Assicurazione ricavi grano

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stata presentata questa mattina a Roma dal Ministro Maurizio Martina, e per Ismea dal Presidente Enrico Corali e dal Direttore generale Raffaele Borriello, la prima assicurazione sui ricavi per il settore cerealicolo. Si tratta di uno strumento sperimentale e innovativo per la gestione del rischio per i produttori di grano duro e tenero.    COME FUNZIONA Un produttore agricolo di grano oggi può sottoscrivere la polizza ricavo, pagando un premio alle assicurazioni che viene coperto per il 65% dall'agevolazione del Ministero. Nel caso il ricavo scenda del 20% rispetto alla media triennale del ricavo per ettaro, l'agricoltore riceverà […]

NAS di Napoli, sequestri nella provincia

Gli uomini dei Nas a seguito dei  normali controlli nella provincia partenopea hanno a Cimitile scoperto una macelleria  circa 50 kg di carne ( anche lavorata)  e prodotti caseari senza nessuna etichetta e documentazione che ne attestasse la provenienza. A Caivano hanno invece scoperto e sequestrato 70kg fra carne formaggi e prodotti ittici, anche questi privi di etichetta e rintracciabilità. Infine, a Boscoreale i militari hanno sequestrato 115 kg di prodotti a base di carne, insaccati etc, sempre privi di documenti che ne attestassero la tracciabilità e rintracciabilità.  

Agro farmaci, il costo per l’Europa

Interessanti ed agghiaccianti i numeri che sono stati resi noti in merito alla  produzione di pesticidi contraffatti. È stato stimato che alle imprese    UE la contraffazione  costa ogni anno  1,3 miliardi di euro. Nello specifico, le perdite subite dall'Italia ammontano annualmente a 185 milioni e a 270 posti di lavoro. I dati sono scaturiti  dal rapporto dell'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo). In base al rapporto a causa della contraffazione le imprese comunitarie perdono "il 13,8% dei redditi legittimi, ma anche 2.600 posti di lavoro diretti, che salgono a 11.700. La perdita totale annua "in termine di imposte e di oneri sociali nell 'Ue-28 é stimata a 238 […]

Ragno in una busta di insalata pronta per l’uso

Una famiglia di Arquà Polesine, ha scoperto, in malomodo, la presenza di un grosso ragno in una busta di insalata in busta pronta per essere consumata. Il capofamiglia  così come afferma ol gazzettino, dopo averlo contattato ha cercato di parlare con qualche referente della qualità della Lidl, per chiedere spiegazioni, in quanto sulla busta dell'insalata era apposta la scritta prodotto è fresco, già lavato, solo da condire. Ora i genitori mostrano un pò di preoccupazione in quanto non sanno se la loro figlia ( ne hanno due) ne ha ingerito qualcuno, avendo trovato nella sua busta l'inatteso ospite

Pomodorini albanesi venduti come “Made in Sicily”

L’attività di indagine svolta dalla Compagnia di Vittoria nasce da una segnalazione del Ministero delle Politiche Agricole – sede di Catania scaturita da un controllo presso il magazzino di lavorazione di una società a responsabilità limitata operante nel settore del commercio all’ingrosso di frutta e ortaggi, dove erano state riscontrate delle anomalie sulla provenienza e tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli.   Pertanto, gli investigatori delle Fiamme Gialle hanno dato avvio ad una accurata indagine, attraverso l’incrocio di dati, assunzione di informazioni e analisi di documenti, che ha fatto luce sul sistema di frode messo in atto dalla società vittoriese. In particolare, è stato accertato che l’azienda ha acquistato circa 200 quintali […]

Nas sequestrano 100 chili di alimenti

 I NAS hanno sequestrato a Castelnovo Monti, durante i tradizionali controlli ben 100 chili di alimenti di varia natura tra cui carne e pesce frutta e verdura. I prodotti sono stati  stipati all’interno dei  congelatori privi delle indicazioni obbligatorie sulla rintracciabilitá.

Sequestrate a Termoli 2 quintali di ostriche

 La Gdf di Termini ha posto sotto sequestro 40 colli di ostriche ( 2 quintali). Il sequestro è avvenuto in quanto sono state trovate senza senza la certificazione che ne attestasse la tracciabilità. Quinsi senza attestazione sulla provenienza, denominazione e zona di cattura. Contravvenendo a tutte le norme sanitarie sull'etichettature del pescato

San Valentino 2017, gli italiani sempre più internauti

Anche a San Valentino si conferma  il trend “Gli italiani sempre più  social e più internauti” questo è quanto afferma Anna Zollo direttore editoriale  della testata giornalistica www.frodialiemntari.it.  Si aggira, infatti,   intorno ai  20 miliardi il mercato degli acquisti online, che nel 2016  ha ottenuto  exploit del 18%.  Diverso è il tipo di strumento usato, non solo pc, ma da circa 5 anni a questa parte è cambiato il modo di acquistare, sempre più smartphone e tablet, con carta prepagata abbinata direttamente. Cambia strumento ma resta fermo il regalo, ancora oggi per  San Valentino, i dati evidenziano una predisposizione ad acquistare viaggi cene e tecnologia.  Restii, invece, gli italiani […]