GARANZIA CANAGLIA

di Antonio Lubrano Una smorfia. Questa sta diventando la prima risposta di tanti commercianti quando il consumatore chiede il rispetto della garanzia sul prodotto acquistato. Dura due anni (e non più uno, come qualcuno continua a far credere) ma solo teoricamente, come sostengono le associazioni di consumatori. In pratica dura sei mesi. Infatti, se il difetto si rivela entro i sei mesi dall’acquisto, è accettabile l’ipotesi che si tratti di un difetto originario. “Salvo prova contraria”, specifica la norma. E qui c’è l’inghippo. Il venditore, col quale secondo la legge deve rivalersi il consumatore, tenderà a dimostrare che il cliente ha provocato il guasto, facendo un uso improprio dell’oggetto acquistato. […]

Come non farsi prendere per il naso…

di Francesco Greco (Unc)* Già dallo scorso autunno l’Unione Nazionale Consumatori ha denunciato un aumento vertiginoso di segnalazioni ricevute da parte di cittadini presi per il naso da venditori che disattendono sistematicamente le norme facendo finta di non sapere che la garanzia europea è di due anni, che essi stessi (e non i produttori) devono sostituire i prodotti difettosi e inidonei all’uso, e che il consumatore non deve spendere un centesimo per la riparazione di guasti. Forse nessuna Direttiva europea, come questa sul post-vendita – oggi regolata dagli artt. 128 e segg. del Codice del Consumo – ha avuto così scarsa applicazione. La costante violazione delle regole è indegna di […]

Le tutele sono accresciute, ma attenzione

di Federconsumatori Emilia-Romagna Molte solo le richieste che giungono alla Federconsumatori per quanto riguarda i prodotti difettosi e la difficoltà di far valere la garanzia: automobili, telefoni, prodotti tecnologici ed elettrodomestici diventano oggetto di lunghe controversie tra venditore e consumatore. Al riguardo Federconsumatori ha pubblicato una utile guida con i consigli principali da seguire per non essere truffati, disponibile nelle nostre sedi. In primo luogo, bisogna ricordare che il termine per la garanzia è oggi di due anni, decorrenti dal momento della consegna, e questo vale non solo per le vendite ma anche per le prestazioni d’opera (per esempio il meccanico che ripara l’auto). La prima cosa da fare, perciò, […]