IL PASSAPORTO DIGITALE DEL “CIOCCOLATO DI MODICA IGP” PER LA TRACCIABILITA’ E LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

Grande soddisfazione per il Consorzio del Cioccolato di Modica per la riuscita del convegno
” Il Passaporto Digitale del Cioccolato di Modica Igp per la tracciabilità e la lotta alla contraffazione” organizzato in collaborazione con il Comune di Modica.
Nell’aula Consiliare di Palazzo San Domenico si sono dati appuntamento, lunedì 7 ottobre, tutti gli attori più importanti del panorama nazionale e gli esperti della materia.
Sul tema, si sono confrontati illustri relatori alla presenza di Paolo Aielli Amministratore Delegato del Poligrafico e Zecca dello Stato, che ha portato i saluti ad un par terre di personalità presenti far i quali: S.E. Filippina Cocuzza Prefetto di Ragusa, il Dott. Fabio D’Anna Procuratore Capo della Repubblica di Ragusa; il Giudice Andrea Reale in rappresentanza del Presidente del Tribunale, il Colonnello della Guardia di Finanza Giorgio Salerno, il Colonnello dei Carabinieri Gabriele Gainelli, il Colonnello dei Carabinieri della Tutela Alimentare Francesco Sclafani, Giulia Intrisano e Francesco Ferrante rispettivamente Comandante della Tenenza GDF di Modica e Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Modica. Presente il Dirigente di ICQRF Sicilia Giacomo Gagliano, Michele Zema Direttore Commerciale di CSQA, Michele Lonzi Presidente del Consorzio di Tutele del Limone IGP di Siracusa, Elena Albertini V. Presidente di Arancia Rossa di Sicilia, Enzo Cavallo Direttore del Ragusano Dop e il presidente del Consorzio Olio Dop Monti Iblei, Giuseppe Arezzo, il Presidente F.F. della fondazione Grimaldi Filippo Pasqualetto. Nutrita rappresentanza dei produttori di cioccolato di Modica IGP.
I lavori, coordinati da Marco Sammito Capo Ufficio Stampa del Comune di Modica, si sono aperti con l’intervento del Sindaco di Modica, Ignazio Abbate che ha sottolineato “…tutelare il cioccolato è un dovere in quanto è grazie alla barretta di Modica che la città ha conquistato il palcoscenico internazionale. La lotta alla contraffazione deve, e subito, iniziare proprio dalla nostra città”. Di seguito gli interventi, di Salvo Peluso Presidente Consorzio Tutela Cioccolato che ha manifestato la gratitudine sua e dei consorziati per tutte le istituzioni e le forze di polizia che contrasteranno la contraffazione, difendendo al tempo stesso posti di lavoro; di Edy Bandiera Assessore Regionale Agricoltura – Sicilia che ha dichiarato che…” il consorzio del cioccolato di Modica conferma con questa iniziativa e con il passaporto digitale di essere un passo avanti e, anche alla luce della recente approvazione di una specifica norma nel collegato alla finanziaria regionale, le altre 63 denominazioni d’orige siciliane potranno godere di un sistema avanzato di blockchain”.
Quindi Mauro Rosati, Direttore Generale Qualivita, ha introdotto i lavori esprimendo il suo apprezzamento per la iniziativa che si colloca fra le più significative poste in essere per promuovere le ragioni della tracciabilità e della lotta alla contraffazione per la difesa del Made in Italy.
Ha invitato Paolo Aielli Amministratore Delegato della Zecca dello Stato a prendere la parola. Aielli non ha mancato di sottolineare come “… il rapporto del sistema pubblico con il sistema privato, mai come in questa occasione dimostra che una efficace sinergia è l’ingrediente principale per tutelare il patrimonio fondamentale del nostro Paese”.
Altro saluto apprezzato quello di Piero Bonato Amministratore delegato di CSQA che era accompagnato dal Direttore Commerciale Michele Zema.
Sono seguiti gli interventi in programma di:
Nino Scivoletto, Direttore Consorzio Cioccolato Di Modica su L’esperienza del cioccolato di Modica IGP che nel suo intervento di apertura ha ringraziato le istituzioni tutte che hanno consentito al sogno di realizzarsi e ciò grazie al sostegno di tutti i produttori e alla preziosa collaborazione della Direttrice Culturale Grazia Dormiente, presente in aula.
Stefano Imperatori, Direttore Sviluppo E Soluzioni Integrate dell’IPZS;
Passaporto Digitale – Tecnologia e sistemi di sicurezza a difesa della qualità e originalità dei prodotti italiani. “Per tutelare il primo prodotto food al mondo, il Cioccolato di Modica, è stato introdotto grazie ad un contrassegno ed un’APP – Trust Your Food – un sistema con una soluzione tecnologica basata sulla combinazione di due elementi fondamentali: la stampa di sicurezza e le caratteristiche digitali.

Luca Valdetara, Resp. Divisione Dop/Igp/Stg/Biologico Di Csqa sul tema Il nuovo CSQA DOPS 4.0: strumento innovativo per la certificazione delle D.O. “Csqa garantisce la corretta applicazione del Disciplinare di produzione ed il rispetto del piano di Controllo, nel futuro prevista la possibilità di tracciare anche gli ingredienti utilizzati nella produzione del Cioccolato di Modica IGP”.
– Alberto Improda, Studio Legale Improda Denominazioni di Origine: le nuove frontiere di una tutela forte. “Iniziativa particolarmente lungimirante quella del Consorzio del cioccolato di modica IGP, pone l’accento sul Passaporto Digitale che rappresenta oltre ogni ragionevole certezza, una arma preziosa contro la contraffazione. Attenzione anche alla evocazione tema recentemente venuto alla ribalta per il formaggio spagnolo Manchego”
– Stefano Vaccari, Capo Ispettorato Centrale Repressione Frodi Mipaaf: Food, Web e tutela del consumatore. La qualità è sempre sinonimo di quantità e realizza un controllo sempre più efficace della filiera produttiva. Proteggere il nome Modica è decisivo. Intervenire sulle piattaforme di vendita on line concretizza importanti risultati grazie a ICQRF anche entro 48 ore dall’intervento. Per fare ciò il Consorzio, il primo gennaio 2020 registrerà sulle piattaforme Alibaba ed EBay il Cioccolato di Modica, quale titolare del diritto di proprietà intellettuale del nome – cioccolato di Modica.
Luigi Cortellessa, Comando Carabinieri Per La Tutela Agroalimentare: Strumenti di contrasto alle frodi in campo agroalimentare. “Ha senso parlare di legalità a Modica, significativamente nella sede del Governo locale, ricordando Pierluigi Rotta e Matteo Demenego che hanno reso il sacrificio della loro vita per difenderla. Il Cioccolato di Modica al pari delle altre eccellenze evidenzia una intima parentela tra l’arte, la letteratura e il cibo italiano. O sarete bravi a essere ambasciatori, ma anche predicatori, del cioccolato di Modica o avrete perso la vostra storica occasione. I Carabinieri della tutela Agroalimentare faranno la loro parte per la tutela e la lotta alla contraffazione”
La cerimonia si è conclusa con la consegna da parte del sindaco Abbate, della “Barretta Oro cioccolato di Modica Igp”, conferita dal Consorzio a Paolo Aielli, Stefano Vaccari e Luigi Cortellessa.
Gli atti del convegno per il loro valore scientifico saranno oggetto di pubblicazione.