Intervista a Dino snc Paola Nicolosi…il post covid 19

Buongiorno, può presentare la sua azienda (produzione, trasformazione, servizi etc.) e dirci quale è il mercato di riferimento: locale, nazionale internazionale

La nostra azienda si occupa di beverage, abbiamo brevettato una macchina Spremisalute, unica al mondo che con la stessa macchina si possono spremere sei tipi di frutti diversi,  fra cui l’ananas freschi a freddo.

Siamo presenti nel mercato nazionale e in sviluppo quello internazionale. www.dino.bio

Può dirci come è nata l’idea di attivare questa sua attività? E’ un’azienda di famiglia o appartenuta ad altri prima di Lei?

 

L’azienda nasce da uno studio di medicina funzionale, quindi i benefici delle spremute fresche a freddo, come prevenzione per la buona salute, da lì è scaturito il bisogno di ideare e poi brevettare una macchina che riusciva a fare questo.

 

Quali sono le ricadute che il COVID19 ha avuto sulla sua attività’?

Naturalmente l’effetto COVID con la totale chiusura di tutti i bar dove siamo presenti, ha paralizzato sia l’apporto eçonomico delle macchine installate e naturalmente il blocco del potenziale altro sviluppo.

 

Quanto incideranno secondo Lei le nuove restrizioni poste in essere  sul suo comparto di riferimento e sulla sua attività?

Penso che ancora ne avremo per il ritorno alla normalità, perchè c’è panico da parte della gente a frequentare luoghi pubblici, a parte i  disagi che ci sono di fare le file per evitare assembramenti.

Quali strategie estere, se le conosce, ritiene interessanti che secondo lei possono essere replicate? Sicuramente appena si torna alla normalità ci vogliamo affacciare al mercato estero, perchè i consumi delle spremute sono doppi rispetto all’Italia.

 

 

Chi in questo periodo le è stato vicino?

Quello che io mi aspettavo per sentirmi tutelata era l’intervento immediato dello Stato e dalle banche, ebbene ad oggi l’unico beneficio che abbiamo ricevuto è stato, 600,00 euro per due mesi, non voglio iniziare a fare commenti negativi, rischierei di non finire più, ma presumo che riuscite ad immaginarli.Le banche ad oggi nessun aiuto nuovo, se non la sospensione delle rate del mutuo, che comunque non potevano essere pagati per assenza assoluta e permanente di lavoro e quindi di introiti.

 

Quali strumenti è necessario attivare per poter risollevare il suo comparto e la sua categoria?

Sicuramente per poterci risollevare abbiamo di bisogno:Sospensione di tutti i pagamenti, nuovi finanziamenti con almeno due anni di pre-ammortamento e con una parte a fondo perduto e benefici per le nuove assunzioni dei dipendenti.

Come si relazionerà da oggi in poi con i suoi clienti e con i suoi fornitori?

Sicuramente dopo questa esperienza non metterò mai più e per nessun motivo l’azienda a rischio fallimento.Con i clienti farei delle assicurazioni per i crediti, mancati incassi in caso di Pandemie o calamità varie, con i fornitori avrei la pretesa che loro facessero la stessa cosa con noi.

·-

Modificherà il suo approccio nella gestione della sua attività?

 

Ovvio che modificherò la gestione aziendale, mettendo delle somme da parte per affrontare imprevisti di mancato guadagno.

Descriva quello che ritiene importare...

Sicuramente una più idonea gestione dei soldi pubblici, che in questo momento specifico lascia molto a desiderare, come se le misure agevolate nascessero per essere assegnate a chi non ne ha un bisogno indispensabile per continuare a fare impresa o ancora peggio progetti fantasma.

Le linee guida del OMS e del ISS dicono che ogni persona deve consumare almeno 400 grammi di frutta al giorno, per potenziare le difese immunitarie, (oggi più che mai indispensabili) la cosa è al quando impossibile per i bambini e per gli anziani, visto i problemi di inappetenza, cosa invece fattibile con una spremuta al giorno, molto più facile da consumare; pertanto il ministero della salute, delle politiche agricole e dell’istruzione dovrebbero indire un progetto.

 

 

DINO Snc è una società che si avvale dell’opera di Ippocrate srls per l’automazione industriale dei processi di spremitura a freddo delle melagrane, degli ananas, del pompelmo rosa, del limone, del mandarino e dell’arancia e la distribuzione della frutta avviene presso le piattaforme dei punti vendita. La società affida le proprie macchine con contratti personalizzati.
La Dino nasce dall’unione di professionisti nel settore della scienza alimentare e da trent’anni di esperienza produttiva.
L’amore per la terra, il rispetto della natura, la tutela dell’ambiente ed il benessere per l’uomo sono valori che accompagnano ogni giorno l’operare della Dino, specializzata nella produzione e distribuzione nel campo dell’Ortofrutta ed in particolare in quello agrumicolo di prodotti Convenzionali, Biologici e Biodinamici.
Le ricerche medico-scientifiche e gli studi sull’alimentazione naturale rappresentano oggi un nostro punto di forza ed avvalorano ogni nostra scelta.
Spinta da attenti studi condotti in passato dai nostri esperti, la Dino si è specializzata negli anni alla selezione e distribuzione del frutto del Melograno e nella fornitura di attrezzature utili alla sua spremitura.
Oggi la nostra rete distributiva di Melagrana da spremere rappresenta un punto di riferimento a livello internazionale, fornendo giornalmente migliaia di attività come bar, ristoranti, centri estetici, palestre, etc…

About Frodi Alimentari

Frodialimentari.it - il portale sugli illeciti agroalimentari