Capitaneria di Porto di Barletta sequestro di pescato

 La Capitaneria di porto di Barletta ha sequestrato  circa  1,7 Kg di datteri di mare ad un pescatore sportivo al merce è stata poi  rigettata in mare. Inoltre Durante l’attività istituzionale di controlli lungo la filiera della pesca, nella giornata di ieri, è stato denunciato un venditore ambulante che commercializzava prodotto ittico sottomisura esposto agli agenti atmosferici, in violazione della normativa comunitaria e nazionale. I militari della Capitaneria di Porto di Barletta hanno provveduto a distruggere il prodotto in questione sottomisura.

“Ecco perché mangi sicuro“

  La sicurezza alimentare e la educazione alimentare sta assumendo sempre un maggiore rilievo  Il Ministero della Salute e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna hanno progettato una collana dal titolo “Ecco perché mangi sicuro“.  In tutto sono stati realizzati    cinque opuscoli che analizzeranno e piegheranno   tutti i controlli che vengono effettuati sugli alimenti, in particolare:carni, latticini, miele, uova e pesce.Le guide sono disponibili in formato cartaceo, ma anche in formato digitale http://www.izsler.it/pls/izs_bs/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=2218  

importanti le novità contenute nel nuovo decreto sull’etichettatura e presentazione dei vini DOP e IGP

 "Le novità contenute nel nuovo decreto sull’etichettatura e presentazione dei viniDOP e IGP e altri prodotti vitivinicoli, sono, ancora una volta, una dimostrazione del lavoro attento e continuo che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali svolge nei riguardi dei produttori, degli operatori e di tutti gli attori della filiera vitivinicola. L’adozione delle disposizioni normative, volte a tutelare le nostre produzioni, è una misura indispensabile per proteggere le nostre eccellenze nel modo adeguato".   Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania, commenta la pubblicazione sulla G.U. di ieri, martedì 28 agosto 2012, del Decreto del 13 agosto 2012, che entra in vigore oggi mercoledì 29 agosto, recante  […]

Modena chiuso un negozio etnico

 Sequestrati    115 sacchetti contenenti prodotti alimentari non etichettati, ad un esercizio etnico in provincia di Modena. Alla struttura è stata anche contestata la carenza delle norme igienico sanitarie per il mantenimento delle merci alimentari esposte, mancata esposizione dell’orario di lavoro, dei prezzi, dell’etichettatura in lingua italiana, della provenienza e della composizione dei prodotti in vendita. 

Compra sardo, mangia sardo

La nuova campagna per la promozione dei prodotti tipici   della Sardegna a Km0 è tutta tesa ad esaltare lo spiriro di apparteneza  all’identità sarda ed alla gastronomia di un popolo e di una regione unica nel suo genere.In base all’idea progettuale  nei supermercati e nei negozi i prodotti agroalimentari della Sardegna saranno distinti e certificati da un marchio che unisca es aggrghi i produttori. li marchio sarà una vera e propria carta d’identità che consentirà ai consumatori immediatamente di distingue i prodotti sardi da quelli che non lo sono. In effetti una legge regionale di questo genere apre prospettive interessanti per il consumo delle tipicità a Km0. 

A GRAGNANO PER VALORIZZARE E PROMUOVERE IL PANUOZZO

Si è svolto presso La Fiorita di Gragnano un incontro per rivalorizzare e promuovere il prodotto tipico della cittadina, il Panuozzo che rappresenta un importante indotto economico per il territorio.  Vogliamo recuperare ha detto il presidente dell’associazione Pizza e Panuozzo, Antonio Imparato, un evento che teso a promuovere il nostro prodotto tipico. Un prodotto genuino che, anno per anno, incentiva un numero sempre più di persone a visitare la nostra zona. Il panuozzo è un prodotto semplice e gustoso, ha spiegato il Delegato del Presidente della Provincia di Napoli per il settore Agricoltura, già Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura, Rosario Lopa,  qualcosa di genuino che deve essere valorizzato per vincere la sfida […]

Bacco raggiunge quasi gli Uffizi: la cultura del vino contro la cultura tradizionale

  Per i Romani Bacco, per i Greci Dioniso, era il dio del vino e dell’estasi della vendemmia, , figlio di Zeus e di Semele. E’ conociuto dalla massa come  Bacco (Bákchos o Iákchos, “colui che strepita”) per via del grande strepito e delle grida che facevano le Baccanti, ma era chiamato anche Lieo, Libero, Bromio, Sabazio e Zagreo. Era rappresentato come un giovane allegro e rubicondo  con in mano un tirso e sul capo una ghirlanda di pampini e d’edera. A lui venivano sacrificati la gazza, perché il vino fa parlare indiscretamente, e il caprone, perché distrugge i tralci della vite. In suo onore erano celebrate molte feste, con grande strepito delle sacerdotesse, che correvano invasate con […]

Lyfe:la nuova catena di ristoranti fast food salutari

La Mac Donald a breve avrà un nuovo concorrente! Un fast Food che servirà prodotti salubri e salutari. L’idea è stata partorita da un ex dirigente, della rinomata catena, Mike Roberts.  In base alla idea del signor Roberts i vari nogozi serviranno prodotti con basso livello claorico e di zuccheri, sono stati previsti anche menù per vegani, e senza OGM. Il costo non sarà proprio economico un Kitchen Life costerà 8 dollari e 49 centesimi, Tutto quindi nell’ottica della stagionalità e della salubrità! Lo slogan sarà  “Love Your Food Everyday” ossia Ama il Tuo Cibo Ogni Giorno. C’è da chiedersi ma gli americani, gli italiani gli spagnoli etc sono pronti per questa […]