Baiano (AV)sequestrata struttura che comercializzava formaggi e latticini

 A causa di segnalazione di casi di brucellosi che si erano sviluppati nell’area del baianese e che l’A.S.L.  di Avellino aveva segnalato  alle forze dell’ordine iil fenomone, specificando che, esso  poteva essere dovuto  all’acquisto di prodotti caseari che non rispettavano le norme igienico-sanitarie. Sulla scorta di tale circostanza è stata avviata, da parte dei finanzieri di Baiano, una specifica attività di intelligence finalizzata ad individuare il possibile rivenditore di tali prodotti illegali. Infatti I militati della Guardi di Finanza ha sequestrato oggi una struttura adibita a produzione e commercializzazione di formaggi e latticini, non igienicamente tenuta,e senza autorizzazione sanitaria.

CORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SECONDO LE LINEE GUIDA INRA

Obiettivo del corso è definire il concetto di educazione alimentare, delineare gli obiettivi delle Linee Guida per una Sana Alimentazione Italiana elaborate dell’INRAN ed inquadrare l’importanza di un’alimentazione equilibrata per il mantenimento di uno stile di vita sano e per la prevenzione di numerose patologie. Il corso si svolge inizialmente nel descrivere in maniera generale i concetti base quali quelli di alimenti, nutrienti, LARN; procederà poi descrivendo le direttive elaborate dall’ INRAN, infine trattando più nel dettaglio tematiche già affrontate nelle direttive, in particolar modo l’obesità, l’alcool, gli antiossidanti, portando alla luce il loro lega-me con le abitudini alimentari ed i rischi correlati. LEZIONE 1 INTRODUZIONE AL CORSO, GRUPPI DI […]

Lecce educazione alimentare per malati psichici

 Dal prossimo mese di settembre l’associazione “Masserie Didattiche Grande Salento”, che riunisce le strutture riconosciute dalla Regione Puglia (ai sensi della legge regionale n. 2 del 2008) con finalità di promozione del territorio, del mondo rurale e della educazione alimentare, svolgerà attività rivolte agli ospiti della Comunità riabilitativa assistenziale psichiatrica. Le attività consisteranno in  una serie di laboratori didattici, sia in sede che presso le masserie didattiche. Obiettivo il trasferimento di nuove competenze. Il programma delle attività prevede la raccolta e trasformazione di pomodori da salsa, la coltivazione di un orto sinergico, la raccolta di frutti e loro trasformazione in marmellate, la raccolta e molitura di olive, la panificazione, il […]

ASLBN1 e Corpo Forestale intensificano i controlli

 Nei giorni scorsi sono state elevato sanzioni amministrative per un valore complessivo di circa 35mila euro e sono stati effettuati quattro sequestri amministrativi dagli uomini del CfS di BN con l’ASL BN1 I controlli svolti presso gli allevamenti bovini e suini hanno evidenziato varie anomalie in merito all’identificazione degli animali, al corretto aggiornamento della Banca Dati Nazionale e della tenuta dei registri. Numerose anomalie anche per i servizi ristorazione  , sono stati infatti  rinvenuti prodotti in attesa di essere somministrati (salumi, formaggi) detenuti in assenza di tracciabilità. I prodotti sono stati sequestrati ed il titolare dell’attività sanzionato.

NAS sequestro ci caffè

I militari dei NAS hanno sequestrato quattro tonnellate di alimenti tra caffe’ e polveri alimentari per l’industria dolciaria. Zona del sequestro provincia di Torino, dove i militari hanno scovato   un deposito abusivo della ditta, assolutamente sconosciuto alle autorita’ di vigilanza nel campo alimentare e privo di autorizzazione sanitaria, in cui erano conservati  generi alimentari e caffè fra ragnatele, polvere  insetti e parassiti.   Il legale rappresentante, liquidatore della societa’, e’ stato denunciato in stato di liberta’. Il valore del sequestro ammonta a circa 700mila euro.

Ex libretti sanitari falsi : denunciato un agronomo friuliano

 Belluno denunciato una persona in quanto scoperto a falsificare corsi per alimentaristi. La Guardia di Finanza di Belluno ha anche  sequestrato  100 libretti sanitari fasulli. Sotto inchiesta è andato un ‘agronomo friulano  privo dei titoli professionali previsti che organizzava corsi di formazione per la manipolazione e somministrazione di alimenti e bevande, rilasciando i relativi attestati – non validi – ad ignari operatori commerciali del settore alimentare.  I militari hanno accertato che l’agronomo ha organizzato – tra il 2009 ed il 2011 – una decina di corsi di formazione sostitutivi del libretto sanitario, in qualità di responsabile dei corsi e, in alcuni casi, anche di docente, rilasciando ai frequentatori i relativi attestati.

Bari sequestro di bibite e generi alimentari

 Gli uomini della   Guardia costiera di Bari hanno posto sotto  circa due tonnellate di prodotti alimentari e 400 litri di bevande. Il prodotto è stato sequestrato a commercianti cinesi. Le motivazioni che hanno portato al sequestro sono da rinvenire nello stato di mal conservazione dei prodotti.  I quali sono stati rinvenuti    in pessimo stato di conservazione, presentando notevoli alterazioni dovute ad un congelamento improprio. Sotto sequestro penale sono finiti prodotti ittici, carne, verdure, dolciumi. Nello specifico sono stati sequestrati circa 500 Kg. di prodotti ittici (calamari, granchi, seppie, polpi, ombrine e vongole, meduse e molluschi bivalvi), circa 500 Kg. di carne (stinchi ed orecchie di maiale, carne suina, polli, anatre, carne bovina […]

Gelato: sequestrato preparato scaduto per 6 tinnellate

Anche il re dell’estate ha avuto o avrà la sua battuta d’arresto e non per causa della crisi. I Nas di Parma  hanno sequestrato sei tonnellate di aromi per gelati scaduti da tre anni e 30 tonnellate di formaggio irregolare. I militari hanno rinvenuto oltre 6 tonnellate tra materie prime (frutta secca, yogurt in polvere, cacao, purea di frutta, etc.) e aromi recanti il termine minimo di conservazione scaduto anche da tre anni. Le materie prime e gli aromi sequestrati avevano un   valore di oltre 30mila euro

Sequestro di pesce mal conservato a Bari

 Gli uomini della Capitaneria di Porto di Bari nel corso di un’operazione a tutela della sicurezza alimenatre svolta in collaborazione con la Asl di Bari-Putignano, hanno posto sotto sequestro  carni e prodotti ittici scongelate e lasciate ricongelare, cibi privi di etichette, conservati in un contenitori non a norma, prodotti alimentari di vario genere stoccati in locali stretti, non areati, in pessime condizioni igienico-sanitarie. in tutto sono  stati sequestrati 500 chili di prodotti ittici (granchi, calamari, seppie, polpi, ombrine, cozze e vongole), 500 chili di carni(maiale, polli, anitre, carne bovina anche precotta), altri 800 chili di prodotti alimentari di vario genere (tra cui verdure essiccate e dolciumi) e 400 litri di bevande "di dubbia provenienza". Nei […]

VERSO UNA ETICHETTA DEL PESCE SEMPRE PIU’ TRASPARENTE”:DL SVILUPPO. MDC

 Per una spesa consapevole dei prodotti ittici c’è la App Fishbook, a cura di Eurofishmarket in collaborazione con MDC. On line il video “Fishbook,…il vostro personal Fish Shopper”  La Camera dei Deputati ha approvato, ieri in prima lettura, il dl Sviluppo, che contiene una importante norma in tema di etichettatura dei prodotti ittici. L’art. 59, nei commi dal 14 al 19, introduce infatti un sistema volontario di indicazione dell’origine per chi vende al dettaglio e chi somministra prodotti della pesca, così da poter segnalare al consumatore la dicitura ‘prodotto italiano’ o altra indicazione relativa all’origine italiana o alla zona di cattura, più precisa di quella obbligatoriamente prevista dalle disposizioni vigenti in materia.  Per il Movimento Difesa […]