“Bampè- Bambini e prodotti agricoli di eccellenza”

 Si è conclusa a Lucca  la prima  fase di "Bampè- Bambini e prodotti agricoli di eccellenza" progetto finanziato dall’Unione Europea. Il suo scopo, come recita il bando ufficiale, è quello di  "promuovere il consumo locale dei prodotti agroalimentari di eccellenza presso le mense scolastiche". L’iniziativa si è tenuta presso il centro culturale Agorà alla presenza della societò Siafcare, promotrice dell’introduzione, nelle mense scolastiche di Bagno a Ripoli, di cibi sani a chilometro zero. All’evento erano presenti scuole, famiglie ed operatori del settore. Alcune notizie sul progetto il progetto "Bampè" ha come capofila il comune di Sassari ed un partenariato transfrontaliero, di cui fa parte l’agenzia Laore Sardegna, i comuni di Genova […]

“TRICK o TREAT” qualche notizia

 Vogliamo anche noi parlare della festa di Halloween/Ognissanto… festa che secondo molti non dovrebbe essere celebrata in Italia poichè lontana con le nostre tradizioni. La cosa non è del tutto vero e durante queste poche righe sarà possibile scoprire il perchè. Questo è la prima parte del nostro intervento su Halloween, seguirà un altro intervento nel quale forniremo delle indicazioni per vivere la festa in salute  e seguendo le regole  della buona alimentazione Quando si parla di Halloween si è convinto che sia solo ed esclusivamente una festa pagana di origine Anglosassone . Errato facendo un po di ricerche si evidenza come le origini della festa è celtica e risale […]

“Aliment’arte in Europa”

 E’ stata presentata la seconda edizione del progetto “Aliment’arte in Europa” promosso dalla società di gestione Cogest Italia in collaborazione con l’Assessorato alle Attività educative di Legnano, finalizzato a promuovere l’educazione alimentare con un approccio di tipo didattico-laboratoriale. Lo scorso anno, in occasione del 150° dell’Unità d’Italia, il progetto aveva proposto i prodotti tipici del nostro Paese. Quest’anno – in considerazione del fatto che nel 2013 si celebrerà il 20° anniversario della cittadinanza dell’Unione, introdotta il 1° novembre 1993 con il trattato di Maastricht  – si è pensato di ricondurre il progetto al tema dell’Europa con la proposizione di prodotti caratteristici che rappresentano le tipicità dei paesi dell’Unione.

Giulianova: fermo per pesca di frodo

 La polizia marittima nel Teramano ha elevato  11 sanzioni amministrative pecuniarie per un totale di circa 17 mila euro ed è stato sequestrato quasi un quintale di prodotto ittico vario oltre alle reti di posta. Tra le operazioni più importanti il fermo di   diportista dedito alla pesca di frodo di tonno rosso. I militari hanno sequestrato 2 esemplari  ti nascosti all’interno di alcune valigie, pronti per essere venduti abusivamente.  Il pescatore di frodo è stato sanzionato di mille euro e i 60 chili di tonno distrutti.

Eataly: le nuove aperture

Sono ben 5 le  nuove aperture previste per il 2013 di  Eataly, la prima 25 aprile a Firenze, per poi proseguire l’8 giugno a Bari, il 21 luglio a Milano ed infine  l’8 settembre a Piacenza.  L’anuncio è stato fatto al Salone del Gusto dal presidente Oscar Farinetti.   Il nome è composto da “eat”, che in inglese significa “mangiare”, e da “Italy”. Nei negozi della firma Eataly, si può quindi “mangiare Italiano”. Attualmente esistono nel mondo otto negozi Eataly: cinque in Italia (Torino, Bologna, Milano, Asti e Pinerolo), due in Giappone (a Tokyo) e uno aperto nel 2010 a New York. I negozi Eataly si presentano come un enorme mercato […]

Napoli sequestrato container senegalese con merce di contrabbando

 Sequestrato nel porto di Napoli in un container proveniente dal Senegal prodotti cosmetici e generi alimentari privi delle previste certificazioni.  I funzionari doganali del Servizio di Vigilanza Antifrode di Napoli I e  i militari della Guardia di Finanza hanno sequestrato merce di  contrabbando costituita da 2,6 tonnellate di cous cous, 120 litri di olio vegetale, 317 kg di sostanza alimentare per la quale sono ancora in corso analisi tese ad accertarne la composizione e 816 articoli per la cosmesi.Oltre che droga

Asiago di nome ma non di fatto. Il Consorzio di Tutela interviene prontamente per salvaguardare il prodotto DOP italiano in un nuovo caso di “Asiago” contraffatto bloccato al Sial.

  Vicenza, 26 ottobre 2012 –  Dura presa di posizione e intervento del Consorzio a tutela del prodotto Asiago DOP alla fiera dell’agroalimentare Sial, a Parigi, dov’è stato chiesto il sequestro di un “Asiago made in Usa“. Come già avvenuto lo scorso anno ad Anuga, in Germania, il Consorzio di tutela ha riscontrato un caso di Asiago contraffatto prodotto da un’azienda statunitense. Da qui l’immediata richiesta di intervento, che ha coinvolto anche i Consorzi del Parmigiano-Reggiano e del Pecorino Romano, anch’essi oggetto di violazioni nello stesso stand. I legali dell’Associazione AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche) hanno dunque sporto denuncia alla Direzione generale della Concorrenza, Consumo e Repressione frodi, autorità […]

Un sorriso al latte …progetto di educazione alimentare di prima persona

 Un sorriso al latte il progetto che Prima Persona ( presieduta da Gianni Pittella Europarlamentare) in collaborazione con l’Ipf, Istituto per la famiglia, e la Centrale del Latte di Salerno, porterà il 26 settembre presso le prime classi della  scuola elementare “Matteo Mari”di Salerno, latte e derivati ai piccoli studenti. Le motivazioni del progetto, sentito il coordinatore provinciale Roberto Viscido sono da rinvenire nella " importanza di educare le nuove generazioni al corretto consumo di alimenti salubri, e cosa di meglio del latte?". L ‘iniziativa della scuola segue quella avvenuta qualche mese fa presso il nosocomio locale, che portò oltre che il latte anche un sorriso ai piccoli degenti. Ed ecco spiegato anche il nome del progetto " Un sorriso… […]

Ecco arrivano i RIS del cibo

 Notizia dell’ultimora che arriva dal Slaone del gusto 2012 è  quella fornita dall’‘Istituto Zooprofilattico di Torino.  Gli operatori dell’‘Istituto Zooprofilattico di Torino si candidano a  Csi o RIS degli alimenti. Per smascherare le frodi alimentari, il centro ha attivato l’analisi del Dna da appplicare sugli alimenti così come avviene per i delitti. La tecnica  permette di rintracciare l’orgine dei prodottti che giornalmente  arrivano sulla  tavola per fugare ogni dubbio sull’autenticita’ di cio’ che hanno acquistato.  Nel test dimostrativo e’ stato estratto il Dna da una banana utilizzando come reagenti prodotti di impiego comune: il detersivo dei piatti ad esempio serve per sciogliere le membrane cellulari della frutta fatte di molecole ricche di grassi mentre […]