CAMERA: OGGI IN COMMISSIONE AGRICOLTURA

 La XIII Commissione Agricoltura ha svolto le seguenti interrogazioni: 5-05915 Burtone, iniziative per il riconoscimento della denominazione di origine protetta per l’olio extravergine lucano e per l’oliva majatica di Ferrandina; 5-06630 Cenni, orientamenti sull’operato e funzionalità dell’Osservatorio per l’imprenditorialità giovanile in agricoltura (Oiga) e sui criteri di scelta del relativo presidente; 5-06970 Faenzi, contraffazione ed etichettatura obbligatoria di origine dei prodotti alimentari, con particolare riferimento all’olio di oliva; 5-06984 Catanoso, ritiro del provvedimento sul divieto di catture accessorie di tonno rosso. È proseguito l’esame delle risoluzioni 7-00974 Bellotti, 7-00982 Delfino, 7-00983 Callegari e 7-00994 Bellotti, misure per far fronte all’elevata contaminazione da aflatossine nella produzione di mais; è iniziato l’esame […]

Le 2700 confezionidi taralli pugliesi sono conformi alla legge

 Ci piace segnalare come è nostro costume i contro e i pro dei sequestri di generi alimentare. Così come avenuto mesi fa per i prosciutti, anche questa volta diamo voce all’azienda oggetto del sequestro. Si legge da una nota infatti che secondo le analisi condotte dal settore micro-tossicologico in merito al  sequestro delle 2700 confezioni di taralli pugliesi che  «tutti i campioni di taralli esaminati sono esenti da larve e parassiti», e da quello chimico-tossicologico che «tutti i campioni di prodotto sono a norma di legge e negative sono state le ricerche di metalli pesanti, conservanti, micotossine e fitofarmaci».  A quanto pare la crusca rinvenuta era utilizzata al posto della segatura […]

“Mai più aranciate senza arance”: fissata la data per entrata in vigore

 Nella giornata mondiale dell’alimentazione a quanto si legge, è stata fissata la data per l’entrata in vigore della norma conosciuta ai più come  "Mai più aranciate senza arance". Domani si vota con voto di fiducia  Infatti fra nove mesi dichiara l’Onle Russo:" "potrà" entrare in vigore in vigore. Tempo adeguato per consentire alle aziende, orgoglio italiano, di adeguare le ricette e smaltire le scorte. In Europa vinceremo la partita della qualità, della tracciabilità, e della tutela del mondo agricolo e dei consumatori".  www.paolorusso.it

Castagne sequestro nell’Irpinia

 Il comando provinciale di Avellino del Corpo Foresale dello Stato ha sequestrato 14 quintali di castagna. I reati imputati sono stati di frode in commercio e frode sanitaria. I militari hanno sequestrato ben 600 sacchetti di 3kg ogno  venduto al prezzo di 1 euro di dubbia provenienza ( unco dato saliente era il luogo di provenienza del commerciate). Al venditore ambulante è stata commutata una sanzione.  

Svezia vendita di manzo contraffatto

 Contraffazione di prodotti alimentari anche in Svezia infatti, è stata scoperta una partita di filetto di maiale spacciato per manzo, ma la truffa è ancora più grave di quanto possa sembrare. Infatti l’Agenzia Alimentare Nazionale ha sequestrato diverse tonnellate di porco trattato con colorante per poi essere  venduto come se si trattasse di manzo. Almeno 3 tonnellate di carne sono state confiscate  . La carne da come ipotizzano le fonti proverrebbe da allevamenti ungheresi, secondo le autorità di Stoccolma.

Giornata mondiale della Alimentazione: cosa ne pensa Vincenzo Pepe

 Oggi ricorre la   giornata mondiale dell’alimentazione, voluta nel 1981 dalla Fao per sensibilizzare i governi e i cittadini della problematica del cibo, divenuto in questi ultimi anni sempre più pressante. Si è allargato il divario fra chi ha fame e chi spreca il cibo. I dati evidenziano infatti come da un lato le malattie quali obesità, soprattutto quella infantile, siano in crescita nei paesi industrializzati, dall’altro  nei paesi in via sviluppo è sempre più pressante la malnutrizione  D.Presidente Pepe, il movimento Fareambiente ha negli anni svolto numerose azioni tese alla corretta alimentazione, può commentarci i dati della FAO? R.Il Movimento Fareambiente ha molto a cuore il tema della alimentazione […]

Non si può morire per il cibo: muore cantante piacentina per presunta assunzione di cibo crudo

 Notizia che circola su tutti i notiziari sia locali che nazionali è la scomparsa della nota cantante   piacentina Gianna Casella ,morta la notte scorsa in ospedale, dopo un ricovero per  un malore dopo la cena presso un locale etnico. Si legge da alcuni giornali locali  che il decesso sarebbe da  attribuire da un’infezione fulminante provocata da un’intossicazione alimentare. La donna – che era in ottima salute fino a sabato sera – è uscita a cena con alcuni amici ed è andata a mangiare in un ristorante della città. Cena a base di pesce crudo, pare. Già sabato sera si è sentita male e domenica si è reso necessario il […]

Frode in commercio a Cesenatico per commercializzazione di triglie

 Ancora un sequestro di pescato questa volta gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo in coordinamento con la  compagnia dei carabinieri di Cesenatico hanno sequestrato merce perché non conforme a quello dichiarato. Infatti i militari hanno constatato come i prodotti messi in commercio   fossero  di taglia inferiore a quella consentita per legge  e di qualità inferiore a quanto dichiarato; la violazione riscontrata , che ha portato ad   un sequestro giudiziario di 510 kg di prodotto ittico, è stata una    frode nell’esercizio del commercio.  Nelle celle frigo della ditta i militari hanno rinvenuto prodotto ittico con denominazione commerciale “triglia di scoglio” ad un primo esame visivo, successivamente confermato dal Servizio […]

Capitaneria di Porto di Fasano sequestro di alimenti in un ristorante del luogo

 Ancora una volta i ristoranti sotto la lente di ingrandimento delle forze dell’ordine preposti alla vigilanza di illeciti nel settore alimentare ed agroalimentare… questa volta è toccato alla capitaneria  di porto che a Fasano a sequestrato 62 kg di prodotto ittico, in quanto privo di documentazione attestante la provenienza, elevando una sanzione amministrativa di 1.500 euro.

Mozzarella di bufala made in USA

 La mozzarella di Bufala Doc miraggio per gli americani… definita dal New York Times magazine quale oro bianco della economia campana. Nell’inserto del   New York Times magazine si parla dell’esperienza di un italo americano che ha abbandonato tutto per cercare di produrre mozzarella di bufala. Ora a tre anni Craig Raminisi ( il neo produttore)   visto la difficoltà ancora non si decide a venderne avendo forse timore di non rispondere alle esigenze del mercato   per maggiori approfondimenti  http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/c