NAS Salerno: sequestrate 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi per un valore di 1 milione di Euro

Il N.A.S. di Salerno, collaborato dal personale dell’ASL locale, nel corso di un ispezione all’interno di uno stabilimento sito nella provincia di Salerno, ha sequestrato 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi quali mais, orzo, fave e bietola, privi di documentazione attestante la tracciabilità. Al termine dell’ispezione si è proceduto anche alla chiusura dell’intero stabilimento, avente una superficie di 1000 mq, per gravi carenze igienico sanitarie e strutturali. Il valore dei provvedimenti adottati ammonta a circa 1 milione di euro