NAS: controlli sulla sicurezza alimentare. Due strutture chiuse e ingente sequestro di vino e di prodotti per l’agricoltura

Il NAS di Salerno, collaborato col personale delle locali Asl, ha eseguito verifiche igienico sanitarie presso molteplici attività commerciali nelle province di competenza.
Nello specifico, a causa delle gravi condizioni igienico-sanitarie rilevate, sono stati sottoposti a chiusura un impianto di macellazione di circa 4.000 mq e un bar-gastronomia rispettivamente ubicati nelle province di Benevento e Salerno; sempre nel salernitano è stata sottoposta a chiusura una cucina, annessa ad un supermercato ed utilizzata per preparazioni gastronomiche, che oltre ad essere abusiva, versava in precarie condizioni igienico-sanitarie.
In un ristorante dell’avellinese invece sono stati sottoposti a sequestro amministrativo circa 50 kg di prodotti alimentari privi di tracciabilità.
Tutti i titolari degli esercizi commerciali sono stati segnalati alle competenti Autorità Sanitarie.
Nella provincia di Venezia, è stata sottoposta a sequestro dal NAS di Treviso un’intera cantina vinicola abusiva poichè priva della prescritta registrazione sanitaria, estesa su una superficie di circa 700 mq, comprensiva di 21 vasche contenenti complessivi 1.794 ettolitri di vino nuovo in fermentazione atto a dare “Pinot Grigio doc Venezie” ottenuti dalla campagna vendemmiale in corso. Segnalato alle Autorità Amministrative e Sanitaria il legale rappresentante dell’azienda agricola.