Presentato il Rapporto Qualivita / Ismea‏:Dop e Igp, un patrimonio da 13,4 miliardi

Una quantità certificata pari a 1,47 milioni di tonnellate di prodotti Food e 23 milioni di ettolitri per il comparto Wine. Complessivamente il valore alla produzione Food e Wine raggiunge i 13,4 miliardi di euro, per una crescita del +4% su base annua e un peso del 10% sul fatturato totale dell’industria agroalimentare; il valore delle esportazioni è di 7,1 miliardi di euro, un incremento di oltre il +8% su base annua, per un peso del 21% sul totale dell’export agrolimentare italiano (anno produzione 2014). L’Italia rimane leader mondiale per numero certificazioni, con 805 prodotti iscritti nel registro UE, di cui 282 Food e 523 Wine (dati al 10.02.2016). Un […]

Carabinieri Nas Bari, maxi sequestro di 5.000 litri di latte fresco e alta qualità

I Carabinieri del N.A.S. di Bari nell’ambito di controlli in campo nazionale disposti dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, tesi a monitorare sia le condizioni igieniche delle attività dedite alla lavorazione e commercializzazione del latte e dei suoi derivati”, presso un deposito di prodotti lattiero caseari di Bisceglie (BT), hanno sequestrato complessivamente 5.000 litri di latte fresco e fresco alta qualità in bottiglia prodotto da un’azienda molisana ed al quale è stata attribuita una durabilità di uno e due giorni superiore a quella prescritta.   Secondo le disposizioni normative vigenti, infatti, a garanzia del consumatore, la data di scadenza per il latte fresco pastorizzato e del latte fresco […]

I supermercati Eurospin ritirano le” TRANCE DI VERDESCA ” per possibile inquinamento.

Allerta per contaminazione lanciata dalla catena di supermercati Eurospin riguardante le "TRANCE DI VERDESCA "450 g – NATURAL SEA scadenza: 31.05.2017  Stabilimento di produzione: Fandicosta S.A. – Verdeal S/N – CP 36957 – Domaio Moana (Pontevedra) Espana – Distribuito da Brunmart Service s.r.l.. Il prodotto è stato ritirato dalle vendite a scopo preventivo, per ragioni di possibile inquinamento dovuto a un difetto di confezionamento. Il prodotto in questione è venduto nelle regioni  della EMILIA ROMAGNA, FRIULI VENEZIA GIULIA, LIGURIA, LOMBARDIA, PIEMONTE, SARDEGNA, TRENTINO ALTO ADIGE e VENETO. Secondo le informazioni raccolte dallo"Sportello dei Diritti”, il ritiro è stato deciso volontariamente dalla società proprietaria del marchio, durante dei controlli interni. A […]

In Belgio si può vendere la finta Nutella

 La Choco può essere comemrcializzata. E' di oggi la notizia che la Choco ( semi splamabile  al cioccolato Belga) può essere commercializzato anche se la sua etichetta è simila ed evoca la mitica Nutella.   Anche se la ferrero, casa madre della Nutella aveva denunciato e chiesto ai giudici di attribuire una multa e di evitare la vendita. Il Tribunale del commercio belga non ha accolto la tesi della Ferrero argomentando (secondo quanto riportato dalla stampa) che Delhaize non «insinua che il cioccolato sia un ingrediente dell’alimento, ma che lo utilizza per indicare il gusto o il sapore che gli attribuisce e che comunque la parola choco non è regolamentata».

Norovirus in lamponi surgelati. PICARD richiama il prodotto in Francia e scatta il ritiro in Europa.

Norovirus in lamponi surgelati. PICARD richiama il prodotto in Francia e scatta il ritiro in Europa. La DGCCRF, Agenzia francese per la sicurezza alimentare raccomanda di bollire i frutti surgelati prima dell’uso.   Dopo i focolai in tutta Europa di Epatite A da frutti di bosco congelati, le autorità francesi sottolineano nientemeno che un “rischio emergente per la salute pubblica”: il norovirus, questa volta da lamponi surgelati. L'allerta per contaminazione è stata lanciata dalla catena di supermercati PICARD, specializzata nella vendita di prodotti surgelati. Il prodotto è stato ritirato dalle vendite a scopo preventivo, per ragioni di possibile contaminazione da norovirus durante il confezionamento. La DGCCRF raccomanda di bollire i […]

Nuovo scandalo sulla carne. Carne equina anche nei ragù STAR.

Nuovo scandalo sulla carne equina. Lo scandalo dei prodotti alla carne equina ha da oggi una nuova "vittima": in Italia sono state trovate tracce anche in alcuni ragù della ditta Star. Lo ha comunicato il Ministero della salute. Dopo aver effettuato controlli, gli istituti competenti, hanno infatti  riscontrato della positività per macinato di cavallo in quattro campioni prelevati dai carabinieri del NAS di Milano.Nelle confezioni, ora ritirate dal commercio, erano state usate partite di carne congelata proveniente dal fornitore Gel Alpes, già posto sotto osservazione dalle autorità transalpine. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ricorda come negli ultimi anni, broker e imprenditori senza scrupoli avevano venduto la meno costosa […]

Chiuso locale etnico a Roma

In un ristorante etnico di Roma, il gruppo dei carabinieri ( Nas) hanno riscontrato notevoli carenze igienico sanitarie ( con presenza di feci di topo ed alto) tanto che ne hanno stabilito la chiusura oltre che elevato sanzioni amministrative  

Metti una sera… al cinese

Andare a cena in un ristorante etnico per un gruppo di amici può rappresentare   un’ incognita; diversi  gli stati d’animo che possono serpeggiare dalla perplessità, sfiducia, entusiasmo… tutto dipeso anche dalle esperienze passate e dal grado di “coraggio”  Una cosa è certa soprattutto per chi non è un estimatore è un po’ di “paura”  e  sfiducia, oltre che rassegnazione, su ciò che si mangerà anche a causa di numerosi casi di equestri di cibo etnico per cattive condizioni igienico sanitario, scarsa tracciabilità o paura degli ingredienti.. L’ altro sabato per passare una serata diversa un gruppo di 6 amici (   alcuni “costretti” dall’entusiasmo di altri hanno di buon […]

Relazione 2015 sul Sistema di allerta europeo RASFF

Il sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi in ambito europeo (RASFF) consente di notificare, in tempo reale, i rischi diretti e indiretti per la salute pubblica connessi ad alimenti, mangimi e materiali a contatto con gli alimenti e quindi di adottare tempestivamente le opportune misure di salvaguardia.   La Direzione Generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione ha redatto anche quest’anno un rapporto riguardante le principali problematiche sanitarie emerse nel corso dell’anno 2015, mettendo in evidenza i principali rischi notificati dai Paesi membri.   Attività Complessivamente, nel 2015 si sono avute 2.967 notifiche contro le 3.097 del 2014 e le 3.136 del 2013. Si […]