Gli allievi dell’Ipaa di Fabro conquistano la delegazione dei docenti dell’Est Europa

Una giornata all’insegna della condivisione e dello scambio culturale quella che si è tenuta presso l’Ipaa di Fabro venerdì 17 maggio. Gli allievi e il corpo docente della scuola, sotto la direzione della Dirigente Cristina Maravalle, hanno accolto la delegazione Proveniente dalla Bielorussia, Moldavia, Ucrania.
I partecipanti, tutti dirigenti delle scuole di ogni ordine e grado dei paesi dell’est, sono giunti in Italia grazie allo scambio organizzato dalla Fondazione Giovanni Paolo II (FGPII). L’ iniziativa rientra nel Study Tour per scambi di best practices con l’Italia ed è inquadrata nel progetto “School Garden, Network of Business Incubators for the development of modern agricultural entrepreneurship, professional and social growth of young people in poor and suffering rural communities” ENI/2017/394-138 finanziato dall’Unione Europea, coordinato da Green Cross Belarus, del quale la Fondazione Giovanni Paolo II è partner tecnico.
Durante la mattinata i visitatori sono stati coinvolti nelle attività didattiche dell’Ipaa, sia partecipando alle lezioni in aula (anche in versione clil) che ai laboratori organizzati dagli allievi delle diverse classi.
La giornata è proseguita presso il comune di Parrano dove la delegazione è stata ricevuta dal sindaco Filippetti per poi visitare la cooperativa di comunità del comune e la scuola primaria, nell’ottica di continuità specifica del curriculum verticale dell’Istituto.
All’ora di pranzo il folto gruppo si è spostato presso la Poggiovalle Tenuta Italiana, sia per gustare l’ottimo pasto che per toccare con mano il modello vincente Made in Italy perseguito dalla struttura, uno dei più begli esempi di multifunzionalità agricola/ricettiva dell’area umbra.
La Tenuta Poggiovalle, fra l’altro, è una delle tante realtà imprenditoriali che ospitano con esito davvero apprezzabile gli allievi dell’Ipaa per Alternanza Scuola Lavoro.
“Un’esperienza più che positiva”, ha affermato la dirigente Cristina Maravalle, “che ci ha consentito di esportare il modello Scuola/ Territorio che stiamo portando avanti da alcuni anni e di mostrare anche ad illustri ospiti stranieri quanto sia fondamentale il supporto delle amministrazioni locali che ci sostengono quotidianamente”.