntrato, c’è scritto Lafite, la bottiglia è la stessa, ma in alto c’è un marchio dorato che differenzia il vero dal falso. Solo grazie a questi piccoli accorgimenti, solo per esperti, è possibile individuare un vino contraffatto. Ormai tutti i dettagli sono riprodotti in modo minuzioso. Al momento la Cina consuma solo un litro di vino l’anno a testa, ma da quai al 2014 diventerà il sesto consumatore mondiale, numerose infatti […]

sequestro di stracchino contraffatto

sequestro di stracchino contraffatto

 L’Ispettorato Centrale della Tutela della Qualita’ e Repressione Frodi dei Prodotti Agroalimentari (I.C.Q.R.F.) di Susegana (Treviso), hanno posto in essere sotto sequestro confezioni di stracchino con falsa etichettatura. Lo stracchino rinvenuto  , era confezionato con un’etichetta di colore blu, dove risultava ben evidente la dicitura "Prodotto con buon latte italiano" e utilizzando il marchio CE dello stabilimento di produzione revocato di recente. il formaggio non era  invece prodotto con latte italiano, ma con latte proveniente da una ditta di Bratislavska’ – Slovacchia e pertanto non poteva fregiarsi del marchio "Made in Italy". A conferma di quanto rinvenuto dal personale del Cfs e’ stato appurato che ben il 98 per cento dello stracchino veniva […]

Romano: controlli accurati dell’Icqrf sulla qualità dell’olio somministrato nella ristorazione

Romano: controlli accurati dell’Icqrf sulla qualità dell’olio somministrato nella ristorazione

 "Presso i ristoranti e le pizzerie è frequente rilevare che olio dichiarato extravergine di oliva sia, invece, un olio di semi colorato con clorofilla o che i confezionatori indicati sulle lattine o sulle bottiglie non esistano o che sia diffusamente proposto in oliere senza etichetta, ed è quindi  fondamentale che nei periodi di maggior afflusso turistico, e dunque a più alto rischio,  venga rafforzato il controllo per reprimere e  prevenire i fenomeni di sofisticazione e contraffazione. Per questo motivo l’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari sta effettuando  controlli mirati che stanno dando i primi risultati". Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Saverio […]

sequestrati 4 quintali di pane di Altamura doc

sequestrati 4 quintali di pane di Altamura doc

 A Marano sono stati posti sotto sequestro quattro quintali di pane spacciato per "Altamura dop"luogo del sequestro la  Passeggiata dei sapori, in corso sul Lungopassirio. «Pubblicità ingannevole»  questo è quanto stato imputato, infatti un espositore   vendeva pane di Altamura, marchio protetto dalla "dop" (denominazione di origine protetta) Il pane di Altamura e’ ufficialmente il primo prodotto in Europa a fregiarsi del marchio DOP nella categoria merceologica ”Panetteria e prodotti da forno”. DOP significa: "Denominazione Origine Protetta", DOP   La denominazione di origine protetta "Pane di Altamura" è propria del pane ottenuto mediante l’antico sistema di lavorazione (a lievito madre o pasta acida-sale marino-acqua) e dall’impiego di semole rimacinate di varietà […]

NUCLEI ANTIFRODI CARABINIERI: LOTTA AL COMMERCIO ILLEGALE DI AGROFARMACI. SEQUESTRATI 780 KG. DI FITOFARMACI ILLEGALI

NUCLEI ANTIFRODI CARABINIERI: LOTTA AL COMMERCIO ILLEGALE DI AGROFARMACI. SEQUESTRATI 780 KG. DI FITOFARMACI ILLEGALI

 Nell’ambito dell’azione di contrasto alla diffusione nel mercato agroalimentare di fitofarmaci di provenienza furtiva/contraffatti, il Nucleo Antifrodi Carabinieri di Roma, in collaborazione con i militari della Compagnia Carabinieri di Torre Annunziata (NA) ha operato il sequestro di n. 13  fusti metallici, contenenti 780 kg di agrofarmaci irregolari e privi della documentazione di tracciabilità, individuati nei depositi di una ditta di Boscoreale (NA).Il prodotto posto sotto sequestro è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, e alla stessa sono state deferite due soggetti di cui uno con pregiudizi penali a carico. Il valore complessivo della merce sequestrata ammonta a circa 4.000,00 euro.La diffusione nel mercato di agrofarmaci non conformi alla normativa può […]

La Cina Non scherza che compie atti illeciti nel campo alimentare paga

La Cina Non scherza che compie atti illeciti nel campo alimentare paga

  Pesanti condanne sono state inflitte   da un tribunale cinese a cinque persone accusate di aver contraffatto con una sostanza chimica dannosa la carne di maiale (i maiali nutriti con la sostanza pericolosa, il clenbuterolo). Uno di loro, Liu Xiang, ha ricevuto una condanna a morte ‘sospesa’, che equivale ad un ergastolo. Agli altri accusati sono stati comminati un ergastolo, 15 anni, 14 anni e nove anni di prigione. n Cina l’opinione pubblica è fortemente sensibile ai casi di contraffazione del cibo soprattutto  dopo lo scandalo del latte in polvere alterato alla melamina, esploso nel 2008, all’epocaAlmeno sei bambini nutriti col latte in polvere alterato morirono, mentre altre migliaia si ammalarono gravemente.