NAS: ingenti sequestri nel settore ortofrutticolo

NAS: ingenti sequestri nel settore ortofrutticolo

Il NAS di Padova è stato impegnato in alcuni controlli nel settore ortofrutticolo. In particolare, i Carabinieri veneti hanno ispezionato una ditta sita in provincia di Verona, ove hanno posto sotto sequestro amministrativo oltre 60 tonnellate di vegetali congelati. I prodotti alimentari, custoditi per conto di un’altra ditta, risultavano essere importati e commercializzati in assenza: – della registrazione sanitaria in qualità di azienda alimentare; – del manuale di autocontrollo basato su criteri H.A.C.C.P.; – delle procedure di tracciabilità/rintracciabilità; Il valore complessivo degli alimenti oggetto del sequestro è di 150.000 euro. Il NAS di Napoli, unitamente al personale della Polizia Municipale partenopea e agli operatori dell’ASL, ha effettuato una serie di […]

NAS di Palermo: Sequestrato deposito abusivo contenente circa 2 tonnellate di mangime per uso zootecnico.

NAS di Palermo: Sequestrato deposito abusivo contenente circa 2 tonnellate di mangime per uso zootecnico.

Il N.A.S. di Palermo, nel corso di un controllo effettuato presso un allevamento avicolo sito nella provincia palermitana, ha sequestrato circa 2 tonnellate di mangime per uso zootecnico, in quanto veniva conservato in un deposito abusivo. Nel corso della stessa operazione vi sono stati anche accertamenti alla filiera delle uova dove i militari hanno proceduto al loro campionamento e alla ricerca dell’insetticida Fipronil mediante il supporto dell’istituto zooprofilattico locale. Il valore dello stabilimento e del mangime sequestrato ammonta a 60mila euro circa, mentre la sanzione per il responsabile dell’azienda è di 3mila euro.

FRODE IN COMMERCIO SEQUESTRATI 184 KG DI PESCE

FRODE IN COMMERCIO  SEQUESTRATI 184 KG DI PESCE

I Reparti Carabinieri Tutela Agroalimentare (RAC), in Lombardia, Campania e Sicilia, nei giorni scorsi hanno continuato a verificare il rispetto della normativa a tutela della sicurezza agroalimentare nel settore ittico, riscontrando violazioni di carattere penale ed ammnistrativo. In particolare, a seguito di controlli presso ristoranti, esercizi commerciali e pescherie ubicati nelle province di Milano, Napoli e Messina, sono stati: – sequestrati amministrativamente 184 kg di prodotti ittici congelati, per violazione delle norme e regolamenti in materia di tracciabilità degli alimenti; – denunciati i titolari di 2 ristoranti per tentata frode in commercio (artt. 56 e 515 c.p.), poiché indicavano falsamente nel menù di impiegare prodotti ittici freschi risultati invece congelati. […]

SALERNO SEQUESTRATI 36 QUINTALI DI MIELE CON ETICHETTE PRIVE DELLE INDICAZIONI OBBLIGATORIE .

SALERNO SEQUESTRATI 36 QUINTALI DI MIELE CON ETICHETTE PRIVE DELLE INDICAZIONI OBBLIGATORIE .

Il RAC di Salerno, presso una ditta di distribuzione di Battipaglia (SA), ha sequestrato 7.164 vasetti di miele, pari a 36 quintali di prodotto per un valore commerciale di 50.000 euro. Dal controllo è emerso che i prodotti erano stati confezionati in violazione della normativa di settore, poiché muniti di etichette prive delle indicazioni obbligatorie, ma riportanti invece indicazioni fallaci.

NAS Torino: controlli e sequestri nella filiera delle carni

NAS Torino: controlli e sequestri nella filiera delle carni

I Carabinieri del NAS di Torino hanno eseguito mirati controlli nell’ambito della filiera agroalimentare, con specifico riguardo alla produzione, conservazione e vendita delle carni piemontesi. In particolare, sono state dapprima ispezionate circa dieci macellerie constatando, a seguito di campionamento, che il 50% delle stesse avevano trattato indebitamente le carni poste in vendita con bisolfito di sodio al fine di mantenerne fittiziamente un aspetto fresco e attraente per la clientela. Sono stati quindi eseguiti ulteriori controlli, con il supporto dell’A.S.L. Città di Torino – S.C Veterinaria B e dell’IZS, nei confronti di circa 60 macellerie della provincia di Torino, i cui esiti consentivano di accertare che n. 16 macellerie, pari a […]

NAS: controlli relativi alle etichettature dei prodotti cosmetici e degli alimenti

NAS: controlli relativi alle etichettature dei prodotti cosmetici e degli alimenti

Negli ultimi giorni, i militari del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute sono stati impegnati in una serie di controlli finalizzati a verificare la conformità dell’etichettature sui prodotti in vendita sul mercato nazionale. Il NAS di Bari ha eseguito un’ispezione presso una ditta di cosmetici. Nel corso del controllo, i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro amministrativo, 12.050 prodotti (fondo cipria, matite per occhi, ecc.), con etichettatura non conforme in quanto privi di lotto di produzione e relativa composizione. I cosmetici sequestrati hanno un valore complessivo di 50.000 euro. Il NAS di Padova, invece, ha sequestrato amministrativamente quasi 74.000 confezioni di barrette ad alto contenuto proteico. Anche in […]

NAS Pescara: controlli a 360° – due persone deferite all’Autorità Giudiziaria

NAS Pescara: controlli a 360° – due persone deferite all’Autorità Giudiziaria

Negli ultimi giorni i militari del NAS di Pescara hanno concluso diverse attività di controllo del territorio volte a prevenire e reprimere reati potenzialmente pericolosi per la salute. Gli uomini del NAS abruzzese, unitamente ai colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato per il Lavoro di Chieti e ai militari dell’Arma Territoriale, hanno effettuato un’attività di monitoraggio della filiera produttiva e distributiva dei prodotti ortofrutticoli venduti in un mercato coperto. Nel corso degli accertamenti, gli operatori hanno riscontrato: l’omessa attuazione delle procedure aziendali di rintracciabilità dei prodotti alimentari posti in vendita; pessime condizioni igienico-sanitarie riguardanti i locali vendita. Al termine del controllo i Carabinieri hanno sequestrato amministrativamente oltre una tonnellata di vari […]

NAS Alessandria: sequestrata un’attività di ristorazione collettiva

NAS Alessandria: sequestrata un’attività di ristorazione collettiva

I Carabinieri del NAS di Alessandria, al termine di un’indagine che ha avuto come oggetto un ristorante, hanno dato esecuzione al sequestro preventivo dell’intera attività su ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari (GIP) del Tribunale di Vercelli. Il provvedimento è stato eseguito in quanto, nel corso dei loro accertamenti, i militari hanno rilevato: l’emissione in atmosfera di fumi molesti provenienti dalle cucine del ristorante, con conseguente disagio per gli abitanti del condominio in cui era ubicata l’attività; l’illecito smaltimento nella rete fognaria degli oli esausti utilizzati per la frittura degli alimenti. Il valore complessivo dell’attività oggetto del sequestro ammonta quasi a mezzo milione di euro.

NAS Pescara: sospese le attività di un mangimificio e sequestrate oltre 188 tonnellate di materie prime

NAS Pescara: sospese le attività di un mangimificio e sequestrate oltre 188 tonnellate di materie prime

Il NAS di Pescara ha eseguito un’ispezione presso un’azienda dedita alla produzione e alla vendita di alimenti zootecnici. Nel corso delle operazioni i militari hanno rilevato che le condizioni igienico sanitarie della struttura erano carenti in quanto presentavano sporcizia, polvere e materiali non attinenti all’attività (legnami e attrezzature da segheria). I Carabinieri hanno inoltre constatato gravi omissioni nell’applicazione del piano di autocontrollo H.A.C.C.P., e la detenzione di materie prive di qualsiasi indicazione relativa alla tracciabilità. Il Dirigente del Servizio Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche della A.S.L. di Teramo, intervenuto sul posto, ha disposto: l’immediata sospensione della registrazione dell’impresa, con divieto di produrre mangimi fino all’avvenuto ripristino delle […]

NAS Caserta: sequestrato un allevamento bufalino per carenze igieniche

NAS Caserta: sequestrato un allevamento bufalino per carenze igieniche

Un’azienda zootecnica della Provincia di Caserta è stata sottoposta a sequestro sanitario dal NAS di Caserta per gravi carenze igieniche e per la presenza di capi sprovvisti di marchi auricolari. Il provvedimento ha interessato 344 capi bufalini e 2 bovini per un valore complessivo di oltre 1milione di euro. Il titolare, un casertano 34enne, è stato segnalato alle Autorità amministrative e sanitarie.