NAS Salerno: controlli presso ristoranti e stabilimenti per la produzione di mangimi

Il NAS di Salerno, unitamente al personale dell’ASL/SA, ha effettuato dei controlli igienico – sanitari presso diversi ristoranti specializzati nella preparazione di cibi etnici.
Al termine dei loro accertamenti i militari hanno proceduto a sequestrare amministrativamente oltre mezza tonnellata di alimenti vari, per i quali i titolari delle attività non erano riusciti a fornire documentazione atta a stabilirne la tracciabilità, elemento determinante al fine di assicurare la sicurezza alimentare.
Nell’ambito dei medesimi controlli, inoltre, i Carabinieri campani hanno proceduto alla chiusura immediata di un ristorante per gravi non conformità igienico sanitarie, e ne hanno diffidati altri due per la presenza di lievi criticità.
Il valore complessivo dei provvedimenti adottati ammonta a circa 200.000 euro.

Gli Ispettori del NAS di Salerno, sempre unitamente al personale dell’ASL/SA, hanno effettuato anche un altro tipo di controllo igienico – sanitario, questa volta destinato alle attività praticate all’interno di un’azienda per la produzione di mangimi.
Nel corso degli accertamenti, gli operatori hanno proceduto a sequestrare amministrativamente quasi due tonnellate di materie prime e sottoprodotti di origine animale impiegati nella produzione di mangimi, privi di documentazione atta a stabilirne la tracciabilità.
Al termine dell’ispezione il mangimificio, disposto su una superficie di circa 200 mq, è stato chiuso per gravi non conformità igienico sanitarie, strutturali ed autorizzative.