Nas sequestrano 7.500 lt. falso olio extra vergine

 Smascherata una frode internazionale che ha avuto oggetto l’olio extravergine di Oliva.

Le indagini, condotte dai Nas e dall’ipsettorato qualità repressione frodi sono iniziate nel mese di maggio 2011, hanno interessato le province della Toscana, dell’Emilia Romagna e del Lazio. Le Nazioni   coincriminate sono la Spagna e l’area  Maghreb. Il tutto avveniva attraverso l’uso  di materie prime per la sofisticazione degli olii (clorofilla e betacarotene) cedute poi  ad oleifici compiacenti, per la successiva adulterazione e la distribuzione, ad attività di ristorazione oppure al commercio tipo "porta a porta", ad opera di grossisti e commercianti. Sono stati sequestrati  circa 2.500 litri di olio di oliva privi di rintracciabilità sono stati sequestri,  ed incriminate 17 persone