I NAC, NUCLEI ANTIFRODI CARABINIERI A FIERAGRICOLA WORK – SHOP SULLA “LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE” E LO “SPRECO ALIMENTARE”

Verona, 6-9 febbraio 2014. I Nuclei Antifrodi Carabinieri del Comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari saranno presenti a FIERAGRICOLA – International  Agricultural Technologies Show presso gli spazi espositivi del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. I visitatori potranno porgere domande e chiedere informazioni su come tutelarsi dalle frodi alimentari, e sulle più recenti attività sviluppate dal Reparto Speciale dell’Arma che opera a tutela della corretta destinazione dei finanziamenti UE e in particolare contro l’“agropirateria“. I Militari dei NAC illustreranno in particolare le nuove forme di contraffazione dei prodotti agroalimentari che oggi riguardano soprattutto le violazioni alle regole sulla ETICHETTATURA e sulla TRACCIABILITA’: i più  recenti riscontri operativi su tali violazioni hanno infatti portato i NAC ad effettuare nel corso del 2013 sequestri per oltre 9 milioni di tonnellate di prodotti alimentari e di oltre 3 milioni di etichette/packaging irregolari. 
I Nuclei Antifrodi Carabinieri incontreranno presso lo stand del Mipaaf – (padiglione 2)  gli studenti degli Istituti ad indirizzo agrario e turistico alberghiero presenti in fiera e parteciperanno anche ai work shop i giorni 6 febbraio alle ore 12.15 con l’Ispettorato controllo qualità e repressione frodi dei prodotti Agroalimentari sul tema “Azione Antifrode e Tutela della Legalità nel Comparto Agroalimentare” e venerdì 7 febbraio alle ore 10.30,  con UNAPROL sul tema “ Lotta alle Frodi sull’Olio Extravergine d’Oliva”.
A Fieragricola di Verona, inoltre, verranno presentati  il “Decalogo per il consumatore”, e in occasione della Giornata Mondiale contro lo Spreco Alimentare prevista il 5 febbraio 2014  “I Consigli Antispreco dei NAC”. 
I consumatori possono consultare il sito istituzionale del Reparto sul link http://www.carabinieri.it/Internet/Cittadino/consigli/tematici/, inoltrare segnalazioni alla casella di posta elettronica ccpacdo@carabinieri.it, oppure contattare direttamente il numero verde 800 020320. Per i casi più gravi e urgenti il cittadino può sempre rivolgersi ad una delle oltre 4600 Stazioni Carabinieri diffuse su tutto il territorio nazionale.