sequestrati succhi di frutta in cattivo stato di conservazione e carne importata irregolarmente dall’estero

sequestrati succhi di frutta in cattivo stato di conservazione e carne importata irregolarmente dall’estero

26.650 litri di concentrato di succo di agrumi in fase di decongelamento sono stati sequestrati dal Nas di Catania perché rinvenuti in cattivo stato di conservazione. Il succo infatti, conservato in 107 fusti metallici, era stato impropriamente stoccato in un’area esterna di un’industria alimentare a diretto contatto con i raggi solari, alle intemperie ed a potenziali contaminazioni ambientali. Nel prosieguo degli accertamenti, i Carabinieri del Nas hanno individuato un’ulteriore area destinata alla produzione, confezionamento e stoccaggio di succhi di frutta non autorizzata per la quale è stata disposta l’immediata sospensione della linea produttiva. Il valore dell’infrastruttura ammonta ad un milione di euro mentre il valore dei prodotti sottoposti a sequestro […]

Sequestri e controlli in tutta Italia

Sequestri  e controlli in tutta Italia

Il NAS di Milano ha deferito una persona per truffa e commercio di sostanze alimentari contraffatte. L’indagato è il titolare di un’azienda lombarda ed è accusato di aver venduto, per un corrispettivo di circa duecento euro, una bottiglia di vino pregiato risultata essere contraffatta. Il NAS di Torino, nel corso di alcune verifiche effettuate presso una macelleria islamica gestita da un cittadino extracomunitario, ha rinvenuto, all’interno di un garage accessibile dal retro dell’attività commerciale, un deposito abusivo, ove erano stoccati alimenti e bevande a temperatura ambiente, senza alcun rispetto per i requisiti igienico sanitari e strutturali. Il titolare della macelleria è stato sanzionato amministrativamente, mentre l’A.S.L. TO 4 è stata […]

NAS: tonnellate di alimenti sequestrati in Piemonte ed Emilia Romagna

NAS: tonnellate di alimenti sequestrati in Piemonte ed Emilia Romagna

L’emergenza relativa alla pandemia di COVID-19 non ferma le attività istituzionali del NAS che continuano a lavorare anche per garantire la sicurezza del settore alimentare. Nei giorni scorsi, il NAS di Torino, nel corso di un’ispezione effettuata presso una ditta piemontese, ha proceduto al sequestro di circa una tonnellata di formaggi, in quanto l’area di stagionatura ove erano stati stoccati presentava carenze igieniche. Il NAS di Bologna ha invece deferito una persona all’Autorità Giudiziaria. L’indagato è il titolare di un negozio di generi alimentari che vendeva del Kebab pubblicizzandolo come prodotto con “pollo e tacchino”. Gli accertamenti eseguiti dall’Istituto Zooprofilattico di Brescia su un campione prelevato dal NAS, invece, hanno […]

OPERAZIONE “TUORLO  2”

OPERAZIONE “TUORLO  2”

Nell’ultima settimana, i Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (R.A.C.), nell’ambito di controlli finalizzati alla sicurezza del comparto agroalimentare, hanno ispezionato numerose aziende sul territorio nazionale, con particolare attenzione ai prodotti avicoli. Dalle verifiche effettuate sono emerse violazioni in materia di tracciabilità ed etichettatura, che hanno condotto al sequestro di circa 94.000 uova. Contestate sanzioni per 8.000 euro. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare ha pianificato controlli mirati volti a scongiurare eventuali azioni speculative nell’ambito del settore agroalimentare.

Covid19, quali impatti e come ha risposto la filiera della Mozzarella di Bufala Campana: parola al direttore Pier Maria Saccani

Covid19, quali impatti e come ha risposto la filiera della Mozzarella di Bufala Campana: parola al direttore Pier Maria Saccani

Di Anna Zollo Il termine mozzarella deriva dal nome dell’operazione di mozzatura, fatta sia a mano che in modo meccanica , per separare l’impasto in singoli pezzi, di solito rotondi. Prodotto amato e celebrato in Italia e all’estero e definita regina della cucina mediterranea, ma anche oro bianco o perla della tavola. Della sua bontà e tipicità si ritrovano segni e testimonianza in alcune opere di Goethe e Ungaretti. Ogni anno in Italia si producono circa 45 tonnellate di mozzarella di bufala campana e se ne esportano 14. Nel 2018 l’export ha visto un incremento del 9% rispetto al 2017, quando si è raggiunto un fatturato di oltre 96 milioni […]

SEQUESTRATI 61 KG DI PRODOTTI ITTICI, PER MANCANZA DI TRACCIABILITÀ.

SEQUESTRATI 61 KG DI PRODOTTI ITTICI, PER MANCANZA DI TRACCIABILITÀ.

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Salerno, nel corso di servizi nella provincia di Salerno, finalizzati alla sicurezza alimentare ed a contrastare manovre speculative sulle merci, hanno ispezionato 8 ditte della Grande Distribuzione Organizzata (G.D.O.) e del commercio al dettaglio e all’ingrosso di prodotti alimentari. Dai controlli sono emerse violazioni in materia di tracciabilità, che hanno condotto al sequestro di 61 kg di prodotti ittici freschi. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria il RAC di Salerno ha monitorato 86 aziende operanti nella distribuzione alimentare, al fine di scongiurare un pretestuoso aumento dei prezzi ed eventuali frodi sulla qualità dei prodotti posti in vendita. I riscontri sinora effettuati hanno messo in luce […]

NAS Reggio Calabria: deferiti due commercianti in stato di libertà

NAS Reggio Calabria: deferiti due commercianti in stato di libertà

Il NAS di Reggio Calabria ha deferito due persone all’Autorità Giudiziaria. Gli indagati sono i proprietari di due macellerie reggine e sono accusati di aver preparato e commercializzato prodotti carnei contenenti addittivi irregolari. La legislazione europea, infatti, proibisce l’uso di determinati ingredienti che, sebbene non costituiscano un pericolo diretto per la salute, tendono a trarre in inganno il consumatore, mantenendo a lungo il colore originario di determinati prodotti e ingannando, quindi, sulla loro reale freschezza.

SEQUESTRATI 40 KG DI PRODOTTI ITTICI, PER MANCANZA DI TRACCIABILITÀ.

SEQUESTRATI 40 KG DI PRODOTTI ITTICI, PER MANCANZA DI TRACCIABILITÀ.

I Carabinieri del Reparto Tutela Agroalimentare (R.A.C.) di Salerno, collaborati dall’Arma territoriale e dalle competenti AASSLL, nel corso di servizi in provincia di Salerno e Caserta, finalizzati alla sicurezza alimentare ed a contrastare manovre speculative sulle merci, hanno ispezionato 23 ditte della Grande Distribuzione Organizzata (G.D.O.) e del commercio al dettaglio e all’ingrosso di prodotti alimentari. Si tratta di una tipica attività operativa della specialità dell’Arma, intesa a garantire la tutela del consumatore, ancor più richiesta in questo periodo di emergenza da pandemia. Dai controlli sono emerse violazioni in materia di tracciabilità che hanno condotto al sequestro di 40 kg di prodotti ittici congelati.

Macello illegale deferito titolare alle forze dell’ordine

Macello illegale deferito titolare alle forze dell’ordine

Nei giorni scorsi il NAS di Catania, nell’ambito di una serie di controlli finalizzati a verificare la sicurezza dei prodotti alimentari pasquali, ha deferito in stato di libertà il titolare di un’azienda agricola. L’indagato è accusato di aver macellato capi ovicaprini in un mattatoio privo di registrazione sanitaria ed in precarie condizioni igienico-sanitarie. Durante gli accertamenti, infatti, i militari hanno rinvenuto 2 carcasse di animali morti e 18 pelli appartenenti a ovini abbattuti in precedenza. Nel corso delle medesime indagini, inoltre, i militari hanno posto i sigilli anche su un altro locale abusivo, situato in un edificio attiguo all’azienda agricola, anch’esso privo dei previsti requisiti igienico-sanitari e strutturali. Il valore […]

NAS Potenza: sequestrata una tonnellata di alimenti.

L’emergenza connessa all’epidemia COVID19 non ferma i controlli dei Carabinieri del NAS nel settore alimentare. Il Nucleo di Potenza, unitamente ai colleghi dell’Arma Territoriale, ha infatti effettuato un’ispezione igienico sanitaria presso un supermercato lucano, all’interno del quale ha rinvenuto e sequestrato una tonnellata di alimenti recanti data di scadenza e termine minimo di conservazione decorsi di validità. Nel corso del medesimo controllo, inoltre, i militari hanno riscontrato numerose carenze igieniche e strutturali, nonché l’attivazione di ben 3 depositi alimentari abusivi. La gravità delle violazioni accertate ha portato alla sospensione immediata dell’attività, dal valore di 750.000 euro circa.