NAS Potenza: sequestrata una tonnellata di alimenti.

L’emergenza connessa all’epidemia COVID19 non ferma i controlli dei Carabinieri del NAS nel settore alimentare. Il Nucleo di Potenza, unitamente ai colleghi dell’Arma Territoriale, ha infatti effettuato un’ispezione igienico sanitaria presso un supermercato lucano, all’interno del quale ha rinvenuto e sequestrato una tonnellata di alimenti recanti data di scadenza e termine minimo di conservazione decorsi di validità. Nel corso del medesimo controllo, inoltre, i militari hanno riscontrato numerose carenze igieniche e strutturali, nonché l’attivazione di ben 3 depositi alimentari abusivi. La gravità delle violazioni accertate ha portato alla sospensione immediata dell’attività, dal valore di 750.000 euro circa.

Napoli: blatte nel panificio. Sequestrata una tonnellata e mezzo circa di prodotti da forno

Napoli: blatte nel panificio.  Sequestrata una tonnellata e mezzo circa di prodotti da forno

Il Nas di Napoli, al termine di un controllo effettuato presso un panificio, ha sequestrato circa una tonnellata e mezzo di prodotti da forno, farine e materiale per la combustione poiché a diretto contatto con blatte ed insetti vari. Disposta la chiusura immediata dell’intera attività di panificazione in quanto priva dei requisiti minimi igienico-sanitari e strutturale previsti dalla normativa. Al titolare del panificio, denunciato alla competente Procura della Repubblica, sono state contestate le dovute violazione amministrative per un importo pari ad euro 4mila.

RAC carabinieri, controlli sul comparto carni

RAC carabinieri, controlli sul comparto carni

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Salerno e quelli della Compagnia CC di Giugliano in Campania, nel corso di servizi nell’area nord napoletana, finalizzati alla sicurezza alimentare ed a contrastare manovre speculative sulle merci, hanno ispezionato quarantacinque siti, operanti nel settore della grande distribuzione organizzata e del commercio al dettaglio di prodotti alimentari. Si tratta di una tipica attività operativa della specialità dell’Arma, intesa a garantire la tutela del consumatore, ancor più richiesta in un periodo di festività e di emergenza dovuta alla pandemia. I controlli non hanno segnalato criticità speculative, ma solo talune violazioni inerenti la rintracciabilità degli alimenti, che sono state sanzionate

NAS Bologna: sequestrati 40 quintali tra carni, riso e legumi per un valore di 20mila euro

NAS Bologna: sequestrati 40 quintali tra carni, riso e legumi per un valore di 20mila euro

Nei giorni scorsi i Carabinieri del N.A.S. di Bologna hanno effettuato una serie di controlli, nel capoluogo e nella provincia felsinea, finalizzati al controllo della filiera alimentare. In particolare sono state controllate due aziende d’importazione di alimenti esteri e sequestrati 35 quintali di carne, “spacciata” di origine avicola e 2 quintali, tra riso, legumi e spezie provenienti da India e Pakistan, scaduti di validità. Gli alimenti sequestrati, pari ad un valore di 20mila euro circa, erano pronti per essere immessi nel commercio al dettaglio, mentre ai proprietari delle citate aziende sono state comminate sanzioni per 4mila euro.

Sequestri di alimenti in tutta Italia

Sequestri di alimenti in tutta Italia

I Carabinieri del NAS di Reggio Calabria hanno deferito all’A.G. 2 persone native del capoluogo per aver attivato uno stand gastronomico in luogo pubblico, contravvenendo alle disposizioni del D.P.C.M. dell’8 marzo 2020 e successive modifiche. Per l’attività è stata disposta l’immediata sospensione. Anche il NAS di Taranto, in un’attività ispettiva nella città di Brindisi, ha accertato che un supermercato effettuava la somministrazione al pubblico di alimenti presso il reparto di gastronomia. Il titolare è stato deferito all’A.G. Il NAS di Bologna, in tema di sicurezza alimentare, ha sequestrato oltre 4 tonnellate di alimenti di origine etnica -scaduti di validità- rinvenuti in commercio. Il titolare dell’attività avviata nel capoluogo emiliano è […]

Frodi alimentari al tempo di … CODIV-19

Frodi alimentari  al tempo di … CODIV-19

Quando tutti sono impegnati in altre emergente che bisogna stare attenti, queste le parole di Anna Zollo, responsabile del rapporto sulle frodi agroalimentari di Fareambiente oltre che direttore editoriale della rivista frodialimentati.it. La criminalità organizzata, e non solo, è proprio in questi momenti che si ramifica sempre di più, quando i più sono distratti. Chi gestisce oggi il mercato dell’ortofrutta e quello del grano e del formaggio? Questa è la domanda che ci si deve porre, continua la Zollo, i diversi enti pubblici oggi sono chiamati a rispondere, ed in fretta a molte esigeste di tipo alimentare: dalle mense per i poveri ai contributi per gli indigenti. E come la […]

Campobasso: chiusi due bar che non rispettavano le misure per il contrasto ed il contenimento del virus Covid-19

Campobasso: chiusi due bar che non rispettavano le misure per il contrasto ed il contenimento del virus Covid-19

Sempre impegnati sul fronte dell’attuale emergenza sanitaria, i Carabinieri del NAS di Campobasso hanno chiesto alla locale Autorità Amministrativa e Sanitaria un provvedimento di chiusura per due bar, attigui ad altrettanti aree di rifornimento carburanti, per i quali è stata accertata l’impossibilità di garantire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, secondo quanto previsto dalle recenti disposizioni governative. Il provvedimento non si è fatto attendere e alle due attività commerciali è stata imposta la chiusura.

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano,

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano,

Parma: sequestrate 5235 forme di parmigiano reggiano, deferiti all’A.G. due persone per tentata frode in commercio Militari del NAS di Parma in azione presso un caseificio ubicato in Provincia di Mantova. In collaborazione con gli agenti vigilatori del consorzio del formaggio del parmigiano reggiano, il Nucleo emiliano ha sventato una consistente frode in commercio sottoponendo a sequestro penale 5235 forme di formaggio (pari a circa 210 quintali) collocate in un magazzino di stagionatura, con tutte le indicazioni atte a diventare parmigiano reggiano DOP (matricola del caseificio, bollo CE, marchiatura puntinata). Ad un attento esame degli intervenuti, tali prodotti sono risultati però privi delle “placche di caseina” distribuite dal consorzio in […]

Napoli e Catania sottratte al consumo quasi 5 tonnellate di alimenti

Napoli e Catania sottratte al consumo quasi 5 tonnellate di alimenti

Continua l’attività di controllo dei Carabinieri del NAS nel settore alimentare con ispezioni mirate presso obiettivi con maggior criticità. Il NAS di Napoli è intervenuto presso un panificio ubicato nel circondario del capoluogo campano sequestrando 1 tonnellata di alimenti di vario genere, tutti scaduti di validità ed in cattivo stato di conservazione. I militari hanno anche accertato che i locali utilizzati dall’attività erano privi di autorizzazione, delle procedure HACCP e con gravi carenze igienico-sanitarie, motivi per i quali gli ambienti sono stati sottoposti a chiusura immediata. Il valore degli alimenti sequestrati ammonta a 23mila euro mentre quello dell’immobile chiuso è pari a 200mila euro. Il NAS di Catania, in un […]

Controlli e sequestri nel comparto food continuano anche nell’epoca di coronavisrus

Controlli e sequestri nel  comparto food continuano anche nell’epoca di coronavisrus

Il NAS di Livorno ha accertato, in un supermercato di Pisa, precarie condizioni igienico-sanitarie dei locali di vendita e deposito dovute alla presenza di blatte sulla pavimentazione, nonchè di escrementi di roditori. I militari hanno poi scoperto un topo privo di vita all’interno di una trappola posta sotto il banco di gastronomia. Il personale dell’ASL Toscana Nord Ovest, intervenuto nell’immediatezza dei fatti, ha disposto la sospensione dell’attività, dal valore di 1milione di euro, sino all’eliminazione delle carenze riscontrate. Il NAS di Pescara è intervenuto in un’azienda agricola del teramano, con allevamento di bovini e caseificio annesso, accertando gravi carenze igienico-sanitarie a causa di sporco diffuso e presenza di ragnatele. Inoltre […]