Disciplinare tecnico dell’utilizzazione del terriccio di lavaggio dei prodotti ortofrutticoli

 La Giunta Regionale, con deliberazione n. 436 del 9 agosto 2012, ha approvato ildisciplinare tecnico per l’utilizzo come materiale di copertura giornaliera e finale delle discariche del terriccio derivante dalle operazioni di lavaggio dei prodotti ortofrutticoli, con particolare riguardo al pomodoro da industria. http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2004:139:0055:0205:IT:PDF   per il disciplinare

CONTINUA LA BATTAGLIA PER LE ALBICOCCHE VESUVIANE

 Dobbiamo procedere alla verifica e capire se c’è la volontà di un nuovo posizionamento  per la valorizzazione e promozione, attraverso il riconoscimento comunitario dell’Albicocca Vesuviana, si crei un tavolo di concertazione assieme alle istituzioni nazionali competenti, locali ed al comitato promotore per raggiungere gli obiettivi.  Cosi è intervenuto il Delegato del Presidente della Provincia di Napoli per il settore Agricoltura già Rappresentante della Consulta Nazionale dell’Agricoltura,  Rosario Lopa, partecipando alla raccolta delle Albicocche sul Vesuvio. Non è il momento delle polemiche, ribadisce l’esponente dell’Agricoltura, ma non è nemmeno ammissibile, che non si adoperi per questo importante riconoscimento per un prodotto di eccellenza del Vesuvio, a fronte della quale saranno chiamati a pagare gli […]

Penisola sorrentina… generi alimentari scaduti sequestrati dalle forze dell’ordine

 Durante le attività ispettive  gli uomini dei carabinieri della motovedetta di Sorrento in collaborazione  con  personale dell’Asl Na3 Sud ha ispezionato 16 ristoranti, riscontrando numerose irregolarità. Tra queste  A Sant’Agnello  è stato verificato un ristorante–lido balneare sono stati sequestrati 50 kg di alimenti vari, scaduti e privi di etichettatura ed è stata inflitta una multa di 1.500 euro. A Massa Lubrense   è stato controllato un hotel nel quale sono stati sequestrati 30 kg di alimenti vari, trovati in cattivo stato di conservazione. Al proprietario una multa da 2.000 euro. Sempre a Massa, in via Capo D’Arco in un ristorante sono stati sequestrati 30 kg di alimenti vari, privi di etichettatura (multa da 1.500 euro).  A Marina […]

Venezia sequestro di alimenti scaduti un anno fa

 E’ stata posta  sotto sequestro dagli uomini della capitaneria di porto di Venezia merce scaduta nel 2011, tra cui confezioni di gamberetti e di merluzzo e generiche zuppe di mare prive di etichettatura. I militari durante le loro indagini ed ispezioni hanno elevato  numerose sanzioni amministrative verso ristoranti della zona in quanto non rispettavano le norme in materia della filiera ittica e della etichettatura del pescato 

Assenzio . la Svizzera propone l’IGP

 L’assenzio ( L’assenzio è un distillato ad alta gradazione alcolica all’aroma di anice derivato da erbe quali ifiori e le foglie dell’assenzio maggiore (Artemisia absinthium), dal quale prende il nome. È classificato come distillato)svizzerò avrà un marchio di qualità per l’esattezza l’IGP(indicazione geografica tipica). Nello specifico per il popolo svizzero la produzione dell’assenzio è molto importante, fra gli elevetici viene bonariamente chiamato la fatina verde. Numerose le tradizioni e le leggende legate a tale prodotto. L’Igp relativo all’assenzio sarà valido per l’Absinthe Fée verte e La Blue, gli unici che secondo gli esperti elvetici "evocano un’acquavite tradizionalmente associata alla Val de Travers  

Sequestro di quindici chili di seppie congelate

 Continuano i sequestri presso i ristorianti. Nuova operazione presso un ristorante di Gallipoli (LEcce) dove i NAS con i collegi della locale stazione dei  carabinieri hanno sequestrato 15 kg di seppie congelatein modo scorretto. I militari infatti hanno trovato i prodotti conservati in un congelatore, ma dentro a buste nere che si usano per i rifiuti e in altre buste di plastica, contravvenendo quindi alle più semplici norme del HACCP. Al titolare è stata elevata una sanzione amministrativa di duemila euro accompagnata da una segnalazione all’ autorita’ competente per inadeguatezza dei registri generali e specifici d’ igiene.

Convivio Mediterraneo Rassegna sulla cultura gastronomica della Dieta Mediterranea

 La Fondazione "Istituto Tecnico Superiore per Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche" organizza il   Convivio Mediterraneo Rassegna sulla cultura gastronomica della Dieta Mediterranea 29 agosto – 2 settembre 2012 Complesso Monumentale della “SS. Trinità e Paradiso”Vico Equense (NA). La manifestazione organizzata in collaborazione di Slow Food Campania e l’Istituto IPSAR di Vico Equense tratterà i temi della corretta alimentazione e della valorizzazione dei prodottiTipici Locali. La Campania è la Patria della Dieta Meditteraanea ( entrata lo scorso anno nella Lista Unesco del Patrimonio Immateriale). La Manifestazione così come si evince dal Porgramma ( allegato)  si caratterizza per la sua complessità di temi trattati. la locandina Infatti non solo […]

Alta irpinia Sequestrata carne

 Gli agenti hanno posto sotto sequestro circa 300 kg di carne  squestrata ad un 38 enne che la trasportava in una macchina senza nessuna garanzia di iginicità e sicurezza aliemtnare. E’ stata fissata una sanzione amministrativa di 10.000 euro

Buon Ferragosto

 La redazione vi augura un BUON FERRAGOSTO… vi raccomandiamo in questa giornata di Bagordi di spensieratezza di stare comunque in allerta su cosa consumate e da dove provengono i cibi…nel caso doveste trovare qualche illecito negli agriturismi, bar ristoranti che frequentate non evitate di denunciare…è per la vostra salute

Le farine animali riammesse da Bruxelles

Gli inizi del 2000 sono stati caratterizzati e ricordati per le problematiche connesse alle sicurezza alimentare dovuto dalla BSE ( mucca pazza), da varie epidemie.  E’stato realizzato il Libro Bianco  il codex alimentarius, il pacchetto sicurezza,etc.Gli studiosi evidenziarono come, causa della BSE  fosse dovuta dalle farine animali con cui venivano nutriti i bovini. A 12 anni di distanza un passo in "avanti", dal 2013 infatti  lUnione Europea,  limiterà le "animal proteins" a maiali, pollame e pesci d’acquacoltura. A settembre la commissione Salute e politiche dei consumatori porterà al Parlamento europeo la sua proposta ed è probabile che entro l’anno il divieto assoluto delle proteine animali venga cancellato. Dall’inizio del 2013, quindi, […]