OLIO DANTE CANDIDATI AGLI EUROPEAN BUSINESS AWARDS

E’ l’unica azienda agroalimentare del Sud Italia in gara per il prestigioso riconoscimento europeo   Gli Oleifici Mataluni – Olio Dante sono in gara per il titolo di “National Public Champion” agli European Business Awards, il prestigioso riconoscimento che premia le migliori aziende d’Europa.  Il complesso oleario di Montesarchio (Benevento) – avendo già superato la prima fase del concorso ed ora unica impresa agroalimentare del Mezzogiorno – accede alla seconda parte dell’evento, entrando in lizza con le altre 376 società finaliste, provenienti da 31 Paesi. Fino al  2 gennaio 2014, infatti, è aperto il voto pubblico: si potrà esprimere on line la propria preferenza sul sito www.businessawardseurope.com, dove saranno disponibili […]

Sequestrati nel Napoletano 13 pozzi e 15 fondi agricoli

Ancora altri sequestri nel triangolo della Morte. La procura di Napoli, ha provveduto a far sequestrare 13 pozzi per irrigazione e 15 fondi agricoli a Caivano per una superfice totale di 43 ettari. Il sequestro è avvenuto in quanto a seguito delle analisi che hanno evideniato  che i campioni d'acqua prelevati avevano concentrazioni oltre i limiti di legge di manganese, solfati, arsenico, fluoruri e triclorometano, quest'ultimo oltre 100 volte il massimo consentito dalle norme. Le aree sequestrate sono localizzate  in ' Sanganiello, Savarese, Ponte delle Tavole e Sant'Arcangelo e fanno capo a 13 aziende agricole 

CONTROLLI STRAORDINARI DEI NAC SULLE PRODUZIONI AGROALIMENTARI, SULL’ E – COMMERCE E SUI FINANZIAMENTI UE

Sequestrate oltre 1.600 tonnellate di prodotti agroalimentari e 350.000 etichette irregolari. Scoperte irregolarità sulla “tracciabilità” in alcuni centri agroalimentari e aziende vitivinicole. Controlli sull’E-Commerce: prosegue il monitoraggio del falso “Made in Italy” dei “cheese-kit” individuati in Nuova Zelanda e in Australia. Accertate frodi ai danni dell’UE per oltre 2 milioni di euro. Nel 2103 sequestrate oltre 2,5 milioni di etichette e accertate frodi ai danni dell’UE per oltre 13 milioni di euro.     Il COMANDO CARABINIERI POLITICHE AGRICOLE E ALIMENTARI sta proseguendo il programma di CONTROLLI STRAORDINARI sulla filiera agroalimentare, sull’ E-COMMERCE , sulla ETICHETTATURA e sulla TRACCIABILITÀ DEI PRODOTTI, nonché sulla  CORRETTA DESTINAZIONE DEI FINANZIAMENTI UE.  Gli INTERVENTI PIÙ […]

Campania Stories Day

Anche quest'anno l'agenzia Miriade & Partners s.r.l., Partner Ufficiale del Corso di Perfezionamento in Wine Business, organizza uno speciale appuntamento dedicato ai Vini Bianchi. La giornata riservata agli operatori sara' lunedì 25 novembre, dalle 15:00 alle 20:00, presso l'Hotel Heaven di Mercogliano, con la partecipazione di tantissime aziende produttrici di vino e  gastronomia di qualità. Per maggiori informazioni, vi prego di visitare il sito  www.campaniastories.com oppure di contattare l'indirizzo e-mail segreteria@miriadeweb.it (da contattare necessariamente per l'indispensabile prenotazione).

Modena sequestro di generi alimentari

Sei esercizi comemrciali, ritrovati con merce senza etichettatura. E' questo quanto emerso dai controlli espletati dalla polizia nell'ambito degli ordinari controlli. 35 persone fermate anche per spaccio di droga e senza permesso di soggiorno. I prodotti erano principalmente etnici

Mensa Scolastica, sequestrati panini

Presso un istituto scolastico di Sant'Agnello, i militari dei Nas hanno sequestrato la fornitira dei panini, destinati alla mensa dei più piccoli poichè sprovvisti di etichettatura. Dalle indagini si è scoperto che la ditta serviva tutti gli istituti della Penisla Sorrentina e non solo la suola di Sant'Angnello. Alla ditta erogastrice, di Quindici, del servizio è stata elevata una multa di 2000 euro.

OGM: FORESTALE, IN FRIULI CONTAMINAZIONE AL 10% SOLO NEI CAMPI LIMITROFI

 Con riferimento alle notizie apparse su organi di stampa relative a contaminazioni di coltivazioni OGM in Friuli, si ribadisce che il valore del 10% dell’inquinamento del mais transgenico della varietà Mon810 si riferisce, come dichiarato dal Corpo forestale dello Stato nell’audizione del 6 novembre in Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, esclusivamente ai terreni limitrofi a quelli seminati a OGM.

Intervista a dott. Stefano Montanari, esclusiva di consumerismo.it

Consumerismo.it ha ottenuto in esclusiva dal dott. Stefano Montanari, dei chirimenti su un suo studio sulle nane particelle, che avevano allarmato molti consumatori. In rete in fatti da giorni circola un vecchio articolo di giornale, cui si elencano una serie di alimenti contaminati. Già all'epoca della prima pubblicazione sul sito di Beppe Grillo, Montanari aveva sedato gli animi. L'intervista è stata curata da di Matteo Pennacchia   CHE EFFETTO PROVOCANO LE MICRO E NANOPARTICELLE SULL’ORGANISMO UMANO? “Sull’argomento ho scritto decine di articoli, ho scritto diversi libri e ci ho tenuto più o meno 900 tra conferenze e seminari. Molto in breve, queste polveri entrano nell’organismo principalmente per inalazione, visto che galleggiano […]

MDC: “L’Autorità verifichi la presenza di eventuale pubblicità ingannevole e pratica commerciale scorretta”

Come vi aveamo anticipato in esclisiva ecco le dichiarazioni del MDC Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ha inviato un esposto all'Antitrust sul caso Pomì e precisamente in relazione al messaggio che circola sulla rete affinché verifichi la sussistenza sia di una pubblicità comparativa o ingannevole, che di una vera e propria pratica commerciale scorretta.   La comunicazione potrebbe indurre il consumatore in errore facendogli ritenere che i prodotti a marchio Pomì siano più sicuri e di maggiore qualità di quelli dei concorrenti ubicati in altre regioni italiane e nessun dato scientifico può dimostrare questo né consentire un effettivo paragone”.   L’associazione sottolinea come la presenza delle foto dei prodotti confermi l'aspetto meramente pubblicitario dell'iniziativa, i cui limiti […]

Pomì: dopo le polemiche i consumatori chiedono l’intervento dell’Antitrust.

Il caso Pomì Italia sta scatenando le ire del web, soprattutto per chi si sente chiamato in causa perché accusato implicitamente di non avere una certezza di filiera, e di mettere sulle tavole degli italiani prodotti non sicuri.  I più arrabbiati, sono quegli imprenditori che passano le loro giornate nei campi a lavorare per far crescere prodotti di qualità salubri, di qualità, che però a causa di casi a loro non imputabili, potrebbero vedere svaniti i loro sforzi rischiando di non mettere nel mercato quanto prodotto con tanto sudore e fatica. Molti forse non hanno capito che fomentare questa diatriba, fra Nord e Sud  non serve ad altro che a […]