Guardia di Finanza sequestra 48 tonnellate di pesce congelato, scaduto da oltre 5 anni.

La guardia di finanza di Ascoli Piceno ha sequestrato  48 tonnellate di pesce congelato, di cui molto  scaduto da oltre 5 anni.  Nei magazzini di un'importante azienda di lavorazione, preparazione e commercio di pesce surgelato le fiamme gialle hanno scoperto 5,8 tonnellate di prodotti non più idonei all'alimentazione umana in quanto tenuti in cattivo stato di conservazione e in buona parte già scaduti da oltre 5 anni. In un' altra azienda nelle vicinanze inoltre  sono stati scoperte altre 42,5 tonnellate di pesce scaduto e mal conservato.        

Dolci di Pasqua con escrementi di topo, sequestrata azienda dolciaria nel Salernitano

I Militari dei Nas di Salerno hanno sequestrato    24 tonnellate di prodotti dolciari. I militari hanno rinvenuto gli alimento in cattivo stato   di conservazione. I prodotti infatti erano  stati contaminati anche da escrementi di topi. I sequestri ed i controlli sono stati effettuati presso una azienda della'agronocerinosarnese del tutto abusiva, di cui non si conosceva l'esistenza.  Le condizioni igieniche erano al limite dell'immaginabile con sporco diffuso sulle superfici, attrezzature, intonaci cadenti, muffe, ragnatele. Per la precisione la azienda  congelava  abusivamente i prodotti ed etichettava le confezioni con scadenze completamente inventate. A questo si aggiunge la mancanxa di documentazioni che attestasse sia la provenienza delle "materie prime" che per la distribuzione. […]

Sequestro di un laboratorio abusivo di Kebab

I carabinieri del Nas di Brescia hanno seqestrato nel bresciano un laboratorio che produceva  kebab in modo  abusivo, dove il prodotto finito veniva etichettato con indicazioni tese a frodare il consumatore. L'azienda di notevole dimensioni era autorizzata esclusivamente alla commercialzzazione ed importazioni di Kebab.Gli accertamenti hanno Invece il titolare aveva ben pensato di creare in modo illecito un laboratorio, dove lavorando  prodotti di origine animale (pollo, tacchino e vitello) preparava il tipico alimento. Inoltre, le confezioni che riportavano sull'etichetta falsi dati di produzione (bollo sanitario ed ubicazione dello stabilimento relativi ad una ditta di lavorazione carni della provincia di Venezia) venivano – successivamente – congelate e distribuite ad esercizi di […]

“Salviamo la Mozzarella di Bufala Campana Dop”, al via la mobilitazione Il Consorzio di Tutela promuove la raccolta di firme

Caserta 29 marzo 2013 – Un appello alla mobilitazione per salvare la mozzarella di bufala campana Dop. A lanciarlo è il Consorzio di Tutela, a seguito dell’approvazione del decreto che obbliga gli operatori inseriti nel sistema di controllo della Dop a produrre Mozzarella di Bufala Campana in stabilimenti esclusivamente dedicati a tale produzione. Un provvedimento che mette in pericolo la stessa sopravvivenza della mozzarella a marchio Dop, dal momento che da luglio (data in cui entrerà in vigore la legge 205/2008) molte aziende si vedranno costrette alla scelta di abbandonare la Dop per dedicarsi alla produzione di formaggi non certificati, prodotti con latte bufalino anche di altra provenienza, di costo […]

Toglietemi tutto…ma non la mia cena!

 Sfatiamo il mito e diamo il via libera alla pasta di sera, che non nuoce affatto alla salute. Parola di Sara Farnetti!   Di Rosita Conte    Per il 23,4 % degli italiani il pasto principale è quello serale, un pasto che secondo gli esperti andrebbe addirittura saltato o al massimo rimpiazzato da zuppe, verdure e qualche proteina.  Da  tempo, infatti, medici, nutrizionisti, dietologi, ci avvertono che mangiando molto a cena si tende ad ingrassare, e la brutta notizia, ormai risaputa, viene, tutt’oggi, confermata da diversi studi scientifici condotti dalla Vanderbilt University degli USA. Succede che dopo le 18 viene prodotta una quantità minore di insulina e quindi gli zuccheri […]

Pasqua sicura 2013, i Nac sequestrano tonnellate di alimenti contraffatti

I  Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari hanno, nell’ambito delle azioni a contrasto per gli illeciti nel comparto alimentare ed agroalimentare per i, periodo di Pasqua,sequestrato pasta fresca e salumi per 7.000 kg i In particolare i Nac di Roma, Parma e Salerno hanno effettuato controlli su tutto il territorio nazionale verificando l’osservanza della normativa nazionale ed europea a tutela della qualità alimentare presso 40 imprese agricole, punti vendita della grande distribuzione organizzata, nei principali centri commerciali e nei mercati generali.  I sequestri hanno riguardato oltre 7.000 kg prodotti tra cui paste, come ravioli, tortelloni e salumi, prodotti che vengono maggiormente commercializzati nel periodo pasquale. In […]

Carne non identificata negli Hamburger

 Ulteriore scandalo in Uk, gli  autori di ‘The Horsemeat Banquet ( programma della BBC) hanno sottoposto ad analisi una serie di popolari cibi da asporto, trovando ingredienti di tutti i tipi, fra cui una carne ‘non identificata’. Secondo alcuni si tratterebbe di carne di cane e non umana.  ma a quanto pare questa non è l’unica   scoperta fatta dalla Bbc, infatti in alcuni hamburger di manzo in realtà di bovino contenevano solo sangue, mentre una porzione di manzo alla cinese aveva al suo interno sangue di pollo e frattaglie non meglio identificate.( leggo.it)

Interrogazioni parlamentari

 025 febbraio 2013 E-002025-13 Interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione  Articolo 117 del regolamento Elisabetta Gardini (PPE)  Oggetto:  Frodi alimentari e tutela del consumatore La decisione della Nestlè di ritirare dagli scaffali dei supermercati europei le confezioni di ravioli e tortellini di manzo dopo il ritrovamento di tracce di Dna di carne di cavallo (pari all’1 %) ha scatenato la dura reazione delle associazioni di categoria e dei consumatori. I cittadini sono giustamente preoccupati e si domandano se possono ancora fidarsi di quanto riportato sulle etichette dei cibi che acquistano quotidianamente. I cittadini devono poter conoscere ciò che va sulle loro tavole. La fiducia dei consumatori è un […]

Il Salento è hi quality e low cost con Menutipico, Aperitipico e Vado, l’assaggio e torno

 Se il Salento è stato eletto “Territorio dell’Anno 2013” una parte del merito va sicuramente alle sue tradizioni gastronomiche e al suo storico attaccamento alle buone e sane abitudini alimentari dettate della Dieta Mediterranea. Inoltre, se il movimento che più di ogni altro ha acceso i riflettori sul rilancio dello stile di vita e alimentare più famoso del mondo, riconosciuto dall’Unesco nel 2010 quale “Patrimonio immateriale dell’Umanità”, è nato proprio in questo territorio una ragione dovrà pur esserci. Parliamo del movimento “Dieta Med-Italiana” e di tutte le sue attività per un Italia da “tripla A”, agricoltura, alimentazione, ambiente.   0Evento clou del movimento è il “Festival della Dieta Med-Italiana” che […]