Sicurezza alimentare per rischio anisakis: obbligo in pescheria esporre il cartello che suggerisce di congelare il pesce prima di mangiarlo crudo

Con disposizione del Ministero della Salute con il decreto 17 luglio 2013 sui banchi delle pescherie deve essere esposto un nuovo cartello che invita a congelare il pesce e i molluschi prima di consumarli crudi. La finalità è di limitare ulteriormente il rischio di anisakidosi. Questa patologia può colpire chi consuma prodotti ittici crudi o poco cotti, contaminati da larve di Anisakis,. L’anisakidosi, o malattia del “verme delle aringhe”, è un disturbo causato dall’anisakis, ossia nematodi (vermi) parassiti che si annidano nelle pareti dello stomaco un parassita sempre più diffuso nel Mediterraneo. Il modo migliore per prevenirlo è cercare di non mangiare pesce crudo o poco cotto. L’anisakidosi è diffusa […]

Corso di formazione “l’educazione alimentare vien mangiando”

Il corso di formazione teorico esperienziale ha come scopo quello di fornire ai partecipanti gli strumenti essenziali per la prevenzione delle malattie e la promozione della salute; per l'acquisizione dei metodi per l'educazione alimentare del paziente; la conoscenza dei diversi elementi che incidonoco nella struttura del disturbo alimentare. Gli strumenti utilizzati saranno:   -analisi dei casi clinici -simulate di colloqui con l'individuo e la famiglia -test e questionari diagnostici -supervisione di casi clinici – gruppo di consapevolezza alimentare   sono previste 88 ore di lezione in aula, suddivise in 16 incontri. Inizio lezioni 26 ottobre presso il centro linfa, via astura n. 2 , roma   quota di partecipazione 750,00(suddivisibili […]

seconda edizione del mio libro “Un secolo di vigilanza sugli alimenti. Dal Vigile Sanitario al Tecnico della Prevenzione”.

Si segnala l'uscita, della seconda edizione del mio libro “Un secolo di  vigilanza sugli alimenti. Dal Vigile Sanitario al Tecnico della Prevenzione”. Edito dalla casa editrice Photocity Questa riedizione è stata rivista ed ampliata sulla base di nuovi documenti  inediti, in particolare su alcune inchieste scottanti dei cosiddetti “pretori d’ assalto” affidate ai Vigili Sanitari negli anni Settanta dal caso “Coca Cola”  al colorante rosso amaranto (E 123); si affronteranno poi gli intrecci perversi  tra politica, affari e massoneria deviata che ha portato negli anni Ottanta a  depotenziare l’attività ispettiva. Qui per vedere il Booktrailer del libro: https://www.youtube.com/watch?v=lGt431zqW1Q L’opera è acquistabile on line al seguente link. http://ww4.photocity.it/Vetrina/DettaglioOpera.aspx?versione=20730

Nas di Bologna, sequestrano 30 t di alimenti

I militari dei Nas hanno sequestrato a Forlì, durante un controlo 30 tonnellate di cibo avariato. Tra la merce sequestrata anche della carne di cervo ( spagnola) e Forlì sequestro alimenti scaduti Carabinieri Nas 13 settembre 2013„mirtilli, capesante, funghi porcini“ Potrebbe interessarti:http://www.forlitoday.it/cronaca/carabinieri-sequestro-nas-cibi-scaduti-forli-13-settembre-2013.html Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/ForliToday/153595958049491

Nuove forme di cooperazione: riflessioni attorno al libro “La terra in cooperativa. IL CASO GAIA ” di Angela Solustri

Da alcuni anni è in corso una profonda trasformazione nelle relazioni economiche e sociali che riguardano il fattore terra. Al centro di questo processo vi sono, innanzitutto, i rapporti proprietari. L’esodo dalle campagne dei decenni passati, con il progressivo distacco delle successive generazioni dall’esperienza dell’agricoltura, ha segnato un allentamento del rapporto tra proprietà e gestione agricola del terreno. In questa situazione di incertezza si sono prodotte nuove figure professionali e nuove soluzioni. È in questo contesto che si colloca l’esperienza marchigiana della cooperativa GAIA (Gestione Associata Imprese Agricole), una soluzione di successo per la gestione e la valorizzazione della terra. Con questa iniziativa l’INEA e Agriregionieuropa intendono offrire un’occasione di […]

Alimentazione e tumore, scienziati a confronto

Esperti e  scienziati a confronto al Convegno" alimentazione, stili di vita e cancro" patrocinato dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica, che si terrà a venerdì 13 settembre in Puglia. I dati evidenziano come la cattiva e scorretta aliemntazione possa  aumentare i casi di tumore, infatti, secondoDivisione di Oncologia Medica e Breast Unit dell’ASL di Brindis,  circa il 25 per cento dei casi di cancro al colon-retto, il 15 di quelli alla mammella e il 10 di quelli che colpiscono prostata, pancreas ed endometrio. Un ottimo sistema per prevenire è  aliemtarsi con i principi della Dieta MEditerranea

Dl scuola, De Girolamo: inserite nuove iniziative per l’educazione alimentare

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Nunzia De Girolamo commenta l'introduzione, all'interno del Decreto legge sulla scuola pubblica, di una norma che prevede nuove iniziative per favorire il consumo consapevole dei prodotti ortofrutticoli nelle scuole di tutta Italia. "Ritengo che sia di particolare importanza – prosegue il Ministro – favorire un consumo consapevole di verdura e frutta, troppo spesso assenti o insufficienti nell'alimentazione di tutti i giorni dei ragazzi". "Simili iniziative, che verranno attivate già in questo anno scolastico, sono fondamentali infatti per far comprendere ai ragazzi e alle stesse famiglie – dichiara De Girolamo – che una nutrizione corretta richiede giusti quantitativi di frutta e verdura nei pasti quotidiani. […]

Intervista al Giuseppe Festa Direttore Scientifico del Corso di Perfezionamento Universitario in “Wine Business” (Distra – UniSa)

Il comparto del vino , in Italia, è  in ascesa. Secondo i dati forniti dall’ ISMEA pubblicati   sui primi 6 mesi del 2013    le vendite sono cresciute del 4% nel primo semestre. Fondamentale quindi tutelare e valorizzare tale comparto.  Una delle strategie da perseguire per promuovere una delle principali fonti di introiti nell’economia nazionale è quella di formare addetti che siano in grado di essere competitivi nel mercato globale. A tal proposito, abbiamo intervistato, Giuseppe  Festa, Ricercatore ("Economia e gestione delle imprese") presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Salerno, dove è docente di "Economia e gestione delle aziende sanitarie" e di "Politiche e gestione dei […]