L’Europa chiama le imprese agroalimentari per decidere come operare

La Commissione Europea la lanciato una consultazione pubblica  in materia di etichettatura di origine degli alimenti.
La possibilità per gli operatori del comparto alimentare di partecipare alla consultazione pubblica on line è fissata per il 22 maggio
Le informazioni raccolte tramite la consultazione saranno utilizzate dalla Commissione per redigere una relazione che deve essere presentata al Parlamento europeo e al Consiglio entro dicembre 2014. La relazione analizzerà la necessità di una nuova legislazione in materia di norme sull’etichettatura obbligatoria tenendo conto della necessità per il consumatore di essere informato, della fattibilità della fornitura dell'indicazione obbligatoria del paese di origine o del luogo di provenienza e un'analisi dei costi e benefici dell'introduzione di tali misure,
 tra cui l'impatto sul mercato interno e sul commercio internazionale.
Necessario quindi la partecipazione per evidenziare le crticità da evidenziare.
Per poter partecipare   alla consultazione le imprese astigiane possono scaricare il modulo pubblicato sulla home page del sito www.at.camcom.it, sezione novità.
 
Il questionario compilato va inviato entro il 22 maggio a ALPS Enterprise Europe Network – Unioncamere PiemonteVia Cavour, 17 – 10123 Torino tel. 848 800 229 – email sportello.europa@pie.camcom.it