NAS Milano: svolta imprevista di un controllo amministrativo. Arrestato un catturando

L’acume investigativo dei Carabinieri del NAS di Milano ha portato, nel corso di un’ispezione igienico sanitaria presso una macelleria lombarda, ad un imprevisto sviluppo operativo.

I militari hanno notato che una parte della struttura sembrava essere stata adibita a una vera e propria soluzione abitativa, ove trovava alloggio un cittadino rumeno visibilmente innervosito dalla presenza dei Carabinieri.

Insospettiti, gli Ispettori dell’Arma hanno deciso di approfondire gli accertamenti e hanno così scoperto che il sospetto era destinatario di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale, in quanto condannato a più di tre anni di carcere per reati relativi ad armi e ricettazione.

Il catturando, immediatamente arrestato, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di San Vittore, mentre il proprietario della macelleria è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per favoreggiamento personale.

Per quanto riguarda gli aspetti amministrativi del controllo, invece, l’Autorità Sanitaria, su precisa segnalazione degli uomini del NAS, ha disposto l’immediata chiusura dell’attività commerciale per gravi carenze igienico – sanitarie.