NAS Alessandria: sequestrata un’attività di ristorazione collettiva

I Carabinieri del NAS di Alessandria, al termine di un’indagine che ha avuto come oggetto un ristorante, hanno dato esecuzione al sequestro preventivo dell’intera attività su ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari (GIP) del Tribunale di Vercelli.

Il provvedimento è stato eseguito in quanto, nel corso dei loro accertamenti, i militari hanno rilevato:

l’emissione in atmosfera di fumi molesti provenienti dalle cucine del ristorante, con conseguente disagio per gli abitanti del condominio in cui era ubicata l’attività;
l’illecito smaltimento nella rete fognaria degli oli esausti utilizzati per la frittura degli alimenti.
Il valore complessivo dell’attività oggetto del sequestro ammonta quasi a mezzo milione di euro.