NAS: una persona denunciata per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione

Il NAS di Foggia ha deferito all’Autorità Giudiziaria la rappresentante di una ditta specializzata nel commercio di carni. La donna è accusata di aver detenuto 9 tonnellate circa di alimenti (pasta, passata di pomodoro e frutta secca), 756 litri di acque minerali e 6 litri di alcolici, tutto in cattivo stato di conservazione e stoccati all’interno di un deposito di sua proprietà. Il valore degli alimenti sottoposti a sequestro ammonta ad euro 15.000 circa.

Il NAS di Napoli ha effettuato un’ispezione presso un esercizio specializzato nella rivendita di generi alimentari. Al termine del controllo i militari hanno proceduto al sequestro di oltre un quintale e mezzo di prodotti (mozzarella, pane, provola affumicata, sott’olio e misto di salumi in cubetti) pronti per la commercializzazione, in quanto risultati privi di documentazione relativa alla tracciabilità/rintracciabilità.
Nel corso del medesimo accertamento, inoltre, i militari hanno proceduto alla chiusura di un deposito alimentare, in quanto non solo era stato attivato abusivamente, ma presentava altresì delle gravi carenze igienico sanitarie e strutturali.