Sequestrato 11 milioni di euro ad azienda

Gli uomini della guardia di Finanza di Parma hanno posto sotto sequestro patrimoni per un equivalente di circa 11 milioni di euro, in esecuzione di un provvedimento urgente della Procura della Repubblica. Al centro dell'indagine, che ipotizza la truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, i finanziamenti ottenuti dall'azienda nel settembre 2011 attraverso "artifici contabili, false attestazioni e falsi nel bilancio di esercizio".  Oggetto di sequestro una azienda produttrice di prosciutto parma

Dalla Spagna arriva il “vino” blu

Enologi ed estimatori, produttori di tutto il mondo ribellatevi al "vino" blu made in spain. Che l'innovazione sia la leva su cui le cantine  vitivinicole e i produttori vitivinicoli debbono seguire è ovvio, ma questo non significa stravolgere  un prodotto che per molti è definito "nettare degli dei". Una startup spagnola ha deciso di "svecchiare " un settore che definiscono  il  più “mentalmente chiuso” della Terra, creando del vino di colore blu.  Questa bevanda, perchè di questo si tratta e non di vino,sarebbe realizzata mix di uve rosse e bianche raccolte in diversi vigneti in giro per la Spagna, tra l’Aragona e la Castiglia.  Il "miscuglio" è stato creato in […]

Callipo premio di produzione di 600 euro ai dipendenti

Filippo Callipo il re del tonno, ha mostrato come si ami il suo lavoro ed i suoi dipendenti. Millionaire riporta la notizia di come questo imprenditore , nel vero senso della parola, abbia gratificato il lavoor di propri collaboratori/ dipendenti con 600 euro Sono stati versati come premio di produzione per i risultati ottenuti nel 2015.  Il fatturato complessivo del gruppo è stato di 54,6 milioni di euro. La Callipo è l’azienda calabrese specializzata nella produzione di tonno in scatola

Lavare il pollo può causare gravi patologie

La Food Standards Agency, l'agenzia governativa britannica ha inviato una comunicazione che  invita a non lavare il pollo e similari. Lavare il pollo, le uova e altri alimenti crudi, prima del consumo aumenta da Campylobacter, un batterio che può causare infezioni alimentari ma anche febbre, diarrea, vomito, e in alcuni casi conseguenze ben più gravi come sindrome del colon irritabile e la sindrome di Guillain-Barré, una grave patologia del sistema nervoso.

Ikea ritira la cioccolata fondente.

 Allergeni non sufficientemente dichiarati in etichetta   Ikea ritira il cioccolato fondente Choklad Mörk 60% e Choklad Mörk 70% poiché la presenza di latte e nocciole è dichiarata in modo insufficiente sulla confezione dei prodotti. Il richiamo riguarda tutte le date di scadenza. Il motivo del ritiro, segnala Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, stando a una nota diffusa oggi da Ikea è la presenza di sostanze non sufficientemente dichiarate in etichett. I clienti allergici al latte o alle nocciole o altrimenti interessati sono invitati a riportare i prodotti in questione presso il punto vendita più vicino, dove verranno interamente rimborsati. Il prodotto potrebbe infatti scatenare allergie nei consumatori […]

Vietata la vendita di alcuni lotti di cozze e ostriche nei Paesi Bassi

 Sono contaminate da tetrodotossina, una potente neurotossina 100 volte più tossica rispetto al cianuro di potassio, il veleno del pesce palla. il Ministero della Salute olandese lancia l'allarme   La NVWA, l'autorità olandese garante della sicurezza dei prodotti alimentari e del consumo, sabato ha lanciato un'allarme per la presenza della tetrodotossina in alcuni lotti di cozze e ostriche provenienti dalle zone est e nord della Schelda nei Paesi Bassi. Cozze e ostriche non possono essere vendute. La tetrodotossina (TTX) è una potente neurotossina, essa trae nome dalla famiglia dei Tetraodontidae o pesci palla che sono in grado di secernerla attraverso quattro denti fusi in un becco, adatto a rompere conchiglie, […]

Cina: pezzi di metallo nella lattine della polpa di pomodoro prodotto in Italia.

 Ritirato dal commercio il pomodoro sardo messo in commercio rivisitato dai cinesi con il nome di KAGOME   I cinesi arrivano dappertutto, copiano e incollano, producono, imitano, investono risorse, pulite o meno non si sa. Prima era solo la tecnologia, ora puntano anche i prodotti alimentari. Si danno al pomodoro Camone sardo, per esempio: copiano, storpiano il nome, lo chiamano Kagome e lo immettono sul mercato. Solo che oggi il Kagome cinese, prodotto nelle industrie di lavorazione italiana, è stato volontariamente ritirato dal mercato, in quanto a seguito dei risultati emersi dai controlli di qualità interni, il fornitore, a titolo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza, ha ritirato […]

Inghilterra Brexit, scenari sul export agroalimentare made in Italy

A cura di Anna Zollo L’uscita dall’Europa da parte dell’Inghilterra avrà gravi ripercussioni sul sistema agroalimentare italiano. Già nei giorni scorsi il Sole 24 ore aveva fatto una proiezione: nel 2016 l’export diminuirebbe  di 1-2 punti percentuali  , vale a dire 200-500 milioni di euro in meno di beni esportati. Nel 2017, invece, si verificherebbe una riduzione che potrebbe variare dal 3 al 7%, tra i 600 milioni e gli 1,7 miliardi di euro in meno. Dando un’occhiata ai dati si evince come il Regno Unito,  nelle esportazioni,    incide per il  del 9,5% sul totale, Alterazioni sono ipotizzabili anche sul lato delle importazioni, è ipotizzabile  un incremento dei prezzi […]