Filiera Bianca, al via il piano formativo sulla mozzarella di bufala Dop

COMUNICATO STAMPA Tra gli obiettivi istituzionalizzare la figura del casaro Caserta 10 settembre 2012 – “Filiera Bianca” è il titolo scelto per il più vasto piano di formazione mai realizzato nel comparto della mozzarella di bufala campana Dop, interamente  finanziato dall’Avviso 3/2010 di Fondimpresa e attuato da Erfap-Uil Campania, in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop. Le prime azioni formative sono già partite e saranno oltre 2200 le ore erogate fino al prossimo dicembre. Diverse decine le aziende che hanno aderito in rappresentanza di tutte le realtà della filiera bufalina, dagli allevamenti ai caseifici fino ai diversi fornitori. Uno degli obiettivi finali sarà la […]

Agrimed al via

 Al via    Agrimed, il Salone della Fiera del Levante dedicato interamente all’agricoltura pugliese. Durante la settimana, dall’8 al 16 settembre, si susseguiranno convegni, workshop e tavole rotonde sui temi nevralgici per l’agricoltura pugliese. La Fiera del Levante sara’ palcoscenico internazionale per il dibattito sulla riforma della Pac, la Politica agricola comune. Un dibattito partito proprio a Bari tre anni fa. Venerdi 14 settembre (alle 11 nel padiglione 150 – sala Ex Enel) si tiene sul tema l’incontro ‘Il futuro della Politica Agricola Comunitaria. 3/a Conferenza nazionale’ alla quale, dopo i saluti del Presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e del presidente della Fiera, Gianfranco Viesti, seguiranno le relazioni tecniche di […]

Sequestrate olive in salamoia per 600 tonnellate

 I Nas di Pescara hanno sottoposto a sequestro sanitario 4.000 fusti contenenti ognuno 150 kg di olive intere e denocciolate in salamoia, destinate alle aziende di confezionamento, per un peso totale di 600 tonnellate di prodotto ed un valore commerciale di 1 milione 200mila euro. La merce è stata rinvenuta in cattivo stato di conservazione

“Mangio Sano e … a Km zero”- le proposte dell’associazione Diverteducando

 L’associazione Divérteducando ha appena presentato la VI edizione di Meravigliosamente Salerno – Turismo scolastico 2012/2013. Tra le tante proposte che portano a scoprire il patrimonio storico e culturale della città capoluogo e dell’intera provincia, il team del sodalizio salernitano ha pensato bene di sviluppare un percorso di educazione integrata “Mangio Sano e … a Km zero” in cui si affronta la tematica della corretta alimentazione, questo con lo scopo di far sviluppare nei bambini comportamenti consapevoli che promuovano la responsabilità nei confronti della propria salute fisica e mentale, attraverso la conoscenza non solo del proprio stile alimentare ma anche della produzione, trasformazione e distribuzione del cibo di “casa nostra”. www.diverteducando.it

‘facilmente digeribile’ sul vino è vietato dalle norme europee”

 La Corte di giustizia europea  avverte sbagliato mettere sulle etichette del vino ‘facilmente digeribile’  . Il caso si è presentato in quanto una cooperativa di viticoltori della Renania Palatinato (Germania), che pubblicizzava direttamente sulla bottiglia “lo speciale processo protettivo di deacidificazione biologica del loro vino” definendolo “Edizione leggera, acidità lieve, facilmente digeribile”. 

“Ciak! Caccia al Falso”

  (AVN) – Venezia, 7 settembre 2012 “Ciak! Caccia al Falso”. E’ questo il tema di un concorso promosso dalla Regione e destinato alle scuole e ai giovani del Veneto, finalizzato alla realizzazione di micrometraggi sul tema della contraffazione. L’iniziativa è stata presentata oggi dall’assessore alla tutela del consumatore Franco Manzato, assieme al prof. Stefano Da Ros dell’Ufficio Scolastico Regionale e la responsabile della Direzione Attività Culturali e Spettacolo Maria Teresa De Gregorio, nello Spazio della Regione del Veneto dell’Hotel Excelsior del Lido di Venezia in occasione della 69ª Mostra del Cinema di Venezia. Alla presentazione sono intervenuti anche il vignettista satirico “Fred” Federico dalla Rosa, i doppiatori cinematografici in […]

Penisola Sorrentina: serie di sequestri di generi alimentari

 L’Asl della Penisola Sorrentina, ha avviato una serie di controlli  negli esercizi commerciali  della  zona. Di seguito una sintesi: In un pub di Sorrento (NA) sono stati sequestrati 67 chili di alimenti vari, congelati ma scaduti di validità. Al titolare del locale è stata comminata anche una sanziona di 2000 euro. Sempre a Sorrento, in un hotel-ristorante, sono stati sequestrati 17 chilogrammi di vongole, con una multa per il proprietario di 1000 euro. A Vico Equense (Na), in una pescheria, sono stati sequestrati 27 chili di pesci congelati privi dell’etichettatura prevista dalla legge. Per il titolare anche una sanzione di 1500 euro e l’obbligo di mettere a norma il locale […]

più arance nell’aranciata… la battaglia sta avendo successo

 A quanto pare la "lotta" annunciata dall’Onle Russo ( presidente commissione agricoltura della Camera) , durante il convegno di presentazione del Rapprto frodi agroalimentari 2012 di Fareambiente  ha sortito i Suoi effetti. Il 26 giugno infatti il presidente aveva annunciato che la commissione da lui presiedutra si stava occupando della scarsa presenza di arance  nelle aranciate. Di seguito riportiamo il comunicato del ministro Catania sull’argomento "L’innalzamento del limite minimo di succo naturale contenuto nelle bevande analcoliche che richiamano il nome di un frutto, da me fortemente voluto e contenuto nel decreto legge varato ieri dal Consiglio dei Ministri, rappresenta un risultato importante per i consumatori e per il mondo dell’agricoltura. […]

portici sequestro di alimenti in un ristorante.

 Continuano i controlli delle forze dell’ordine  nei locali deputati alla ristorazione. Questa vorla è toccato ad un risptante di Portici oggetto di sanzioni e sequestri ad opera dei NAS e della locale stazione dei carabinieri.I militari hanno sequestrato  100 chili di alimenti conservati in cattivo stato  Nel corso dell’operazione è stata riscontrata la violazione di regole igienico – strutturali (elevata multa di mille euro) oltre alla mancata applicazione del manuale di autocontrollo (multa di duemila euro).Anche ulteriori ristoranti sono stati sanzionati per carenze igieniche I ristoranti erano di  Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio