Sequestrate uova di Pasqua

​Nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione delle violazioni in materia di sicurezza dei prodotti, attuato in vista delle imminenti festività pasquali, i finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Fossano hanno sottoposto a sequestro circa 50 uova di cioccolato.   Le Fiamme Gialle, dopo aver esaminato tutti i prodotti esposti alla vendita presso un ipermercato del fossanese, hanno proceduto al sequestro amministrativo delle uova pasquali in quanto, sulla confezione, risultavano mancanti le prescritte avvertenze (previste dal decreto legislativo 54/2011) concernenti l’eventuale presenza di “sorprese giocattolo” che, per le loro caratteristiche, potevano risultare potenzialmente pericolose per i bambini di età inferiore ai tre anni.   Il […]

Allergene non dichiarato nella “Nutella

Allergene non dichiarato nella "Nutella" della Ferrero. Presenza accidentale di tracce di sostanze non dichiarate in etichetta. "Potrebbe causare gravi rischi per la salute".  Lo segnala oggi l'Ufficio federale della sicurezza alimentare tedesco   Attraverso un avviso pubblicato sul sito web, l'Ufficio federale della sicurezza alimentare tedesco  ha annunciato che è stato disposto il ritiro dalla vendita della  "Nutella" vasetti da 1000 grammi. Il motivo del ritiro, segnala Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,è la presenza di sostanze non dichiarate in etichetta, emerso nel corso di un controllo di routine interno da parte degli esperti dell' azienda alimentare. Il prodotto potrebbe infatti scatenare allergie nei consumatori che soffrono di […]

Nestlé richiama tre milioni di prodotti tra pizza e pasta

Nestlé richiama tre milioni di prodotti tra pizza e pasta: allarme negli USA ed in Canada.   Nestlé richiama quasi 3 milioni di prodotti refrigerati di pizza e pasta venduti negli Stati Uniti e in Canada. I prodotti potrebbero contenere pezzetti di vetro. Diversi clienti americani hanno informato Nestlé di aver trovato del vetro negli alimenti incriminati. Mentre, fino ad ora, non sono arrivate segnalazioni dal Canada, indica un comunicato odierno pubblicato sulle pagine internet dei due Paesi del colosso alimentare. I prodotti colpiti negli USA sono cinque e sono le pizze DiGiorno e Lean Cuisine oltre ad alcuni ravioli, lasagne e soufflé. In Canada, il richiamo riguarda delle preparazioni […]

Nestlé Purina: richiamati alcuni cibi per cani.

Nestlé Purina: richiamati alcuni cibi per cani. "Beneful" e "Pro Plan" non contengono livelli adeguati di vitamine e minerali   Nestlé Purina, uno dei sei brand strategici del gruppo Nestlé nel mondo, ha annunciato un richiamo volontario di alcuni alimenti per cani, "Beneful" e "Pro Plan", perché non contengono livelli adeguati di vitamine e minerali. Potenzialmente possono causare gravi problemi di salute per gli animali. I prodotti sono stati richiamati dopo un test interno della Nestlé Purina che ha scoperto che gli alimenti per cane bagnati potrebbero non contenere il livello raccomandato di vitamine e minerali. Inoltre la società, ha comunicato che il cibo per cani è stato prodotto a […]

USA: Tè richiamato dopo test sulla Salmonella.

USA: Tè richiamato dopo test sulla Salmonella. Contaminata solo la polvere di spinaci biologici, un ingrediente del TE'   Attenzione al TE' importato dagli Stati Uniti, potrebbe essere contaminato con la salmonella. L’allarme arriva dalla Food and Drug Administration (FDA) che ha appena avviato un’inchiesta al riguardo in collaborazione con la Centers for Disease Control statunitense oltre che i funzionari sanitari locali. Il produttore statunitense, Featured Awareness Corp. of Mesa, AZ è stato costretto a ritirare dal mercato le confezioni di "Boost Tea" contenente un ingrediente biologico di spinaci in polvere acquistato dalla "FutureCeuticals" uno dei piu' grandi produttori e fornitori di ingredienti biologici del Nord America. La probabile contaminazione […]

EXPORT ALIMENTARE A 50 MILIARDI, UN OBIETTIVO POSSIBILE

 I FATTORI DI SUCCESSO DEL SETTORE   Presentato il libro/ricerca della Università Cattolica sulle strategie delle imprese alimentari – Federalimentare: passare da 37 a 50 miliardi di euro in pochi anni è un obiettivo raggiungibile – Prima verifica del “dopo Expo” a Cibus2016 – Si aprono nuovi mercati come Argentina e Iran     (Milano, 15 marzo 2016) – Dopo Expo2015, il Governo ha indicato come obiettivo per il settore alimentare un aumento dell’export che porti a 50 miliardi di euro entro il 2020. Grazie ad un aumento dell’8% nel 2015 si è arrivati alla quota di 36,9 miliardi. L’imminente fiera alimentare Cibus (a Parma in maggio), dove sono attesi […]

Ortofrutta: partono le campagne “il mese del pomodoro italiano” e “arance di stagione”

Ortofrutta: partono le campagne "il mese del pomodoro italiano" e "arance di stagione" in 4.000 punti vendita     Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è partita la campagna di promozione e comunicazione "Il mese del pomodoro italiano", realizzata dall'Organizzazione Interprofessionale ortofrutticola italiana, Ortofrutta Italia, con il patrocinio del Mipaaf. Questa iniziativa si va ad aggiungere a quella già attiva per gli agrumi, sempre organizzata da Ortofrutta Italia, e che ha come focus "Arance di stagione: qualità garantita dalla natura".   La promozione, che si sviluppa nei mesi di marzo e aprile, punta a sostenere il consumo di pomodoro nazionale e arance attraverso un'informazione dei […]

Spreco : con nuova legge Italia in prima linea

"La legge contro gli sprechi alimentari che va in votazione da domani alla Camera rappresenta una delle eredità dirette di Expo Milano 2015. Finalmente l'Italia si potrà dotare di una norma che rafforza il lavoro di contrasto a un fenomeno che solo da noi vale più di 12 miliardi di euro all'anno. Puntiamo a far crescere la consapevolezza nei consumatori rispetto alle abitudini alimentari, a semplificare le donazioni per le aziende e per la prima volta anche per l'agricoltura si disegna un ruolo da protagonista, attraverso le donazioni dirette agli indigenti. Sotto questo versante l'Italia rappresenta già una buona pratica a livello internazionale: ogni anno recuperiamo 550mila tonnellate di eccedenza […]

Latte, Martina: proposte Ue insufficienti, manca strategia.

Latte, Martina: proposte Ue insufficienti, manca strategia. Andiamo avanti con moratoria sui debiti allevatori italiani Ortofrutta, Martina: positivi nuovi ritiri con differenziazione per tipologia     "Gli interventi proposti sul latte sono insufficienti. Manca una visione strategica su come affrontare concretamente e in misura strutturale la questione lattiero casearia. L'aumento degli aiuti di stato, fuori dal de minimis, è un buon segnale, ma non basta. Ci aiuterà a rafforzare il lavoro che da soli stiamo facendo per la ristrutturazione e la moratoria dei debiti bancari degli allevatori".    Così il Ministro delle politiche agricole Maurizio Martina a margine del Consiglio dei Ministri dell'agricoltura in corso a Bruxelles.   "Continuare – […]

Etichetta a semaforo, la posizione dell’Italia

Etichetta a semaforo, Martina: stop a sistema che non informa consumatori e danneggia anche i prodotti di qualità   Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che a Bruxelles, durante i lavori del Consiglio dei ministri dell'agricoltura dell'Unione europea, l'Italia ha portato in discussione la questione dell'etichettatura a semaforo. Con l'Italia si sono schierate nettamente per il no a questo sistema: Croazia, Belgio, Cipro, Spagna, Grecia, Slovenia, Portogallo, Lussemburgo, Bulgaria, Polonia, Irlanda, Romania, Germania, Slovacchia, Lettonia.   "Insieme ad altri 15 Paesi – ha dichiarato il Ministro Martina – chiediamo ancora una volta alla Gran Bretagna di rivedere questa scelta e alla Commissione Ue di intervenire per […]